BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Niente mare, il single resta in città

Molti rinunciano alle vacanze e si godono la quiete delle strade semideserte. Ma la "sindrome del condizionatore" è in agguato.

Più informazioni su

Si può essere in vacanza pur rimanendo in città. L’agenzia Eliana Monti, che si occupa di organizzare incontri ed eventi a misura di spiriti liberi ha stilato, in occasione dell’estate, un vademecum per chi quest’anno non partirà per viaggi e vacanze.
Secondo i dati raccolti dal club per single il 29% degli iscritti resterà a casa, rinunciando alle ferie. Di questi il 70% sono uomini, mentre le donne sembrano più propense a ritagliarsi comunque spazi di relax lontane da casa, anche senza un compagno di viaggio.
"Un tempo durante i mesi più caldi eravamo abituati ad assistere a veri e propri esodi dalle metropoli e non solo, dichiara Eliana Monti, quest’anno invece molti più single scelgono di non partire per lunghe vacanze. Ecco perchè è importante conoscere e scovare angoli inediti delle nostre città e non cedere alla pigrizia per godersi comunque la spensieratezza del periodo estivo".
Secondo gli esperti del club per single la prima regola per chi resta in città è quella di non farsi prendere dalla "sindrome del condizionatore". D’estate il termometro sale, ma il caldo afoso non deve essere un alibi a rimanere seduti sul divano a guardare la tv con l’aria condizionata perennemente accesa a 21 gradi. Per non cadere vittime della noia è consigliabile uscire, stare il più possibile a contatto con la gente, frequentare mostre, sagre popolari o arene cinematografiche.
Dedicarsi agli hobby, molto spesso trascurati durante l’anno, può diventare un buon modo per rilassarsi e trascorrere le ferie in città. Riprendere in mano la vecchia racchetta ed andare a giocare a tennis, tornare a dipingere o finire di scrivere quel libro, riposto nel cassetto, possono essere attività utili a trasformare ordinarie giornate in giorni di vacanza e svago.
"Essere single, soprattutto in estate, non deve essere visto come un limite – spiega Eliana Monti – non aver un partner con cui condividere i momenti di vacanza non vuol dire dovervi rinunciare del tutto. Si possono trascorrere splendide giornate estive anche ritagliandosi degli spazi solo per noi stessi e coltivando le nostre passioni".
Secondo Eliana Monti è consigliabile far sì che la sera diventi un momento per staccare la spina dallo stress e gli impegni professionali. Nonostante la stanchezza, uscire per una pizza con un amico o una passeggiata per le vie del centro città può essere un’occasione per incontrare gente nuova. Anche poche ore di break in compagnia possono aiutare a rigenerarsi dopo una giornata faticosa.
Gli esperti del club per single affermano che è importante organizzare sempre qualcosa di diverso durante i week end. Anche se soli, si può scegliere di fare una gita fuori porta in una città d’arte oppure godersi un po’ di sole andando al mare. "Amici single, l’importante è divertirsi, liberarsi dallo stress e caricarsi di energia positiva in vista dell’autunno. Proprio per questo al nostro club organizziamo eventi e gite fuori porta per chi rimane in città" conclude Eliana Monti.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.