BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le regole d’oro per essere sempre chic

Stop a eccessi e cattivo gusto: l'estate 2010 premia eleganza e sobrietà, in vacanza ma anche sul posto di lavoro.

Più informazioni su

Stop al cattivo gusto e alla cafonaggine. L’imperativo categorico dell’estate è essere chic. Il portale virgilio.it ha dettato le regole  da seguire per sentirsi ed apparire sempre eleganti, in vacanza come al lavoro. Vale per le donne, ma anche gli uomini possono prendere spunto.
In vacanza
Per un giro in campagna: la donna chic non sfoggia la tenuta stivali di gomma, gonna pantalone in velluto con pieghe, maglione a collo alto e k-way. Indossa delle scarpe da tennis, con delle solette se è alta più di un metro e 70, con i suoi soliti vestiti da città.
Per andare in spiaggia: il cappello è d’obbligo, ma non di tela, una borsa con la crema solare e un grande asciugamano che non si sfilacci né faccia pubblicità a un marchio. Porta anche una rivista femminile o di design detto di alto livello (in caso di dubbio, chiedete al vostro giornalaio). Il costume è della sua taglia, se ha la pancia piatta si permetterà un due pezzi (triangolo), altrimenti un costume intero a bustino o con la schiena scoperta.
In piscina: niente tappanaso né cuffia, olio protettivo sui capelli legati con un elastico.
In montagna: non chiede in prestito a suo fratello i vestiti che indossava a quindici anni, possiede un guardaroba adeguato, non pantaloni da sci acrilici, cappellino con un blasone, né guanti foderati più piccoli di tre taglie.

In ufficio 
Non si lamenta del suo capo o dei colleghi: affronta l’argomento con fare di derisione. Ingenuamente, non mostra mai di sapere di piacere. È di una gentilezza eccezionale (malgrado quel che si pensa), ha sempre una parola gentile, ma non ha peli sulla lingua. Usa sempre espressioni piacevoli, addirittura caste.
Possiede un’agenda di un colore acidulo, un cellulare che si apre, senza suonerie personalizzate, in cui parla a voce bassa. Non manda mai nessuno a quel paese quando risponde al telefono. Finge di essere sempre disponibile, sempre in ascolto.
Non soffre di crisi isteriche.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.