BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Truffe agli anziani, la Cisl: denunciatele

“Serve una maggiore presenza delle forze di pubblica sicurezza sul territorio" dice Mina Busi, della segreteria della Fnp Cisl di Bergamo.

Più informazioni su

Con l’arrivo dell’estate ricompare il fenomeno delle truffe agli anziani che restano da soli nelle città vuote, in particolare nei pressi di centri commerciali, vicino alle parrocchie, nei parchi o in occasione del ritiro della pensione in banca e in posta.
Fenomeni di vero e proprio sciacallaggio da parte di bande di delinquenti e truffatori che compiono azioni vessatorie, quando non intimidatorie, contro gli anziani soli e incapaci di contrastare veri e propri professionisti del raggiro. Anziani spaventati che hanno paura anche ad uscire di casa persino per andare in Chiesa.
“Serve una maggiore presenza delle forze di pubblica sicurezza sul territorio – dice Mina Busi, della segreteria provinciale della Fnp Cisl di Bergamo -. La solita tecnica: persone eleganti e dai modi gentili, talvolta spacciandosi anche come dirigenti degli stessi supermercati, fanno "proposte che non si possono rifiutare". La tecnica del classico pacco da consegnare al figlio che guarda caso in quel momento si trova assente per lavoro o ferie. Altro fenomeno è quello di tirare sassi alle auto con anziano a bordo, millantando di essere stati urtati e chiedendo non il Cid, ma soldi contanti per "risparmiare il salto di classe con l’assicurazione"”.
“Alla Federazione Nazionale Pensionati della Cisl giungono quotidianamente persone che hanno subito furti o sono state raggirate. L’invito che rivolgiamo agli anziani – continua Busi – è di denunciare alla autorità qualunque attività criminale ai loro danni, diffidando di chi non si conosce ed evitando di soffermarsi con estranei in luoghi isolati. Bisogna poi tenere in memoria i numeri di soccorso (113-112-118) nei propri telefonini e impostare la funzione chiamata di emergenza”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.