BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Curva Nord: “Ciao zio Pel??, la burocrazia ti ha ucciso l’anima”

Pubblichiamo la lettera inviata dai tifosi della Curva Nord che salutano l'amico Sergio Damiani, scomparso venerd?? scorso, e chiedono che il pm sblocchi l'autorizzazione per il funerale.

Pubblichiamo la lettera inviata dai tifosi della Curva Nord che salutano l’amico Sergio Damiani (nella foto, ndr), scomparso venerdì scorso, e chiedono che il pm sblocchi l’autorizzazione per il funerale.

In relazione alla tragica scomparsa del nostro amico Sergio ed alla incredibile vicenda delle sue esequie prima fissate e poi rimandate a data da destinarsi, Vi mandiamo questa lettera, con la speranza che la possiate rendere pubblica per fare in modo che la gente si interroghi e che casi simili non possano mai più avvenire.

"Hai deciso di andartene così, in una maniera per noi incomprensibile ma che rispettiamo come tua ultima scelta. Lasci un vuoto enorme tra chi ti ha conosciuto, apprezzato, vissuto, per tutti o per una parte dei tuoi 37 anni di vita. Non riusciamo a essere arrabbiati con te perché la nostra rabbia si incanala verso chi ancora non ha accordato il permesso al tuo papà, alla tua mamma, ai tutti i tuoi cari ed a noi, tuoi amici, di salutarti per l’ultima volta. Lo Stato, la burocrazia, lo zelo di qualche funzionario, il disinteresse generale delle cariche istituzionali della città, la società in cui viviamo ormai priva di qualsiasi valore umano. Una o tutte queste cause insieme continuano a tenerti bloccato nella camera mortuaria dell’ospedale di Seriate.
A sole due ore dall’inizio dalle tue esequie, come se non si stesse parlando di un essere umano che ha lasciato questa terra, qualcuno ha comunicato, in maniera fredda e distaccata, quasi in modo obbligato e disinteressato, che il tuo funerale era sospeso. Spostato, in ottemperanza alle leggi, alle regole, alle disposizioni di un Pubblico Ministero. Ma come? Te ne sei andato venerdì 23 luglio e a nessuna delle persone preposte in questi casi per ottemperare alle pratiche burocratiche, è venuto in mente di predisporre ciò che leggi dello Stato impongono in questi casi? Come è possibile che a 2 ore dall’inizio del funerale si sospenda una cerimonia di per se già difficile da affrontare per chi ti ha amato e voluto bene? Ai sentimenti non ha pensato nessuno, solo la sterile, inutile, complicata burocrazia. Abbiamo bussato a mille porte, abbiamo chiesto aiuto a tutte le persone che conosciamo, autorevoli o meno che fossero. Solo porte in faccia, solo consigli su come comportarci usando buon senso. A tutte queste persone, a chi ancora ci impedisce di salutarti chiediamo: ma il nostro buon senso a cosa è servito? Voi mentre noi usavamo il buon senso, cosa avete fatto? Avrete forse alzato stancamente la cornetta del telefono per vedere se era possibile sbloccare la situazione. O forse non avete fatto nemmeno quello. Forse non vi siete nemmeno preoccupati di lavarvi la coscienza. Sergio era uno di noi, uno di quello che i media hanno etichettato come “ultrà”, come se l’appartenere a questo mondo giovanile fosse sinonimo di chissà che cosa. Come se sbandierarne la sua appartenenza al mondo della curva servisse per rendere appetibile, da un punto di vista mediatico, la sua scomparsa. Sulla vicenda legata alle sue esequie fissate e all’ultimo istante rimandate “a data da destinarsi” non una riga di condanna, non un corsivo di chicchessia. Solo qualche freddo, classico, articoletto apparso sui media locali: funerale spostato, gli amici, attraverso la voce di uno dei leader della curva atalantina protestano. Qualcuno si è spinto oltre inventandosi, senza fermarsi nemmeno di fronte alla morte, la notizia per fare scalpore:
secondo un quotidiano nazionale gli amici di Sergio avrebbero inscenato, una volta appresa la notizia del funerale rimandato, una contestazione all’ospedale di Seriate.
Questa l’attenzione che è stata dedicata a quello che a noi appare essere una vergognosa dimostrazione di disinteresse da parte della società verso la morte di una persona. Chissà, forse avremmo dovuto fare qualcosa di eclatante, qualcosa che obbligasse i media e la città a occuparsi del tuo caso. Non l’ abbiamo fatto, abbiamo usato il buon senso ma ci chiediamo continuamente se è stata la scelta giusta. Poi in fondo, riflettendoci, sappiamo che tu non sei arrabbiato per questo, perché alla fine, come tutti noi, sei un bravo ragazzo. Ciao zio Pelè".

I tuoi amici dell’Atalanta

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ol titti

    ciao pelè rimarrai sempre nei nostri cuori!!!!!

  2. Scritto da ultras

    ciao Pele’.sempre nel cuore della nord

  3. Scritto da Martì

    ripeto.. la prima parte della lettera è una denuncia comprensibile.. la seconda parte (ultras, stampa, ecc) NO ..la prima parte della lettera è per Pelè, la seconda è per voi.. se non l ocapite mi dispiace ma è cosi. chiudo. Rinnovo le condoglianze

  4. Scritto da biondo

    Ciao Pelè riposa in pace

  5. Scritto da x Marti

    ma conoscevi Pele forse?
    Che voce hai in capitolo in questa vicenda?
    I tuoi commenti lasciano il tempo che trovano potevi scrivere semplicemente “Condoglianze” avresti fatto miglior figura credimi!

  6. Scritto da un amico di pele'

    tu dovresti fare silenzio !!! se non sai le cose taci e non parlare tanto per dire qualcosa contro ! il tue e’ protagonismo !!!

  7. Scritto da luigi

    PONGO LE CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA E AMICI.. e dispiace per la burocrazia e il resto ma.. sono con il commento 1 per quanto riguarda la lettera. ormai la Curva prende posizione su tutto/i ..è un trattamento questo che può accadere (specie a cavalllo dei fine settimana) a qualsiasi cittadino e non solo ad un ultrà. Aspettiamo ora fate un partito, ma evitateci certi personaggi (ciatti nella lettera pur senza nome) a segretari ..

  8. Scritto da cris

    Non conosco tutti i retroscena di questa vicenda, ma credo che se l’autorità ha deciso in questo modo l’abbia fatto per un valido motivo, almeno lo voglio sperare. Non penso proprio sia stato per far dispetto al povero ragazzo, a una famiglia nel dolore o ai suoi amici.

  9. Scritto da Ciao Pelè

    R.I.P.
    Evitiamo inutili polemiche non è ne il luogo ne il momento adatto n. 1 e n. 4 nemmeno davanti alla morte di un ragazzo riuscite a tapparvi la bocca! Parli chi ha cognizione di causa e chi ha conosciuto e condiviso una vita con Pelè e non chi parla tanto per dar contro a qualcuno per ruggini o dissidi personali.

  10. Scritto da bobone

    grande vicinanza e grande rispetto, ma credo che nessuno si diverta a fermare un funerale e, se lo ha fatto, ci sarà un motivo. Che vale per gli ultrà e per la gente comune.

  11. Scritto da Non capisco

    Non capisco il bisogno di una lettera così.

  12. Scritto da Martì

    @6..le polemiche le innesca questa lettera.

  13. Scritto da finalmente

    @ 11….qualcuno che riesce capire…per tutti gli altri benpensanti, scusate se non siamo riusciti ad essere completamente chiari nella ns lettera e scusate tanto se chiediamo, crediamo in modo tutto sommato pacato e civile, delle spiegazioni…spiegazioni finora negate anche agli stessi familiari.

  14. Scritto da francesco

    Oggi è mercoledi, per essere concreti quando sbloccano il tutto? bgnews aiutaci tu

  15. Scritto da bobone

    Mi sembra una lettera rispettosa e un omaggio a una persona cara scomparsa, che pone un problema che non riguarda tanto un ultrà ma una persona comune. Credo però che se la magistratura ha bloccato i funerali e ordinato l’autopsia l’abbia fatto perché non ci siano ombre sulla morte di questo povero ragazzo. E’ comunque anche questa una forma di rispetto, anche se capisco i disagi e il dolore dei suoi cari.

  16. Scritto da Francesco Nessi

    Io non tifo Atalanta ma non riesco a capire cosa c’è di male in questa lettera: un gruppo di amici vuole delle spiegazioni (lecite) riguardo una situazione triste e drammatica. Sempre tutti i benpensanti a fare polemica… E poi le distinzioni tra ultrà e persone normali le state facendo sempre voi benpensanti (basta leggere i commenti), nella lettera questa distinzione non viene mai fatta perché in realtà non esiste. Condoglianze alla famiglia e agli amici

  17. Scritto da x n. 8

    x Marti. Le polemiche le innesca questa lettera? ma sei forse il magistrato o forse sei il medico che deve effettuare l’autoposia o fai parte dell’autorita competente che deve decidere lo sblocco delle salma per una degna sepoltura? Se non capite il senso di questa lettera beh allora inultile sprecare altro tempo. Voi evitate di commentare visto che Pelè magari neanche lo conoscevate!

  18. Scritto da basta commenti

    Proporngo a bgnews di togliere la possibilita’ di fare commenti a questo articolo!
    A prescindere che uno sia o no d’accordo con questa lettera vi chiedo di evitare di scrivere commenti.
    Grazie

  19. Scritto da marino foletta

    ciao Pelè.

  20. Scritto da Martì

    13 le innesca si..perchè trapela che il blocco delle esequie sia stato fatto perchè Pelè era un ultras..mentre come scrive giustamente Bobone.. è stato fatto perchè non ci siano ombre su quanto successo e non per fare torto a qualcuno, a tanti, alla famiglia o qualunque dietrologia ci veda/no gli autori della lettera.. RIPOSA IN PACE

  21. Scritto da s.s.

    “Basta commenti” non arrogarti il diritto di decidere per gli altri. Bergamonews lascia aperto lo spazio dei commenti, ma non sta scritto da nessuna parte che sia obbligatorio scriverli. Ognuno dà fondo alla sua sensibilità (che l’abbia o no). Perchè decidere dall’alto?

  22. Scritto da PAOLO

    Ciao Pelè…continua a tifare da lassù con gli altri nostri amici che ritroverai!!

  23. Scritto da Francamente..

    @17 che trapeli ciò lo vedi solo tu…nella lettera il riferimento al fatto che fosse un ultras è legato a come i media abbiano “usato” questa etichetta per riportare la notizia del decesso e del successivo blocco delle esequie…pur sforzandomi non trovo scritto ne in modo diretto ne leggendo tra le righe ciò che dici tu…rileggi bene e lascia perdere le sterili polemiche…almeno in questo caso

  24. Scritto da Martì

    @20..APPUNTO,SI POTEVA BENISSIMO EVITARE..

  25. Scritto da dannati

    Caro Bobone nessuno sostiene che eseguire l’ autopsia sul corpo di Sergio sia fuori luogo, stiamo in disappunto sul fatto che questa decisione venga presa il lunedi’ a due ore dal funerale quando l’ incidente e’ avvenuto venerdi’ mattina alle 9.30.
    Per Marti’ ti assicuro che da evitare sono i tuoi commenti.

  26. Scritto da Evitare..

    @ di denunciare il comportamente quantomeno approssimativo e privo di sensibilità di chi è preposto a certi compiti? Certo..si poteva evitare, turarsi per l’ennesima volta il naso, chinare la testa e fare finta di nulla…oppure si poteva scrivere una lettera che Pelè ci ha suggerito nel cuore…non si capisce bene che fastidio ti dia questa cosa ma alla fine poco conta..ciao Pelè, non ti curar di loro.

  27. Scritto da x i fo de co'

    la curva nord ????? ma chi sono ???? un soggetto politico ???? rappresentano qualcuno ???? …………….

  28. Scritto da gigi

    ma chi sono e quanti sono i tipi ???

  29. Scritto da fabbris angela

    ho perso un mio caro in circostanze analoghe…………..nessuna autopsia, volevano,ma lo avevano dimeso 2 gg prima del gestaccio dopo che era stato ricoverato 1 solo giorno in seguito all’ingestione di farmaci……sempre allo stesso scopo.
    ANDATE A CHIEDERGLIELO IN OSPEDALE IL MOTIVO PER CUI é MORTO, gridavo al magistrato.LORO LO SANNO; E LO HANNO DIMESSO SENZA CHE NESSUNO PSICOLOGO GLI PARLASSE….
    mi han preso per pazza pure a me..ma alla fine nn hanno predisposto l’autopsia….

  30. Scritto da @gigi

    Meno di quanti vorremmo,piu’ di quanti vorreste! Ciao zio
    pele’

  31. Scritto da Farebbero tutti silenzio

    Chiaro esempio del male che corrode la società: la mania di protagonismo. Ma nemmeno di fronte ad una morte riuscite a fare una cosa tanto utile come il silenzio?

  32. Scritto da Ciao Pelè amico mio

    Impossibile dimenticarti hai lasciato un vuoto immenso tutti noi “perchè fai il cuoco sei sempre a l’ostia e ti chiamano Pelè”!!!
    Salutaci il Ciubino guardateci insieme da lassu.