BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pausini “assolta” a Bergamo: la Cassazione dice no” fotogallery

La Cassazione ha annullato l'assoluzione dal reato di diffamazione nei confronti di Laura Pausini, la cantante querelata dall'ex fidanzato Alfredo Cerruti.

Più informazioni su

La Cassazione ha annullato l’assoluzione dal reato di diffamazione nei confronti di Laura Pausini, la cantante querelata dall’ex fidanzato Alfredo Cerruti, insieme al settimanale "A" diretto da Maria Latella, per una intervista pubblicata il 7 giugno 2007 in cui si faceva riferimento alla causa giudiziaria in corso tra la cantante e l’ex fidanzato che quest’ultimo aveva ritenuto diffamatoria. Nei confronti della nota cantante, il gup presso il Tribunale di Bergamo aveva dichiarato non luogo a procedere, ritenendo che le espressioni contenute nell’intervista non avevano un significato offensivo «perchè l’espressione "rubare dei soldi"» contenuta nell’intervista «può alludere genericamente ad una controversia economica» e la cantante «aveva rifiutato di affrontare l’argomento».
Di diverso avviso la Suprema Corte che ha annullato la sentenza impugnata, disponendo un nuovo esame davanti al gup di Bergamo.
Secondo la Cassazione, (Quinta sezione penale, sentenza 11290) «è palesemente carente e contraddittoria la motivazione esibita dal gup per giustificare l’esclusione di responsabilità sia della giornalista che aveva comunque attribuito ad Alfredo Cerruti un comportamento non corretto, sia della cantante, che quella affermazione non aveva contestato, sia della direttrice del settimanale, che di quel testo avrebbe dovuto sindacare l’eventuale significato diffamatorio». Scrivono gli "ermellini" che «solo collegando il risentimento espresso dalla cantante alla sua estensione patrimoniale da parte della giornalista, è possibile accertare quale sia il significato effettivo della ritrosia esibita da Laura Pausini di fronte a quell’affermazione». Da qui l’accoglimento del ricorso della Procura di Brescia e dell’ex fidanzato della cantante di Solarolo.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.