BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, clima ostile ai Salesiani il preside chiama l’ispettore

Valutando poco opportuno l'atteggiamento dei commissari durante le prove orali il preside Beppe Pezzoni ha chiesto un intervento ministeriale. Pubblichiamo la sua lettera di spiegazione agli studenti.

Più informazioni su

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4


/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-style-parent:””;
line-height:115%;
font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;
mso-fareast-“Times New Roman”;}

Il presidente delle scuole superiori dei Salesiani di Treviglio ha chiesto un’ispezione ministeriale durante lo svolgimento degli orali di Maturità degli studenti del liceo scientifico. Lo dice a chiaramente una lettera dello stesso preside, Beppe Pezzoni, affissa a fianco dei tabelloni con i voti di maturità del “Liceo matematico naturalistico”.
Durante i primi giorni di prove orali il preside ha ricevuto, a ripetizione, segnali d’allarme, soprattutto da parte dei commissari interni, e ha quindi chiesto immediatamente un’ispezione ministeriale, affinchè il clima si rasserenasse e gli atteggiamenti poco opportuni di alcuni commissari esterni si placassero in breve tempo.
Beppe Pezzoni ha così evitato, almeno in parte, che si creassero casi o sofferenze ad esami già conclusi (com’è ad esempio accaduto al Lussana di Bergamo). “Sembrava che il clima di conduzione dei colloqui non fosse del tutto appropriato a garantire la serenità necessaria per lo svolgimento degli stessi”, scrive il preside nella sua comunicazione. Ma dopo la richiesta di ispezione “il clima è parso rasserenarsi”.
C’è di più. Pezzoni si dice dispiaciuto per quegli studenti che hanno sostenuto l’esame orale in una situazione poco opportuna. “Personalmente – ha infatti aggiunto – non ritengo corretto che non si sia tenuto conto, prima di procedere alla attribuzione delle valutazioni finali, della sostanziale variazione di clima, che ha permesso a molti di confermare gli esiti delle prove scritte, cosa che a ben guardare non è sistematicamente successa per la quasi totalità dei candidati delle prime giornate”.
Ed è infine lo stesso preside ad esprimere “un sentimento di vicinanza e solidarietà a quelle alunne e a quegli alunni purtroppo poco gratificati dalla valutazione finale”.

Il testo integrale del preside Pezzoni

Scarica l’immagine della lettera affissa a scuola

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lucrezia

    Poveri cocchini!!!! stavolta neanche i soldi di mamma e papà sono serviti!!!! Per la prima volta nella loro carriera scolastica hanno dovuto subire un pò di stress…. ma perchè questi figli di papà non vanno a fare gli esami in una scuola pubblica? E come mai questi fior di studenti se si sottopongono a esami per test e certificazioni in altre strutture fanno figure di m….???

  2. Scritto da beppebertoldo

    …AVRANNO FATTO DOMANDE DIVERSE DA QUELLE SUGGERITE DAL DIRETTORE…….AH!AH!AAH!AH! MA PER FAVORE…..COMMISSARI COMUNISTI!!!!!!!!!! SILVIO DOCET!!!!

  3. Scritto da Ex-Salesiano

    Vorrei ben vedere, caro il mio 13, cosa diresti te al mio posto dopo ciò che mi è successo!!!! Parli di educazione? Io parlo di onestà!!!

  4. Scritto da Al 9

    Ex-Salesiano….. “il mio esame” “la mia laurea” “il mio invidiabile posto di lavoro” . Di certo non ti si puo’ invidiare l’educazione e l’umiltà……..

  5. Scritto da marilena

    Avrei qualcosa da dire sullla scuola dei salesiani di treviglio(a proposito di iscrizioni di persone disabili) ma non è questo il momento opportuno. Certo è alquanto strano che una scuola privata cattolica sostenuta in pieno da questo governo e dalla gelmini si lamenti…a meno che questi commissari esterni si siano comportati così per protestare contro la riforma, boh, la situazione è poco chiara…

  6. Scritto da Amleto

    Mi piacerebbe conoscere l’esatta provenienza geografica di quei professori.
    E magari si scopre che arrivano dal Sud.
    Quel Sud che sforna 100/100 in continuazione.
    In tal modo i ragazzi del Nord saranno sempre penalizzati quando entreranno nel mercato del lavoro.

  7. Scritto da baio

    la chiesa e le sue istituzioni in caduta libera

  8. Scritto da Ex- Salesiano

    Mi ricordo ancora quando i salesiani di treviglio hanno boicottato il mio esame orale!!! Nonostante tutto ora mi godo la mia laurea in ingegneria e il mio invidiabile posto di lavoro!!! Cari Salesiani di Treviglio, predicate bene ma come sempre razzolate male!!! RIDICOLI!!!

  9. Scritto da Renzo

    Ma cos’è “clima ostile” ? Voti bassi? Che altro ? Sarebbe interessante avere il parere anche dei commissari.

  10. Scritto da Fabio

    Ormai siamo al terzo caso in pochi giorni, anche se questo è stato evidenziato subito durante gli esami…però mi domando a cosa porti questo clima….
    Dai racconti sembra con non ci si trovi di fronte a severità dei commissari esterni, bensì a comportamenti pregiudizievoli e, a questo punto, credo scorretti.
    Nota di colore: tutta la questione mi fa venire in mente una puntata della fiction “TUTTI PAZZI PER AMORE 2” dove il commissario esterno di esami era Dario Argento.

  11. Scritto da polpopaul

    Che strano clima si sta instaurando all’interno della scuola italiana. Sinceramente, da esterno, faccio fatica a capire come mai certi commissari debbano fare la guerra a certe scuole, a certi colleghi. Cos’è, frustrazione? C’è qualche prof. che può spiegare la situazione?

  12. Scritto da Andrea

    Ma si dai proporrei di mandare i genitori a fare gli esami di questi tartassati….. per fortuna loro hanno abolito il servizio di leva……

  13. Scritto da enzo

    certi commissari si comportano come ” certi” arbitri, ovvero devono essere protagonisti, altrimenti non si divertono; due anni fa una ” certa” signora ha fatto strage nelle mie classi, con domande assurde e interrogando 40 minuti su 60! altro che ispettori scolastici , ci vorrebbero ispettori del lavoro ( possibilmente incorruttibili)!

  14. Scritto da s.s.

    Dopo tre giorni di silenzio anche L’Eco di Bergamo si è accorto che è stata avviata un’ispezione al liceo Lussana. Evviva. Allora è tutto vero. Lo certifica perfino il Bugiardino. Adesso anche gli scettici ad oltranza apriranno gli occhi. Meglio tardi che mai.

  15. Scritto da Luca

    ha fatto bene, bisogna fare esami, non mattanze

  16. Scritto da vabenemaancheno

    posso capire che un preside chiami seduta stante un ispettore ministeriale per calmare le acque, ma addirittura scrivere che gli dispiace se qualcuno ha preso voti bassi…ancora un po’ e poteva fare una lotta per un 80 politico.