BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Foppa facile contro Piacenza

Prosegue la marcia di Bergamo in campionato. Oggi tre punti nella gara casalinga contro la RebecchiLupa con una vittoria in tre set.

Più informazioni su

Tutto facile per la Foppapedretti che si sbarazza in tre set della Rebecchi Piacenza. Il treno rossoblù, lanciato verso l’imminente Final Four di Champions League, ha trovato poca resistenza nella compagine emiliana, apparsa dotata di buona volontà e orgoglio dopo la retrocessione aritmetica in serie A2 di sette giorni fa ma priva di qualità sufficiente ad impensierire Piccinini & C.
Prova maiuscola per le centrali orobiche Arrighetti e Furst, migliori realizzatrici del match rispettivamente con 15 e 14 punti. Bene anche Lo Bianco, saggia nello sfruttare le migliori armi a propria disposizione con la solita classe.
Micelli al via lascia a riposo Del Core, alle prese con un fastidio al ginocchio, schierando Bosetti in diagonale con Piccinini. Conferme per Lo Bianco in regia, Ortolani opposta, Arrighetti e Furst al centro e Merlo libero. Piacenza risponde con Rondon in palleggio, Jerkov, Borrelli e Beier martelli, Nicolini e Dall’Ora al centro con l’ex Paola Croce come libero.
Bergamo parte con il piede giusto e un’ottima Furst (8-5) allungando ulteriormente grazie al servizio di Arrighetti (12-6). Il muro di Bergamo funziona mentre quello emiliano fatica a contenere le attaccanti avversarie, magistralmente dirette da una Lo Bianco strappa applausi. Piacenza sembra remissiva, colpita anche da Piccinini (16-8). La Foppa invece accusa una fase di appannamento subendo la rimonta delle ospiti che, punto su punto, riescono a pareggiare sul 22 dopo un errore di Piccinini. Una fast di Furst e un muro di Lo Bianco su Beier riportano avanti le rossoblù (24-22) brave ad approfittare poi dell’errore in attacco di Beier per il 25-22.
Micelli dà spazio nel secondo a Fanzini in banda per una Bosetti in serata-no. Dopo un avvio così così Arrighetti e Piccinini prendono per mano la squadra (8-5). Lo Bianco cerca e trova Furst mentre si sblocca anche Fanzini (10-7). Dopo il secondo tecnico (16-12) Piacenza riesce a bissare la rimonta del primo set, rientrando in partita sul 18 pari. Piccinini riconquista subito un break per Bergamo con una pipe potente (20-18). Caprara ferma il gioco ma la Foppa continua imperterrita nel suo forcing. Lo Bianco innesca il gioco al centro con disinvoltura (22-18) e Furst al servizio fa vacillare la ricezione ospite. Il break di 6-0 è pesantissimo e decide il set (25-19).
La Foppa riprende a giocare al minimo sindacale e Piacenza rimane agganciata grazie a Nicolini (10-10) e agli errori di Bosetti (12-12). Lo Bianco è costretta a rifugiarsi nel gioco al centro dove peraltro trova ottime soluzioni (16-14). Questa volta la suspence rimane fino alle battute conclusive con Bergamo capace di conquistarsi la prima palla match sul 24-23. Un muro di Furst su Borrelli chiude subito i conti consegnando alle rossoblù i tre punti come previsto in sede di pronostico.
Domenica alle 20.30 l’ultimo appuntamento con la Regular Season: la Foppapedretti sarà ospite dell’Asystel Novara.

PAGELLE
Lo Bianco 7,5. Capisce ben presto dove deve rifugiarsi nelle soluzioni d’attacco e serve le compagne al centro con la solita qualità. Ci mette lo zampino anche a muro in un momento delicato.
Ortolani 5,5. Serata di relax dopo le strepitose prove di Pesaro. Tiene i colpi per quando serviranno, e non manca molto agli appuntamenti…
Furst 7,5. Arrighetti le ruba la palma della migliore in campo ma a muro si conferma la più incisiva con tre belle stampate servite alle avversarie. Per non parlare dei tanti altri palloni toccati.
Arrighetti 8. Cattivissima e mai così pesante in attacco. L’80% finale è strepitoso. Bravissima anche al servizio dove conquista due aces e crea problemi alle ricevitrici emiliane.
Piccinini 6,5. Ecco la seconda eroina di Pesaro. Meglio di Ortolani, non è brillantissima ma tanto basta per non sfigurare e rivelarsi comunque la migliore in ricezione e in difesa. Alti e bassi in attacco dove subisce a tratti il muro ospite.
Bosetti 5. Da rivedere. Evidentemente appesantita dai carichi di lavoro, non è decisamente la sua partita.
Merlo 6,5. Progressi in ricezione, positiva in difesa. Finisce in parità la sfida nella sfida contro il passato rappresentato da Paola Croce.
Fanzini 6. Sei punti in due set, si conferma un cambio affidabile sia in posto due che in posto quattro. Infatti non sfigura nemmeno in ricezione.

INTERVISTE
Micelli non si sottrae al consueto bagno di folla di fine match, senza tralasciare le interviste di rito.
Sorridente e soddisfatto per il risultato, spiega il suo punto di vista sull’incontro appena concluso.
Siamo partiti fortissimo poi piano piano ci siamo spenti. Non è stato semplice stasera perché dovevamo lavorare bene in ricezione per servire i centrali che erano quelli che dovevano aiutarci di più. Abbiamo fatto una settimana di carico per arrivare pronti alla semifinale di Chanpions League
Siamo stati costretti a sfruttare più del previsto Arrighetti e Furst perché i laterali hanno fatto fatica a mettere palla a terra con continuità. A parte un blackout nel primo set, abbiamo ricevuto bene e questo ci ha agevolati.

Tre punti importanti per la classifica della Regular Season.
“Il nostro obiettivo era il terzo posto, l’abbiamo ottenuto e quindi oggi siamo soddisfatti. Chiudere poi 3-0 è un ottimo viatico per il nostro prosieguo di stagione. Poi avremo tempo di giocarcela nei prossimi mesi contro Villa Cortese nell’ipotetica semifinale scudetto.”
Facendo un passo indietro, come avete vissuto l’impresa di Pesaro?
“Siamo rimasti laggiù in ritiro 4 giorni, abbiamo vissuto un momento bello che ha dato una svolta alla nostra stagione. Loro con noi pagano sempre, sanno che giocare con noi è una difficoltà assoluta e questo le costringe ad essere al top, sotto pressione.”

Furst è stata tra le protagoniste del match con 14 punti.
Abbiamo provato molto questa settimana in vista della Champions – spiega la centrale tedesca – e ci siamo allenate molto sulla tecnica e sull’affiatamento. Stasera abbiamo ottenuto tre punti importanti, giocando molto bene nel primo set. Non siamo state perfette perchè in alcuni momenti non abbiamo dato continuità al livello di gioco su cui vogliamo attestarci, visto che le avversarie hanno rimontato parecchi punti. Non è stata una partita perfetta ma possiamo e dobbiamo fare meglio nelle prossime sfide.”

FOPPAPEDRETTI BERGAMO-REBECCHILUPA PIACENZA 3-0 (25-22 25-19 25-23)
Foppapedretti Bergamo: Ortolani 5, Fanzini 6, Serena n.e., Gujska n.e., Carrara (L) n.e., Furst 16, Merlo (L), Bosetti 2, Piccinini 9, Arrighetti 15, Lo Bianco 3, Del Core n.e., Zambelli n.e. All. Micelli
RebecchiLupa Piacenza: Mazzocchi (L), Croce (L), Dall’Ora 9, Kaczor, Borrelli 7, Nicolini 13, Petrucci n.e., Beier 9, Jerkov 6, Katic n.e., Kajalina n.e., Rondon 3, Wensink. All. Caprara

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.