BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prima dell’esodo estivo le nuove regole della strada

Il Senato dà il via libero definitivo: tra le novità una stretta su alcol e droga e norme severe per le minicar.

Più informazioni su

L’aula del Senato ha approvato definitivamente il ddl con le modifiche al codice della strada.
I voti favorevoli (Pdl e Lega) sono stati 145, gli astenuti (Pd, Idv, Udc, Svp) 122, nessun voto contrario.
La legge dovra’ ora essere pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale in tempi rapidi per entrare in vigore prima del grand esodo estivo. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sostiene che la riforma entrerà in vigore domani, venerdì 30 agosto. In realtà solo alcuni articoli entreranno in vigore "il giorno successivo a quello della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale".
Gli articoli in questione sono: il 14 riguardante l’aumento delle sanzioni per chi produce o commercializza minicar e ciclomotori che superano i 45 kmh (da 1000 a 4000 euro), per le officine che truccano i motocicli e le minicar (da 779 a 3119 euro), per chi li guida (da 389 a 1559 euro); l’articolo 22 che stabilisce tutta la casistica della perdita dei punti della patente; l’articolo 28 che prevede l’obbligo delle cinture di sicurezza per le minicar; l’articolo 29 con l’obbligo di guida con lenti anche per i ciclomotori; l’articolo 33 sulle penalizzazioni per la guida sotto l’influenza di alcol o droghe e sul divieto assoluto di bere anche solo un sorso di birra per i neopatentati (nei primi tre anni) e per gli autisti di tir e bus; l’articolo 43 sulla revoca della patente in caso di guida sotto l’influenza di alcol e droghe ed il licenziamento per giusta causa per chi subira’ la revoca della patente professionale perche’ ubriaco o sotto gli effetti della droga.
Tutti gli altri articoli entreranno in vigore 15 giorni dopo la data della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Le novità riguarderanno tra l’altro: 1) saranno nulle le multe non notificate entro 90 giorni. Il termine attuale è di 150 giorni; 2) multe più care per l’eccesso di velocità. Chiunque supererà il limite di oltre 40 kmh ma di non oltre 60 kmh pagherà da euro 500 ad euro 2000 ed avrà la patente sospesa da uno a tre mesi. Chiunque superera’ il limite di oltre 60kmh paghera’ da euro 779 ad euro 3119 ed avra’ la patente sospesa da sei mesi ad un anno; 3) i diciassettenni potranno guidare se muniti di un patentino ed assistiti da un adulto. La patente B sarà vietata fino a 19 anni se il minorenne verrà pizzicato alla guida dopo avere bevuto e sarà vietata fino a 21 anni se verrà pizzicato con un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro; 4) i neopatentati (per i primi tre anni) non potranno bere neppure un sorso di birra prima di mettersi alla guida

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ol Claudì

    Proponiamo una legge dove se un automobilista viene multato palesemente per batter cassa, questa venga annullata senza nemmeno dover far ricorso!

  2. Scritto da luca

    Domenico..scendi tu dalla pianta!! Ha sempre funzionato più la prevenzione che la repressione..tanto più che incidenti, ecc..sono in calo da ormai 4/5 anni ma inversamente aumentano le multe, logico vero? e intanto le strade rimangono schifose, autostrade senza piazzole o P x camion ammassati in autogrill, illuminazione 0, allagamenti in ogni qual dove e soprattutto patente a gente che nn sa guidare e/o con visite mediche di circostanza.. ma si fa prima (e cassa) ad alzare le multe..

  3. Scritto da pippo

    Perfettamente d’accordo con zh, già il limite di 0,5 è abbastanza “tirato” ( se non ridicolo), è vero che se un autista sbaglia fà può fare un gran macello, ma adesso, che non possa nemmeno bere un caffè corretto mi sembra proprio assurdo. Alla luce dei fatti, poi, quando qualche ubriaco provoca un incidente grave, ha un tasso alcolemico molto al di sopra dello 0,5 , quindi, chi beve veramente, già se ne frega dello 0,5. E’ solo un altro pretesto per fare cassa. E noi italiani paghiamo …..

  4. Scritto da Domenico

    Pippo e zh…..ma dove state di casa ?? sulle piante ??? Le multe ci vogliono e devono essere un deterrente. Se uno non le vuole pagare, stia attento su tutto o vada col tram

  5. Scritto da zh

    Vedo che aumentano ancora le multe, d’accordo la severità ma qui si continua a “metter mano nelle tasche degli italiani”.
    Sull’alcol d’accordo sui limiti ma 0 per i neopatentati è assurdo,se uno beve una birra dopo due ore non è a zero alcol ma sicuramente è sobrio.
    Ma questo come si coniuga con l’orario di apertura di discoteche e locali? possono vendere alcol tranquillamente? mi sembra la politica dello struzzo.