BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

300 ultr?? spronano la squadra Critiche a dirigenza e politici

I tifosi nerazzurri hanno approfittato della rifinitura a porte aperte al Comunale per spronare i loro idoli. Critiche verso la dirigenza nerazzurra e i politici locali.

Più informazioni su

In attesa di partire ugualmente per Parma, nonostante la confermata chiusura del settore ospiti, quasi trecento tifosi nerazzurri hanno approfittato della rifinitura a porte aperte al Comunale per spronare i loro idoli. I sostenitori atalantini, si sono dati appuntamento in tribuna Giulio Cesare, l’unico settore dello stadio aperto. Dall’inizio alla fine della seduta d’allenamento hanno sventolato i loro bandieroni, e hanno cantato i consueti cori per chiedere una grande prova al Tardini, esponendo anche uno striscione molto chiaro: “A Parma vincere!”.
Ma non solo. Gli ultrà se la sono presa, come ormai consuetudine, con la dirigenza nerazzurra (Ruggeri, Osti e Giacobazzi) intonando cori di insulti ed esponendo un lungo striscione in Curva Nord con un messaggio piuttosto eloquente: “Questa situazione è figlia della mancanza di ambizione: la vendita della società è l’unica soluzione”. Nelle mire dei tifosi sono finiti anche i politici locali, accusati di non essere intervenuti nell’ennesimo divieto di trasferta di questa stagione. A loro è stato dedicato un altro striscione, sempre posizionato in Curva: “Politici, non ci tutelate nemmeno per le trasferte vietate: siete voi i primi che non ci meritate”. Al termine dell’allenamento i giocatori nerazzurri sono passati sotto la tribuna per ringraziare e salutare i sostenitori, e Cristiano Doni ha regalato loro un pallone.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da wka-isola

    gia 2 sono andati a chiedere il prezzo..ma la risposta è ”non è in vendita”..vedremo per quanto.. ruggeri’s go home!
    QUESTA SITUAZIONE E’ FIGLIA DELLA MANCANZA D AMBIZIONE..LA VENDITA DELLA SOCITA’ L UNICA SOLUZIONE!!

  2. Scritto da Andrea

    Josè,prima di parlare è meglio che ti informi!!!! I Ruggeri hanno detto no a due offerte negli ultimi tre mesi…sai,la gallinella dalle uova d’oro deve essere spremuta per il “bene” della famiglia….

  3. Scritto da pippo1907

    josè dichiarino che la vendano poi vediamo se hai ragione siamo in mano ad un amministratore delegato che di calcio non sa un cazzo……..e andiamo dritti in BBBBBB

  4. Scritto da josè

    Vendere la società? a CHI? A quelli che sventolavano i bandieroni’ Facile fare i ricchi con i soldi degli altri.