BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Stiamo rimediando agli errori dei predecessori”

Il sindaco di Osio Sotto Attilio Galbusera elenca gli errori dei precedenti amministratori e replica alla lettera dell'ex consigliere comunale Arici.

Più informazioni su

Il sindaco di Osio Sotto Attilio Galbusera (foto) interviene in replica alla lettera dell’ex consigliere comunale Claudio Arici.

"Egregio Direttore,

premetto che non è mia abitudine replicare agli scritti di altri,soprattutto a quelli di un certo tipo, perché credo che la fotografia che la gente riceva da questi scambi epistolari finisca con l’alimentare quel luogo comune che vuole gli amministratori (non importa se ancora attuali od ex) più portati alla “grammatica” che alla “pratica”.
Credo sia legittimo approfittare dall’occasione fornita dalle dimissioni di un’assessore,del capogruppo consiliare e dalla restituzione di una delega Consiliare per innescare una discussione che possa più o meno entrare nel merito delle questioni, ma quando si approfitta di ogni occasione per fare la solita vecchia propaganda, con la P maiuscola tanto cara all’amico Claudio Arici – generando per di più nei lettori osiensi l’idea, ormai trita e ritrita, che l’attuale Amministrazione sia occupata solo ad azzerare e possibilmente distruggere quanto fatto dalla Precedente, che questa Amministrazione sappia solo stare ferma ed immobile perché caratterizzata da una totale assenza di progettualità, e/o peggio ancora che l’attuale Giunta usa come scusa, a quanto di cui sopra, alcuni ritardi e qualche piccolo errore procedurale dei predecessori – credo sia arrivato il momento di dire adesso basta.
Otto mesi di incontri a vario titolo in Regione Lombardia per riportare ad Osio Sotto i 400 mila euro del finanziamento per la Nuova Piazzola Ecologica che la Regione aveva ritirato “semplicemente” perché la precedente Amministrazione (del sindaco Mirio Bocchi sostenuto dalla lista “La Margherita”, ndr) aveva dato corso ad un appalto,definito dall’ufficio Regionale illegale e illegittimo, stanziare 350.000 euro per lavori urgenti di asfaltatura (appalto in corso di gara), perchè le strade di Osio Sotto, ovviamente, si sono rovinate tutte dopo la nostra elezione del 9 giugno 2009, oppure essere costretti ad aprire un nuovo e complicatissimo sottopassaggio pedonale con quasi 6 mesi di ritardo perché trovato non a norma, e con più di 30.000 euro di impianti funzionali dimenticati e nel contempo dover chiudere la strada di immissione perché pericolosa per gli utenti; queste sono alcune delle “scuse” adottate da questa Amministrazione, rispetto a dei piccoli errori procedurali della grande progettualità di chi ci ha preceduto. Ripeto, solo alcune “scuse”
Capitolo scuola, tanto per chiarire a tutti. Gara di aggiudicazione sospesa ad aprile 2009; ricordo che amministriamo dal 9 giugno 2009. In campagna elettorale non abbiamo mai nascosto la nostra volontà di costruire la nuova scuola media, allo stesso tempo abbiamo sempre dichiarato che non l’avremmo realizzata nel parco delle piscine, anzi che l’avremmo valorizzato per riportarlo ad essere un luogo degno del nome che porta; possiamo credere di aver ottenuto oltre il 51% dei consensi elettorali anche per questo?
Realizzare un Campus scolastico unico da 22 milioni di euro di costo; soldi disponibili ottenuti vendendo tutto il possibile del patrimonio pubblico per circa 6 milioni di euro, presunta vendita vecchie scuole elementari per 3.250.000 euro, e il resto con quali soldi pensavate di farlo? E tutti gli appartamenti che dovevano sorgere al posto delle vecchie scuole elementari, e tutti quelli previsti nella famosa area bianca; ce li siamo già tutti dimenticati? Stiamo appaltando in questi giorni il progetto della nuova scuola, caro Arici, però avete già deciso a priori che è sbagliata, che non sarà in classe A e che non sarà per nulla funzionale; tutto questo non è un poco strumentale?
Capitolo Pedemontana e Parco di Saore. Apprendo, solo ieri, che la precedente Amministrazione ha fatto di tutto per evitare un casello che vada a rovinare l’area del bosco dell’Itala e che Pedemontana Spa ha imposto la soluzione più rovinosa per quell’area; troppo tardi Arici, forse qualcuno si è dimenticato gli opuscoli elettorali della Margherita, quelli che spiegavano ai Cittadini un progetto fuori dal comune ,che non toccava assolutamente l’area del bosco dell’Itala, anzi queste preoccupazioni erano pure invenzioni strumentali delle allora Opposizioni Consiliari, che si abbia oggi almeno un minimo di coerenza con il passato!
Concludo parlando del Parco di Saore, la parte più falsa e bugiarda della lettera dell’amico Arici pubblicata su Bergamonews.it. Falsa perché il Comune di Osio Sotto ha ottenuto da Pedemontana la sola messa a disposizione di un’area agricola di circa 130.000 metri quadri nello stato di fatto, come testualmente recita il progetto approvato dal Cipe. Bugiarda perché Claudio Arici è l’unica persona estranea a questa Amministrazione che ha avuto la possibilità di vedere nell’Ufficio del Sindaco Galbusera i documenti che dimostrano la volontà di questa Amministrazione di arrivare a mettere a disposizione dei cittadini di Osio Sotto un’area realmente attrezzata a parco e perfettamente fruibile, non 130 mila metri quadrati di prato. Un parco attrezzato e fruibile, questo è l’impegno che il Consiglio Comunale del 29 gennaio 2009 aveva chiesto a Pedemontana e che la precedente Amministrazione non è stata in grado di far riportare e rispettare nel progetto definitivo approvato dal Cipe. Noi stiamo discutendo ancora oggi con Pedemontana, non dell’area in quanto tale, ma della volontà assoluta ed inderogabile di allestire un Parco fruibile dai Cittadini.
Mi spiace, ma le ultime quattro righe dimostrano nei contenuti, quanto sia assolutamente strumentale quella lettera e a cosa realmente mirava, e soprattutto non credo che sia assolutamente volontà di questa Amministrazione far tornare il paese di Osio Sotto ad una sorta di presunto, passato immobilismo, ammesso che sia mai esistito".

Attilio Galbusera, sindaco di Osio Sotto

La lettera dell’ex consigliere Arici

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fede

    Quello che sento in questi giorni ha veramente del comico. Signori 22 milioni di euro per una scuola significava mettere in vendita anche il comune.. … E non si venga a dire che un unico Campus avrebbe portato benefici che, messi sulla bilancia del territorio, oltre a far sparire per sempre un parco (di Moda con Bocchi) avrebbe richiesto di vendere molti gioielli di casa oltre che a costruire “parecchio” per incassare i soldi necessari alla realizzazione dell’attrezzatura… Ragioniamo Please

  2. Scritto da Fede

    Per 14 (1/2)
    Ritengo fondamentale evidenziare l’aspetto della legalità. I lampioni realizzati da poco tempo non sono a norma, cosi come non era legale la procedura di affidamento del lavoro relativo al primo lotto della piazzola ecologica. Forse per qualcuno sono sottigliezze insignificanti ma se l’Amministrazione precedente si fosse interessata non solo a rendere “più bello” il paese, ma anche a rispettare le leggi e le norme vigenti non ci sarebbe stato bisogno di spendere ulteriori risorse.

  3. Scritto da Fede

    Per 14 (2/2)
    La questione della scuola è assai più articolata. Non credo che ci fosse dubbio alcuno che l’Attuale amministrazione sia contraria alla scuola posta nel parco delle Ex piscine (una raccolta di firme e una proposta di referendum è stata fatta sul tema). La questione è: vogliamo un parco grande e accessibile inserito nel contesto urbano?… non capisco perchè tanto fermento sul Parco Saore mentre il parco delle ex Piscine sembra non interessare. Il verde è verde..

  4. Scritto da Claudio Arici

    Sono contento di aver contribuito ad aprire un dibattito su questioni che non ritengo marginali. Annoto solo che con Pedemontana è stato riaperto il confronto sui soldi (e qualcuno sospetta che sia un bel modo per prendere tempo) e che nella dettagliata lettera Attilio non scrive dove metteranno quel parco. Avevo solo allertato su un rischio e sarò il primo a ricredermi quando vedrò i fatti.
    Sulla scuola ribadisco quanto avevo scritto. Posso solo farlo presente ai cittadini. Propaganda appunto

  5. Scritto da Claudio Arici

    PS
    Attilio scrive “Stiamo appaltando in questi giorni il progetto della nuova scuola, caro Arici, però avete già deciso a priori che è sbagliata, che non sarà in classe A e che non sarà per nulla funzionale; tutto questo non è un poco strumentale?”
    Mai scritto niente del genere.

  6. Scritto da marilena

    per berghem. ci vuole un bel coraggio a dire che l’amministrazione bocchi ha fatto solo disastri! Del comitato ecologico forse è meglio non parlare, lei è informato su chi lo sovvenziona e perchè? A proposito della maschera(che è un’opera bellissima), questa amministrazione ha avuto il coraggio di togliere i fiori che l’ANPI aveva posato il 25 aprile e l’ha fatto durante l’ora di pranzo, se questa non è vigliaccheria…

  7. Scritto da pandemonio

    Marilena,Marilena non ricominciare con la storia fascisti e 25 aprile,siamo nel 2010.Non divagare.Ilgiudizio sulla vecchia amministrazione l’hanno gia dato i cittadini,fattene un ragione.

  8. Scritto da DELUSO

    Stanco di Bocchi ho votato la Lega: mi trovo la giunta in crisi, la lista che ho votato senza capogruppo, e siamo solo al primo anno. Sembrava dovessero rivoltare Osio come un calzino, e il paese è fermo da un anno. Ce n’è di gente come me che se tornasse indietro…… Quelli di prima li criticavo, ma almeno lavoravano.

  9. Scritto da Fede

    x Deluso…
    Forse varrebbe la pena sapere che il famoso “Patto di Stabilità” sta bloccando la progettualità di molti Comuni tra cui Osio Sotto. Il Patto dice che è possibile spendere solo ciò che incassi durante l’anno corrente.. ma in una situazione di crisi economica non credo che il comune abbia incassato molto.. ecco spiegato l’immobilismo.. non credo sia una volontà.. ma i paletti posti dall’Europa sono talmente rigidi che non lasciano spendere nemmeno i soldi che un comune possiede…

  10. Scritto da marilena

    per pandemonio. pandemonio, pandemonio, non è questione di fascismo, è questione di correttezza e e di democrazia. Dai gesti si riconoscono le persone……

  11. Scritto da berghem

    Le parole stanno a zero! Chi è di Osio sa che l’amministrazione ha fatto solo grandissime cavolate. I cittadini hanno cambiato il loro voto perchè erano stanchi di Bocchi e dei suoi amici. Non so se Galbusera riuscirà a fare ciò che dice, sicuramente farà degli errori, ma di sicuro non farà i disastri di Bocchi!E poi…quella maschera nel parchetto proprio non riesco a digerirla…

  12. Scritto da berghem

    Ah già un’altra cosa. L’ex consgliere Arici parla di “polmone verde” che Bocchi voleva garantire ai cittadini…ma se non ricordo male il COMITATO ECOLOGICO di Osio Sotto, e chi ci vive sa quanto è utile e quanto fa per i cittadini, aveva aperto una vertenza contro il sindaco Bocchi…sbaglio???

  13. Scritto da marilena

    per 7 non ha neanche il coraggio di firmarsi e fa dell’ronia sul mio nome. Se i consigli comunali si convocano quando ci sono odg consistenti significa che allora in questo periodo l’amministrazione non sta poi lavorando così tanto…e voi avete dichiarato che ci sono un sacco di errori da rimediare! Nessuno pensa di raccogliere firme contro di voi, amministrate pure come vi pare poi vedremo i risultati, per adesso qualche figuraccia l’avete fatta.

  14. Scritto da Carmen

    Bene bene… E’ bastata la lettera di un ex consigliere per costringere il sindaco a spostare il problema… Quattro dimissioni in un anno, e lui parla di buche nelle strade e di piazzola ecologica?! Ahi ahi ahi, se i problemi lasciati dalla vecchia amministrazione fossero veri, sareste stati uniti x affrontarli, invece siete già a pezzi!

  15. Scritto da Cioè...?!?

    Una lettera senza capo nè coda. Poteva evitare il riferimento alla grammatica, non è il suo forte… Una pagina intera sugli errori della precedente amministrazione: ammettiamo che Galbusera abbia ragione…E I MOTIVI DELLE DIMISSIONI SAREBERO….GLI ERRORI DI BOCCHI?!?!

  16. Scritto da Beppe

    I Leghisti son più bravi a far opposizione che governare le amministrazioni….
    Mi sembra che l’attuale giunta sia in difficoltà e la colpa non è della grammatica……

  17. Scritto da Mah ?!

    @12 – dalla lettera non ho capito niente ma sprattutto non ho capito la correlazione tra ciò che dice e la defezione dei suoi. Vabbè non essere amici della grammatica…….

  18. Scritto da marilena

    per cioè: hai ragione, la grammatica non è il suo forte, ha scritto un assessore con l’apostrofo. Il fatto è che anche con la pratica ….

  19. Scritto da bergamasco di osio

    ad osio è circolato un volantino dove si diceva che l’attuale amministrazione è intenzionata a cambiare i lampioni(che hanno pochi anni) della piazza centrale,costo 50mila euro
    fare altra scuola diversa dal progetto precedente(360mila euro di solo progetto spesi),spendendo altri soldi per un altro progetto ex-novo?
    ma il progetto vecchio,faceva cosi schifo?’in cosa migliora la scuola che pensa l’attuale amministrazione?non valeva la pena proseguire con il vecchio progetto?

  20. Scritto da Dampi Cario

    Finalmente qualche dato oggettivo! finalmente qualche puntualizzazione che dovrebbe far riflettere chi crede al primo “al lupo al lupo” che passa per strada.
    Speriamo serva a tranquillizzare i cittadini, anche se non ho dubbi sul fatto che ora le aquile e i detentori dello scibile umano, unici veri degni di amministrare il paese di Osio Sotto inizieranno con la solita tiritera di accuse e di affermazioni false e fuorvianti…fatevi sotto Margheriti!la creatività non vi manca di certo…

  21. Scritto da P.G

    I se e i ma assieme alle bugie e alla presunzione hanno fatto flop, vero sig.ARICI?

  22. Scritto da emiliano

    o cavoli,il sindaco si è stancato e comincia a rispondere a tono,bene ,molto bene,e arrivano subito le prime bombe…..a proposito PARCO DI SAORE,cosa ci possono dire gli illuminati difensori del parco che gli hanno dato del protettore di interessi di privati a scapito della comunità,cosa dice la locale sezione del P.D. che gli ha dato del Palazzinaro…..aspettiamo notizie, nel frattempo un piccolo bagno di umiltà…..forse è il caso che con tutta onestà, QUALCUNO cominci a scusarsi con Lui.

  23. Scritto da cinzia

    Marilena,dopo quanto hai scritto a commento della lettera dell’ex consigliere Arici sul Parco di Saore,e dopo che il sindaco ha detto come stanno le cose,aspettiamo trepidanti il tuo illuminante commento.Non è che stavolta hai preso un bel GRANCHIO?

  24. Scritto da F.P.

    E queste elencate sarebbero scuse per coprire qualche piccolo errore procedurale?Suvvia ex consigliere Arici,sia serio…..a questo punto siamo curiosi e desiderosi di conoscere le scuse che coprono qualche grosso errore;da Lei queste mediocrità non me l’aspettavo ,

  25. Scritto da marilena

    i granchi si possono prendere al mare in questo periodo. Il sindaco ha parlato di parco attrezzato e non ha detto niente a proposito di una futura lottizzazione di saore, Perciò caro emiliano staremo a vedere se contano di più gli interessi della collettività. E per quanto riguarda i consigli comunali convocati con il contagoccie, non avete niente da dire? E per l’assunzione del direttore della san donato, come la mettiamo? Non c’è nepotismo? Io insisto a pensare che potevano evitarlo …

  26. Scritto da marileno

    1) A scegliere il nuovo direttore della S.Donato c’era niente popodimeno che l’EX DIRETTORE, caro amico di Bocchi, SCELTO DIRETTAMENTE da Bocchi, ovvero il Dott. Merla;
    2) I consigli comunali si convocano quando hanno un odg omogeneo e consistente. Non preoccuparti Marilena, non arriveremo a vedere 2000 firme di cittadini contrari al nostro operato prima di iniziare ad ascoltarli…