Quantcast
Resta grave l'ex sindaco ustionato dal genero - BergamoNews
Borgo di terzo

Resta grave l’ex sindaco ustionato dal genero

Ancora preoccupanti, all'ospedale Niguarda, le condizioni di Giannino Trapletti. Il genero, immigrato senegalese, in stato di arresto.

Deve essere ancora interrogato, ma per lui è comunque scattato lo stato di arresto: Matar Mal, senegalese di 33 anni, regolare in Italia e disoccupato, nella serata di domenica

ha rischiato di uccidere il suocero

Giannino Trapletti, ex sindaco di Borgo di Terzo, dopo averlo cosparso di benzina, con una tanica che aveva portato a casa della moglie, dalla quale si sta separando. Il Giudice delle indagini preliminari Alberto Viti ne ha disposto l’arresto, in attesa di poterlo ascoltare. Matar Mal è ancora ricoverato in terapia intensiva alle Cliniche Gavazzeni di Bergamo.
La famiglia di Giannino Trapletti è intanto in apprensione. L’architetto ed ex amministratore, 59 anni, è ancora ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Niguarda di Milano. Ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sul 90 per cento del corpo. L’ex sindaco rischia ancora la vita.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico
Borgo di terzo
Bruciato dal genero, ex sindaco gravissimo
Generico
Borgo di terzo
Fuoco al suocero: “Da tempo minacciava Ma le denunce non hanno avuto seguito”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI