BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pezzotta tra i ???ribelli???: spesso dissente dall’Udc

Savino Pezzotta rientra tra i dieci deputati italiani che si esprime, col voto dato alla Camera pi?? spesso in dissenso col gruppo di appartenenza. Ecco perch??.

Più informazioni su

 Non vuole essere definito “ribelle” ma Savino Pezzotta rientra tra i dieci deputati italiani (in tutto sono 650) che si esprime, col voto dato alla Camera più spesso in dissenso col proprio partito. Il parlamentare bergamasco o eletto nell’Udc infatti per 209 volte su 6.526 voti non ha seguito il gruppo di appartenenza, facendo il “pierino” della situazione. Nei primi dieci della classifica stilata dall’Espresso, lui è decimo ed è l’unico esponente del partito di Casini, ai primi sette posti ci sono invece tutti onorevoli del Pd, al contrario della hit parade dei senatori dove sono soprattutto i pidiellini a votare contro le indicazioni del loro partito.
Non è certo un tipo allineato lei…
Direi di no. Anche l’altro giorno ho votato in modo differente dal resto del gruppo.
Su cosa?
Sulla cooperazione internazionale, un argomento che mi interessa molto.
Ha votato con la maggioranza o con l’opposizione?
In questo caso ho votato col Pd, ma non è sempre così. Non è una questione di scelta di campo, di schieramento di qua o di là.
E che questione è allora?
E’ una questione di coscienza, della mia coscienza. Ci sono temi che mi trovano d’accordo con qualcuno, altri con altri. E a volte in disaccordo col mio partito.
E come reagisce l’Udc?
Nessuna reazione. E nessun problema. Non c’è alcun obbligo di voti di fiducia, visto peraltro che non siamo in maggioranza. E poi mi conoscono, sanno che non sono mai stato un ortodosso.
Quindi spesso non è in linea col partito?
No, non interpretiamola così. Io da cattolico ho l’obbligo di fedeltà solo nei confronti di mia moglie. Al partito devo lealtà, cosa che faccio. Peraltro mi sembra normale decidere secondo coscienza e non secondo logiche di schieramento.
A proposito di schieramento, il suo “capo” ha proposto un governo di larghe intese per superare l’attuale impasse. Dissente anche in questo caso?
No, sono d’accordo con Casini. E’ l’unico modo per uscire da questa stagnante situazione sotto gli occhi di tutti e ricominciare a muovere al politica italiana.
Ma il Pd ha bocciato l’idea che possa esserci ancora Berlusconi in questo governo delle larghe intese.
Senza Berlusconi non c’è il Pdl e senza il Pdl non si fanno le larghe intese. Mi sembra ovvio.
Non è che l’Udc sta cercando invece un avvicinamento con la maggioranza per “salvarla”?
Guardi questa logica della dietrologia ha dato finora pessimi frutti. Il punto è un altro: è finito il bipolarismo che si basa sulle leadership. Chi è il leader del centrosinistra? Non c’è. E Berlusconi è finito come leader del centrodestra. Allora si porti avanti una politica della mediazione, basta di qua o di là, si torni a discutere di politica.
Discutere di politica vuol dire tutti quanti insieme appassionatamente?
Vuol dire rimettere in moto un meccanismo immobile e confuso.
Confuso?
Sì, da un parte comanda la Lega, dall’altra Di Pietro. Ammetta che un po’ di con fusione c’è. Allora cerchiamo una via di uscita per ricominciare.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Battista V.

    Bravo Savino!!!
    La coscienza, innanzitutto tutto ed al di sopra di tutto!!!

  2. Scritto da TEX

    Ma che vada a fare il carica telai come faceva una volta e si risparmi di fare la morale, pensando di essere l’unico ad interpretare la religione

  3. Scritto da vg

    Grande uomo? Grande vecchia Democrazia Cristiana, si va dove tira il vento!

  4. Scritto da Guido Tersilli

    Sono di destra, ma in questo momento di grande confusione le parole di Pezzotta sono solo da apprezzare. Mi associo, grande Uomo!

  5. Scritto da Grande uomo

    Un grande uomo che dice cose banali.
    Chi direbbe: io tradisco mia moglie ed agisco non secondo coscienza?
    Ma fatemi il piacere: è una dichiarazione da uomo normale, non da grande uomo.
    Se oggi essere normali significa essere grandi uomini, allora mi ci metto anch’io, anche se non mi chiamo Pezzotta.

  6. Scritto da Roberto Pedretti

    Ma quali larghe intese? Le larghe intese servirebbero solo a distribuire le poltrone all Udc. Il popolo ha votato un governo per fare le riforme. Le larghe intese le vogliono solo coloro che vogliono fermare le riforme. Una su tutte la riforma federale dello Stato. Ricordiamo che l Udc ha votato contro il federalismo? La Lega Nord è la garanzia di un processo di cambiamento. Di Casini e Fini ne abbiamo avuto abbastanza. L’ on. Pezzotta ci risparmi le sue lezioni moralismo. Il Nord chiede Libertà