BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cassa prorogata, Cgil e Cisl: boccata d’ossigeno

Corna, dei tessili Cisl: serve a mantenere il posto di lavoro. Rota, dei metalmeccanici Cgil: importante per le piccole imrpese

Più informazioni su

 Via libera a sei mesi in più di cassa integrazione ordinaria: la commissione Lavoro alla Camera, con un sì bipartisan, ha approvato un emendamento di modifica al testo base sugli ammortizzatori sociali – votato da Pdl, Lega e Pd – che prolunga da 52 a 78 settimane la possibilità di corrispondere la Cassa Integrazione Ordinaria.
Il provvedimento non piace però al ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi. "L’emendamento approvato in commissione alla Camera non introduce una protezione maggiore del lavoro".
Il ministro sottolinea come "già oggi il sostegno al reddito può essere corrisposto attraverso la cassa integrazione ordinaria, che ora viene conteggiata per giorni e non per settimane con un allungamento di fatto della sua durata; la cassa integrazione straordinaria, che è stata semplificata, riconducendola alla semplice causale della crisi globale; e la possibilita’ della successiva ‘cassa in deroga’ senza limiti temporali, e senza causali specifiche di crisi aziendale come pure senza la prefigurazione di esuberi strutturali". Un pacchetto che di fatto gia’ copre, per il ministro, "ben oltre i 18 mesi ipotizzati dall’emendamento".
Il provvedimento, che ancora non è definitivo, piace invece ai sindacalisti bergamaschi alle prese da oltre un anno con la crisi. Nei due settori cruciali, tessile e metalmeccanico, Cgil e Cisl sono concordi nell’affermare che si tratta di una boccata di ossigeno.
In particolare Francesco Corna, segretario dei tessili Cisl sottolinea che "ben venga tutto ciò che serve ad affrontare questo periodo difficile e a difendere il posto di lavoro, fermando l’espulsione dalle aziende in crisi. Le difficoltà del tessile in Bergamasca sono iniziate ancor prima degli altri settori ragion per cui davvero la cassa ordinaria stava finendo e si trasformava in straordinaria, anticamera della mobilità".
Anche Mirco Rota, segretario dei metalmeccanici della Cgil, applaude l’emendamento di proroga evidenziando che "è utile in particolare alla piccole imrpese che, più delle grosse hanno problemi burocratici e non solo a trasformare la cassa ordinaria in straordinaria. Sei mesi in più sono una boccata d’ossigeno che fa bene in attesa di una ripresa che sarà lunga, nessuno se lo nasconde".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luciano015

    Stiamo uscendo prima degli altri in una crisi nella quale non siamo mai entrati. E diamo contributi per le conseguenze di una crisi che non sarebbe mai esistita. Mah!

  2. Scritto da ideal-standard

    Non e sufficente!

    FACCIAMO UN COMITATO