Ponte giurino

In centinaia ai funerali di Nino “Continua a sorriderci come sempre” fotogallery

Colma di persone la parrocchiale per l'ultimo saluto di Paolo Personeni, l'operaio di 24 anni di Bedulita morto venerd?? sera in un incidente in moto.

Anche il parroco si è messo a piangere, durante la sua predica dal pulpito. Evidentemente emozionato don Gianfranco Cristofori ha ricordato Paolo "Nino" Personeni, 24 anni, durante i suoi funerali.
"
Sapere che era morto è stata per me una tuonata, mi è tornato in mente il suo "ciao don", che pronunciava sempre dal palco del bar Eclisse qui vicino – ha ricordato il parroco -. Qualcuno mi ha detto che Paolo gli ha lasciato molto, ma non certo del male. Ed è per questo che ci siamo chiesti dove è ora Paolo. Nei nostri cuori, di sicuro, ma ci vuole di più. Sicuramente è in paradiso".
Lacrime sul pulpito, lacrime tra i banchi della chiesa, a partire da quelle dei genitori di Nino, e dei tanti amici che hanno voluto portare in chiesa la bara ricoperta di fiori bianchi, spesso alternandosi e dandosi una mano a vicenda. Paolo Personeni è stato ricordato dal parroco come persone che sapeva stare con gli altri, che aveva un sorriso per tutti, un ragazzo pieno di virtù: "E allora portiamole avanti quelle virtù – ha incalzato il parroco – quasi da rivoluzionare la Valle Imagna e Ponte Giurino".
Commosso il ricordo dei colleghi della torneria Gism di Berbenno: "Eri il primo ad arrivare e l’ultimo a finire, non possiamo dimenticare quella tua voglia di fare". E dal pulpito ha voluto parlare anche la cugina Serena Personeni: "Se mi ami continua a sorridere e continua a chiamarmi come mi chiamavi sempre. Ti voglio bene".

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Generico
Valle imagna
“Ciao Nino, sempre con noi” Domani i funerali dei due motociclisti
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI