BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, un migliaio al corteo Cgil fotogallery

Sfila in centro citt?? il serpentone con le bandiere della Cgil e gli striscioni delle aziende in crisi: Frattini, Tenaris, Brembo, Triumph...

Sfila in centro città il serpentone rosso delle bandiere della Cgil e degli striscioni delle aziende in crisi: Frattini, Tenaris, Brembo, Triumph…. A Bergamo lo sciopero nazionale voluto dalla Camera del lavoro è supportato nella mattinata di venerdì 12 marzo da un lungo corteo, un migliaio di manifestanti che, partito dalla stazione si è snodato lungo viale Papa Giovanni per "approdare" davanti alla sede di Confindustria in via Camozzi e poi trasferirsi in piazza Vittorio Veneto dove il segretario provinciale Luigi Bresciani tiene il comizio. 
Sono tre gli obiettivi dello uno sciopero, generale, nazionale: per il lavoro, contro i licenziamenti e per una politica industriale che affronti la crisi; per ridurre il carico fiscale sul lavoro dipendente e sulle pensioni; contro i tagli nella scuola e nelle amministrazioni pubbliche, per il diritto di cittadinanza.
L’agitazione, di 4 ore, a Bergamo e in provincia si svolge dalle 9 alle 13 per il primo turno e la giornata. Per il secondo e il terzo turno, l’astensione dal lavoro coincide con le ultime quattro ore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da disocupato

    Mi pari il giustiziere della bassa…

    http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/233480/

    Piantala di srotolare bandiere che oramai non dovresti più frequentare il paci paciana!
    diventa grande!…e ora

  2. Scritto da disocupato

    Mario…mettero la luce nei campi e ti faro lavore di notte!

  3. Scritto da roberto fugazzi

    o i lavoratori si mettono a cercare di costruire una reale solidarietà tra lavoratori,che unisca le lotte delle varie fabbriche in crisi,oppure la frammentazione ci sommergerà!dobbiamo formare al più presto una RETE SOLIDALE CONTRO LA CRISI,organizzare CASSE DI RESUSTENZA,praticare il MUTUO SOCCORSO,insomma il lavoratore deve uscire dall’individualismo che da troppi anni ha prevalso,tornare ad affrontare i problemi collettivamente,fare della solidarierà la base per RESISTERE,LOTTARE e VINCERE!

  4. Scritto da mario59

    @ 23
    A questo punto..se per te è giusto rubare..perchè a lavorare in nero, vuol dire rubare allo stato…spero che ti scoprano..e ti puniscano in merito.

  5. Scritto da Apo

    Siamo alla circonvenzione dei lavoratori sempre più poveri, sfruttati come soldati in una guerra dove i vincitori con ambizioni politiche sono sempre sempre più ricchi e potenti…La crisi in Italia non sta insegnando niente se non a denigrare il politico di turno senza capire i reali motivi che stanno alla base di una crisi che oramai è strutturale visto che ci sono paesi che nella crisi hanno saputo crescere… L’Italia non è per niente concorrenziale e subisce un invasione di prodotti esteri

  6. Scritto da ciack castoro

    …. e poi c’èra la marmotta che confezionava la cioccolata !!!

  7. Scritto da akaeda

    Aspettiamo marilena e mario che ci faranno un lungo reportage

    :-)

  8. Scritto da Non c'è trippa

    @5
    Andrea, i diritti, se non c’è trippa per i gatti, bisogna un attimo sospenderli in attesa di tempi migliori. Non sempre far casino quando si è in crisi.
    Quando si è in crisi, si tira la cinghia e si aspettano tempi migliori.
    I parassiti come i sindacati, che vivono suoi problemi dei lavoratori, devono smetterla di fare becera politica sui problemi dei lavoratori in tempi di crisi.
    Vadano nei paesi emergenti a fare le loro operine. La Cina, paese allineato politicamente, è il loro eldorado.

  9. Scritto da ivan67

    stamattina ero al corteo ho visto un amico sulla cinquantina,le ho chiesto se aveva trovato lavoro mi ha riferito che fa lavori saltuari e la pensione non l’avra mai prendera l’indenizzo sociale a 65 anni e basta, per lui come tanti lavoratori in nero le fa comodo la situazione attuale perchè gli va bene ma fino a che punto

  10. Scritto da ol grinta

    I lavoratori meritano rispetto – le persone in difficoltà solidarietà !
    Solo disprezzo per chi li manovra (sindacati tutti) e li illude arricchendosi economicamente e politicamente alle loro spalle….
    La crisi non si supera con l’assiestenzialismo ed il parassitismo e nemmeno con inutili politiche sindacali che altro non sono che una delle maggiori concause di questo difficile momento socio economico.

  11. Scritto da GI61

    tempo e soldi buttati ed inoltre ildisagio creato
    contenti loro.

  12. Scritto da un operaio fiero

    ma siete sicuri dei dati?????
    io ero presente e sono daccordo che bisogna fare di piu’,andare oltre ad uno sciopero di 4 ore ma fermare tutto per giorni e giorni fino a che questo governo e non solo, visto che ci sono sindacati che firmano contro gli operai,che l’ articolo 18 non si tocca e va difeso con tutti i mezzi,comunque eravamo almeno 2500-3000 altro che 4 gatti o un migliaio,non avrete paura a dire che tanta gente ha partecipato ad un atto di democrazia partecipata attiva???????

  13. Scritto da mario59

    Leggendo i vari commenti mi rendo conto che c’è chi è convinto del fatto che, i sindacati in periodi difficili di crisi, debbano stare fermi e buoni..mentre sono questi i momenti più difficili dove il sindacato deve sostenere e difendere i diritti dei lavoratori, da chi approfittando della situazione precaria, cerca di portar via diritti e non solo, a centinaia di migliaia di lavoratori..sempre meno pagati e sempre più precari.. naturalmente tutto questo, con il benestare della cisl..sindacato amico dei padroni.

  14. Scritto da disocupato

    Mario…o fatto bene io a lavora oggi..almeno non ho fatto la figura del bambo

  15. Scritto da mario59

    @ 17 un operaio fiero
    Non te la prendere.. questi anche se fossimo stati in 100.000 direbbero la stessa cosa.. io sono salito sul palco proprio per rendermi conto meglio di quanti eravamo.. e sono d’accordo con te.. sul numero dei partecipanti.. per una città come Bergamo è un buon risultato, ogni volta che la CGIL manifesta da sola.. quelli della cisl hanno dei bruciamenti, perché sanno che la CGIL era, è e rimane, il primo sindacato Italiano.. poi loro ovviamente si consolano, criticando e falsando i dati..in compagnia dei loro amici di confindustria .

  16. Scritto da mario59

    @ 19 disocupato
    Non preoccuparti che quella la fai qua, ogni volta che scrivi le tue …
    Speravo di vederti, mi sono guardato in giro ma poi ho capito che eri a lavorare in nero per 5 euro all’ora perchè te sei baloss.

  17. Scritto da Vacche magre

    Quattro gatti sotto lo striscione rosso. Bene, e adesso che facciamo: il problema è risolto. La ricca e opulenta CGIL ha la coscienza a posto: il suo dovere l’ha fatto, il suo scioperino inutile l’ha espresse, i problemi sono rimasti, qualche soldo hai lavoratori l’han fatto perdere.
    In periodo di crisi non è certo il sindacato che può risolvere il problema dei lavoratori. Loro funzionano solo in periodo di vacche grasse.
    Sciopero demenziale!

  18. Scritto da Giolitti

    Una volta lo sciopero era una forma di protesta oggi è un volgare bivacco inutile e dannoso con un solo scopo ROMPERE LE SCATOLE senza produrre risultati finitela che con questi,badate bene QUESTi tipi di scioperi,non si risolve nulla.4gatti che schifo!!

  19. Scritto da disocupato

    Allora c’è tutta la sinistra al completo…

  20. Scritto da Athena 3

    Dicono che a roma siano 3 milioni….dati cgl

  21. Scritto da poeret

    1 migliaio in piazza.. scommettiamo che a OrioCenter sono molti di più gli sciperanti.. e poi ci chiediamo come mai l’italia va male!!

  22. Scritto da andrea

    Per ” quattro gatti ” che manifestano i DIRITTI vengo applicati ha TUTTI in questo Paese anche chi NON manifesta…… peccato che la gente voto da una parte ma appena gli si TOCCA IL PORTAFOGLIO si lamentano abbiate almeno il coraggio di difendere i DIRITTI DEL LAVORATORE se aspettate “i roma ladroni state freschi” …..neanche un tavolo x la Tenaris sono riusciti ad organizzare l’importate è prendere una poltrona in comune ma a tira la corda prima o poi si rompe……

  23. Scritto da il dubbio

    …. non capisco una cosa…come fanno i disoccupati o i cassaintegrati a scioperare se non hanno un lavoro…mah…

  24. Scritto da skietto

    Altro che lavoratori: BUONTEMPONI !!!

  25. Scritto da stefanorossi

    Be’ allora ma questi a lavorare non ci vanno mai chi li mantiene??A gia’ la cgl salva i lavoratori be’ visto come lavorano c’e’ da fidarsi io una volta mi sono fidato di loro e ci ho rimesso di mio la loro risposta e’ stata : Questo e’ il conto!!!!! Bravi bravissimi e’ grazie anche ai sindacati che siamo ridotti in questo modo va la’!!

  26. Scritto da operaio FIOM

    oggi ho scioperato ed è stato un sacrificio perchè i soldi servono anche a me e tanti non si rendono conto di quello che rischiamo e del coraggio che ci mettiamo dentro noi che ancora scendiamo in piazza.L’ho fatto per quelli che sono disoccupati o in cassa alla disperazione,per fargli avere 4 soldi in +e perchè voglio che i miei figli abbiano lo stesso lavoro dignitoso che ho io.invece di spararci addosso a noi della CGIL imparate la gratitudine che siamo gli unici che cerchiamo di aiutarvi