BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sarà una Gimondi superprotetta

Più di 700 persone scenderanno in campo domenica 25 aprile per una giornata di gara all’insegna della sicurezza e dell’efficienza.

Più informazioni su

E’ davvero imponente la squadra messa a punto quest’anno dal Comitato Organizzatore per garantire alle migliaia di atleti in gara di pedalare tranquilli e sicuri. Un servizio a 360° gradi che riguarda la manifestazione nei suoi diversi aspetti e che testimonia l’attenzione per dettagli spesso trascurati.
I partecipanti saranno scortati da 55 motostaffette, mentre 13 autovetture ospiteranno responsabili di organizzazioni, direttori di corsa e giudici di gara che vigileranno sul regolare svolgimento della Felice Gimondi. Le forze dell’ordine in servizio saranno 60 unità (9 delle quali seguiranno gli atleti in moto) e supporteranno nei punti più critici le 250 persone dislocate lungo i tre percorsi. Grazie a ponti radio appositamente installati, 35 tecnici potranno comunicare eventuali emergenze tramite potenti radiotrasmittenti.
In caso di guasti alle proprie biciclette, i ciclisti potranno fare affidamento sui 4 meccanici presenti nelle postazioni mobili e sui 16 operativi in quelle fisse. Chi sarà costretto al ritiro, per una condizione di forma precaria o a causa della sfortuna, potrà sempre ricorrere ai 6 furgoni scopa e giungere al traguardo in tutta comodità. Per i casi più gravi che richiederanno l’intervento del personale sanitario, entreranno in azione oltre 70 persone a bordo dei 10 mezzi messi a disposizione dalla Croce Bianca di Bergamo (7 autoambulanze, 2 moto mediche e 1 auto medica).
260 individui andranno ad aggiungersi a quelli citati in precedenza e si occuperanno delle attività più svariate: speaker, vallette, fotografi, operatori web, cronometristi e vigilantes affiancheranno lo staff incaricato della distribuzione dei numeri di gara, dell’allestimento dei ristori e delle premiazioni, in un vero e proprio gioco di squadra ormai ben collaudato.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da grigio gimondi

    dopo aver visto in campagna elettorale Gimondi, con Formigoni – grazie a BgNews – non andrò manco morto a fare questa pur bella gara. Gimondi, crollo di un mito berganmasco.
    Uomo mediocre. Nemmeno il coraggio allora di candidarsi.
    Anzi, grigio opaco.