BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pedretti: “Il sindaco di Treviglio dovrebbe dimettersi”

In merito alla manifestazione del ???Gay Pride??? che si terr?? domani 3 luglio a Treviglio interviene il consigliere regionale della Lega Nord, Roberto Pedretti.

Più informazioni su

In merito alla manifestazione del “Gay Pride” che si terrà domani 3 luglio a Treviglio interviene il consigliere regionale della Lega Nord, Roberto Pedretti.

“Treviglio e i Trevigliesi – afferma Pedretti – saranno costretti a subire un indegno spettacolo con la manifestazione del gay pride: una vergognosa “baracconata” che offende i valori tradizionali e nello stesso tempo scredita e ghettizza gli omosessuali. I cittadini trevigliesi non saranno liberi di circolare per il proprio paese senza poter evitare di vedere scene di squallido profilo".
Oltre allo spettacolo che sarà messo in scena per le vie di Treviglio, porsegue il consigliere leghista "saremo costretti a subire lezioni di tolleranza da coloro che usano il gay pride per sottolineare il proprio livore verso chi difende i valori di una società storicamente fondata sulla famiglia composta da uomo e donna.”
“Come esponente della Lega Nord – continua – non posso che ribadire il rispetto di orientamento sessuale di ogni individuo, purché non si travalichi in una richiesta di pari condizioni rispetto ad una famiglia tradizionale. Ritengo assurda l’istanza da parte di coppie omosessuali di poter crescere figli come in una normale famiglia poiché rischia di minare irrimediabilmente i fondamenti stessi della nostra civiltà. Gli articoli 29 e 30 della nostra Costituzione non possono essere stravolti, laddove gli stessi parlano di diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio, dove il matrimonio è fondato sull’unione tra uomo e donna.
Le leggi e la costituzione condannano l’omofobia, ma l’ostentazione di una diversità sessuale, esasperata da rappresentazioni che violano ogni minimo senso del pudore deve essere condannata senza possibilità di appello.”
“L’evento organizzato – conclude – porrà sotto una luce distorta una città in cui è forte il sentimento della famiglia. Una città in cui i rapporti sociali si radicano su grandi e condivisi valori e l’educazione e la cura dei figli è all’apice delle preoccupazioni di scuola e famiglie. Penso che il Sindaco di Treviglio dovrebbe dimettersi. Avrebbe potuto contrastare il Gay pride, ma non l’ha fatto. Consentendo questo tipo di manifestazione si è posto praticamente contro i principi e l’etica morale dei Trevigliesi.”
 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aristide

    Per #53: a mio avviso si può votare Lega nord, ed essere nel pieno possesso delle proprie facoltà mentali. Il voto alla Lega, inteso come voto di protesta, più che di adesione a improbabili rituali celtici con aspersione d’acqua padana, è stato, e potrebbe ancora essere, un forte stimolo alla sinistra, perché la smetta di sbavare dietro a Montezemolo. Ma a tutto c’è un limite. Hanno candidato due geni, Pedretti e il Trota, perciò mi sono astenuto. Si veda la “Pedretteide” in http://www.testitrahus.it

  2. Scritto da Leonardo

    che vergogna… quale articolo della costituzione permette che “persone” come queste rappresentino? Con quale diritto parla dei trevigliesi? Gli omosessuali sono una realtà e le loro spudorate manifestazioni sono soltanto lo sfogo ultimo di un popolo oppresso… Vada a conoscere le realtà prima di straparlare… Il mondo si vergogna di persone come Pedretti, è ora che inizi anche l’Italia.

  3. Scritto da luigi asperti vicesindaco cenate sopra

    … la normalità è anche NON ESSERE LEGHISTI NON PENSANTI ma cittadini capaci di riflettere e capire le tante complessità della vita. Basta vedere come a Roma e Milano, le semplificazioni di Bossi & C. (sicurezza, immigrazione, meno tasse, federalismo…) si sono squagliate come neve al sole…

  4. Scritto da Pedro

    Questo “signore” si legga il discorso della Borghi e impari.

  5. Scritto da Frank

    Sottoscrivo in pieno. Hanno stufato con le loro sfilate. Se avete sensi di colpa fatevi curare!

  6. Scritto da gianluigi

    E Pedretti perse l’ennesima occasione per stare zitto…

  7. Scritto da giulia

    sembra di tornare al tempo della bindi quando voleva i matrimoni gay
    queste realtà sono sempre esistite, ma è proprio questo bisogno impellente di mostrarsi, fi unirsi per dar voce che alla fine i gay si rendono antipatici e prepotenti,
    ma facciano i cavolil lori, senza la pretesa di far sentire diversi chi è uomo e donna di questo santo mondo!!!!!!
    giulia

  8. Scritto da luigi asperti vicesindaco cenate sopra

    caro Pedretti, visto che non ci arrivi da solo per dimostrata scarsissima intelligenza (vedi vicenda attacchi all’amministrazione Pdl-Lega di Curno, ndr), ti auguro di avere un figlio/figlia gay. Forse sarebbe la volta buona che impari ad attivare i neuroni del tuo cervello prima di aprire bocca per dire stupidate. PS ritengo vergognoso che uno come te rappresenti i lombardi in consiglio regionale.

  9. Scritto da yalp

    Pedretti ha perfettamente ragione.. Basta carnevalate! la normalità è l’uomo e la donna..

  10. Scritto da roberto fugazzi

    INTOLLERANZA ZERO!….potrebbe essere questa la parola d’ordine del nuovo millennio!….invece ancora qui a tollerare ragionamenti medievali,oscurantismi che sembra impossibile superare,per fortuna la ruota della storia gira….

  11. Scritto da dino

    pedretti vai a pulire la marea nera se vuoi essere utile alla societa’

  12. Scritto da curnese

    aristide!!! bona! hai rotto….o fai il curnese attivo o smettila di dare lezioni inutili e soprattutto vantare una pseudo cultura…
    siamo stanchi di questo pseudonimo e compare solo per fare dei comizi culturali e nulla di più….
    a curno gente come te ne facciamo a meno!

  13. Scritto da P.G.G.

    la vera vergogna è lo stesso Pedretti, basti vedere quel che ha combinato e continua a combinare a Curno! perchè invece non si dimette lui da consigliewre comunale di curno visto quel che ha combinato? capace solo di dire fandonnie!!!! questa è la vera vergogna della nostra classe politica!!!PEDRETTI A CASA!!!!!!!!!

  14. Scritto da sa

    qualcuno dovrebbe pensare a come si possono sentire uomini e donne non etero in questa nostra società. quanto sia difficile uscire allo scoperto e sentirsi tacciati di essere dei diversi….ci vorrebbe più carità e comprensione tra gli esseri umani….

  15. Scritto da Emilio Colicchio

    Pedretti nel citare la Costituzione (della quale pare conosca solo quanto gli fa comodo) dimentica del diritto di manifestare ed esprimere il proprio pensiero. Tra l’altro si trova uniformato con il sindaco di Mosca, uno dei pochi paesi in occidente, dove le autorità vietano il Gay Pride.
    Se quello è il suo esempio di libertà, lo dica!

  16. Scritto da Sincert

    Di “vergognose baracconate” se ne vedono quotidianamente in parlamento, nei consigli comunali, nelle tribune politiche…
    Roberto Pedretti con le sue esternazioni illogiche tenta di emulare il padre fondatore Bossi, ma in tono minore; si tramuta in Bossino, con risultati palesemente scoraggianti.
    Sciascia, e quasi dispiace nominarlo in tal contesto, inserirebbe Pedretti nella categoria degli “ominicchi, che sono come i bambini che si credono grandi”.

  17. Scritto da ureidacan

    Ma chi è questo Pedretti? Quello dei pulmann di linea? Facesse qualche proposta di legge per far abbassare il costo dei biglietti delle corse della Val Brembana e della val Seriana. Dicono che la Lega non è né di destra né di sinistra. Come mai è sempre su posizioni razziste e retrograde?

  18. Scritto da Pedro

    Pedretti, penso ci guadagneremmo molto di più se le dimissioni le desse lei . Il sindaco lo lasci tranquillamente fare a chi i fondamentali della costituzione li conosce.

  19. Scritto da Bianco,rosso e verdone

    Non sono gay e non sono di sinistra, ma al sciur pedretti vorrei ricordare che in tema di BARACCONATE la lega è maestra….e il bossi è il gran cerimoniere.
    A me personalmente infastidisce il green pride di pontida e le dichiarazioni dei figli della padania,ma rispetto le posizioni di tutti,anche se non le condivido. Pedretti prima de parlar,tasi.

  20. Scritto da m.

    pedretti chi???? visto che commenta gli altri sindaci, lui cosa fa??? cosa ha fatto???
    non si sa nulla. si sa solo che non sa molto nemmeno di giurisprudenza, visto che parla tanto di costituzione tralasciando l’articolo 3 della costituzione. inoltre vorrei suggerire a pedretti di andare a leggere bene la sentenza della corte costituzionale sui matrimoni gay, dove si legge bene: è una mancanza del legislatore che dovrà sanare.

  21. Scritto da zoe

    10 100 1000 gay pride!!!!!
    moralisti,leghisti,fascistelli e compagnia bella, una sonora pernacchia a tutti voi
    tutti a Treviglio!!!!!

  22. Scritto da Giuseppe

    La Lega Nord, al suo interno, ha organismi appositi che sono deputati a trattare materie tanto complesse e “scivolose”: Pedretti, che non ha cultura sufficiente in proposito, dovrebbe astenersi, senza cercare visibilità a buon mercato mediante la trattazione di materia esplosiva (per tutti, quale questa è) alla stregua di un gadget per la campagna elettorale. Mi sembra che poche sere fa qualcuno gliel’abbia ricordato! O sbaglio?

  23. Scritto da Leo

    @ 29 – Ok sempre e solo verde – Adesso però pedretti chieda le dimissioni di alemanno , vedi 26

  24. Scritto da bastacretinate

    direttore basterebbe che alle stupidate di pedretti non desse nessuna pubblicita’ !

  25. Scritto da Sempre e solo verde

    Pedretti un consiglio: davanti all’ignoranza l’intelligenza tace, quindi lasci perdere questi finti perbenisti che stanno distruggendo la nostra società.Parlano di Costituzione senza neanche saperne il significato. Non è una criica alle persone gay, ma è un’intolleranza verso manifestazioni senza pudore in luoghi pubblici. E’ una vergogna!!!!!!

  26. Scritto da Stanco degli spot leghisti

    La Lega e le sue “sparate” giornaliere hanno stancato!!
    X favore… BASTA !!

  27. Scritto da travenellocchio

    @25: secondo me in comune con il pedretti avete il fatto che a volte fareste meglio a stare zitti. I valori e i temi della famiglia.. quali? Quelli del vostro Cosimo Mele (coca e prostitute), quelli del Vs. Casini (divorziato e risposato con prole). Oppure “famiglia” la intendete come “clan” tipico degli amici del Vs. senatore Cuffaro? Non posso che complimentarmi che con siffati esempi di “valore familiare” tra i vostri esponenti troviate il tempo per vedere la pagliuzza negli occhi altrui…

  28. Scritto da Pride "Padano" ??

    Fazzoletto e barba verdi “padano”…
    campanaccio da vacca…
    elmetto con le corna..
    Anche i leghisti hanno appena avuto il loro Pride.. a Pontida..!!
    Pedretti, hai perso un’altra occasione buona x startene zitto…
    mai pensato di dare (TU) le dimissioni???

  29. Scritto da leghista

    vorrei ricordare a pedretti che ci sono tantissimi gay militanti nella lega, e pure tesserati. quindi visto che questa uscita è un puro comizio elettorale, visto che tra un anno a treviglio ci saranno le elezioni, consiglio a pedretti di non sputare nel piatto dove si trovano gli elettori della lega, e di guardarsi attorno nelle feste della LEGA alle quali è sempre presente, e forse si renderà conto quale è la realtà che lo circonda!

  30. Scritto da vacario

    All’ingresso dell’accademia militare di West Point campeggia un cartello:
    meglio star zitti e passare per scemi che parlare e fugare ogni dubbio

  31. Scritto da Roberto Pedretti

    Il buon Maggioni Mattia, forse non conosce come funziona una redazione; Mandi anche lui comunicati stampa in qualità di ex assessore del Comune di Curno.
    Invito il Maggioni a rileggersi attentamente il comunicato e vedrà che non vi compare nulla di omofobo.
    Per uno come lui che manco i suoi cittadini l’hanno votato, è normale non capire.

  32. Scritto da verde speranza

    per altre ragioni, ma anche Pedretti dovrebbe dimettersi!

  33. Scritto da red cloud

    Ma davvero ci sono persone che si dichiarano cattoliche come Pedretti e praticano il contrario: razziste e xenofobe, omofobe e fautrici del pensiero unico?

  34. Scritto da Mill

    INOPPORTUNO e MANIFESTAMENTE STRUMNTALE: PENOSO!

  35. Scritto da Rodolfo Pandolfini

    Il Pedretti. Si è fatto eleggere consigliere regionale, ma dev’essere stato un ripiego. Ha sbagliato periodo storico il Pedretti, lui in realtà voleva diventare vescovo e nelle magari vesti del nuovo Savonarola mettersi alla testa di squadre fustigatrici. E’ invece nato dalle parti di Curno, dove conoscendolo se ne sono liberati. invece qui temo lo dovremo sopportare.

  36. Scritto da Franco

    Forse bisognerebbe ricordare a Pedretti che farebbe meglio uscire dal cortile provinciale di casa sua e girare in EUROPA dove in TUTTI I paesi tranne grecia e vaticano, le coppie omosessuali sono riconosciute e tutelate

  37. Scritto da Facce Capì

    La Borghi ha semplicemente autorizzato una manifestazione regolata dai diritti costituzionali e dalle leggi dello stato. Da quasi 10 anni sig Pedretti siete al governo e leggi le fa il governo . La manifestazione lei sa benissimo che non è organizzata dal comune di treviglio per cui sarebbe così cortese da farmi capire di cosa stà parlando ?

  38. Scritto da Stefano Camozzini

    Trovo inutile attacare preventivamente per cercare di portarsi in vantaggio. Stiamo a vedere come i Trevigliesi vivranno questo momento e trarremo poi le conclusioni. Ho vissuto di persona parecchi pride e la gente guarda, qualcuno approva, qualcuno no ma solitamente nel rispetto reciproco. Vedremo a Treviglio…

  39. Scritto da ricordarsi

    Solo per ricordare al leghista, che la Costituzione Italiana è composta da altri articoli con i numeri 29 e 30, da rispettare in egual misura.

  40. Scritto da Madama Dorè

    Arcigay Bergamo : “A Treviglio un pride sobrio e troppo chiuso”
    Andranno al gay pride fissato a Roma per il 3 luglio .
    PEDRETTI adesso chieda le dimissioni di ALEMANNO.

  41. Scritto da UDCCURNO

    non siamo sicuramente in via di principio sulla stessa linea politica di Pedretti e della Lega ma alcuni concetti da lui espressi sono irrinunciabili. Se a priori si contestano le tesi per chi le dice allora siamo al fanatismo. Come rifuggiamo dagli slogan a volte vuoti della lega siamo nettamente a favore dei temi della famiglia. Che al di la’ delle battute sotto i baffi di alcuni, sono i temi che vanno ancora forte tra i giovani.

  42. Scritto da posizionigeometriche

    Io non posso essere sicuro che Alberto da Giussano, Bossi o la dirigenza leghista sia eterosessuale al 100%… pero’ e’ sotto gli occhi di tutti il fatto che quello di Arcore ve lo sta mettendo da anni in quel posto

  43. Scritto da Alberico

    che persona “piccola” questo Pedretti.
    Che poi spesso quelli che predicano male, razzolano bene (vedi il consigliere provinciale di Roma, Zaccai.

  44. Scritto da la Belota

    Pedretti ogni volta che parla perdr un’ occasione per stare zitto.
    Un bel tacere non fu mai detto.

  45. Scritto da travenellocchio

    E il Sindaco di San Giovanni Bianco? E il vostro ministro Brancher? E il vostro presidente del Consiglio? E Bossi? E Borghezio? Penso che se la consideriamo da cattolici se ne dovrebbero dimettere parecchi della vostra cricca ladrona… fa sito che l’e’ mei Pedret.

  46. Scritto da m.

    ….(continua) la legge provvede a che siano assolti i loro compiti.

    3- La legge assicura ai figli nati fuori del matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima

  47. Scritto da menoparolepiufatti

    Ma a questo qui non basta fare caos al suo comune? Deve metter becco anche in casa d’altri?

  48. Scritto da curnese

    Bello parlare di raziocinio cattolico e famiglia cristiana quando si è divorziati e non frequentatori dei riti cattolici…
    Perchè invece non parla della stangata sulle regioni che dovremo subire? o dell’inefficienza delle scelte regionali in materia di trasporti e servizi?

  49. Scritto da mattia maggioni

    è davvero necessario riportare sempre e comunque le prese di posizione del buon pedretti? ha una sorta di carnet di “buoni – articolo” da spendere che gli permettono di essere pubblicato ogni volta che vuole a prescindere dal tono e dal contenuto di ciò che dice, peraltro sempre senza contradditorio ?
    che il neo consigliere regionale fosse un ottuso sostenitore di sentimenti omofobi era cosa nota,ma mi sarei aspettato una sia pur minima presa di posizione da parte della redazione….