BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Oggi qualcuno ?? pi?? uguale degli altri”

Il candidato dell'Unione di Centro alla presidenza della Lombardia presenta la lista bergamasca e interviene sul decreto interpretativo: "Democrazia significa rispetto delle regole".

Più informazioni su

E’ stata presentata ufficialmente questa mattina, 6 marzo, la lista bergamasca dell’Udc in corsa per le elezioni regionali. E il candidato presidente Savino Pezzotta, a poche ore di distanza dall’approvazione del decreto interpretativo del governo non ha potuto astenersi dal commentare: "Abbiamo un’idea di democrazia che funziona se si rispettano le regole. E invece oggi ho l’impressione che si facciano decreti per aiutare chi le regole non le ha rispettate. Oggi qualcuno è più uguale degli altri di fronte alla legge. Avrei qualcuno a cui consigliare di leggere la "Fattoria degli animali" di Orwell o la "Democrazia" di Tocqueville. Abbiamo dichiarato fin dall’inizio che a noi sarebbe piaciuto competere voto su voto, e questo significa stare alle regole e al giudizio della magistratura. Ricordo qui che due anni fa a Trento la lista dell’Udc restò fuori per mancanza di un timbro, e il ricorso non servì a nulla. Mi chiedo, ma se fosse accaduto all’Udc ciò che è successo al Pdl il governo si sarebbe mosso con tanta fretta? Sono convinto del contrario. Una legge in materia di liste elettorali poteva essere fatta tranquillamente dalla Regione, che ne ha la competenza. Credo non l’abbiano fatta perchè se no avrebbero dovuto toccare la questione dei mandati del presidente, perchè l’altra anomalia è questa, una persona che vuole governare per 20 anni con il suo sistema di potere. E la Lega, che si dichiara federalista, non perde occasione di andare a Roma e chiedere aiuto".
Toni aspri, dal centrodestra e dal centrosinistra, secondo Pezzotta, "ed è l’Udc l’unico vero polo temperato e capace di fare una politica moderata e oculata". Tra i capisaldi del programma elettorale "il lavoro, sia per quanto riguarda i lavoratori sia per le piccole e medie imprese, e la famiglia, ma anche una rivisitazione del sistema sanitario lombardo con una "ritaratura" del rapporto tra pubblico e privato". I bergamaschi candidati sono Battista Bonfanti, Valerio Bettoni (a destra nella seconda foto), Antonio Gonella, Marisa Jerinò, Teodoro Merati (a sinistra nella seconda foto), Sara Sisto e Federico Villa. Nel listino di Pezzotta il giurista cattolico Antonello Giua, già assessore a Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Poche idee

    Ma voi siete troppo pochi per comandare, e di conseguenza esprimete poche idee. Rifondare il comunismo poi è la più demenziale.
    Ma andate in montagna ad ossigenarvi

  2. Scritto da Partito di furbetti

    @14 cuin
    Al di là del suo parere continuerò con convinzione a votare quello che lei considera un partito di furbetti.
    Preferisco i furbetti ai golpisti da operetta.
    Si, il PDL mi rappresenta degnamente, e spero che vinca ancora per altri 15 anni.

  3. Scritto da cuìn

    12, tutto a posto grazie ad un decreto che “aiuta” ad interpretare. so già che se fosse successo ad altri non direbbe lo stesso. voti pure un partito di furbetti, lo rappresenta degnamente.

  4. Scritto da cuìn

    16, grande! ammette di essere un furbetto. un po’ il classico italiano, quello che si lamenta quando lo frega uno più furbo di lui. per operetta e barzellette rivolgersi a berlusconi, prego. lì è imbattibile.

  5. Scritto da Giampaolo

    Vedete che le regole sono state rispettate.Il cdm ha fatto (legittimamente) il suo dovere, il capo dello stato anche (avvallo costituzionale).Il tar ha fatto il proprio dovere ( valutate le leggi e i decreti) e tutti nel rispetto delle regole potranno essere in grado di votare. La sinistra voleva vincere 2-0 a tavolino. Ma in politica non conta il tavolino contano le seggioline.Sono contento di poter esercitare il mio sacrosanto diritto di voto.Prima non avrei potuto neanche turarmi il naso.

  6. Scritto da circolo RIFONDAZIONE COMUNISTA -ALZANO LOMBARDO

    X Giampaolo..Vedi se il PDL avesse come noi della FEDERAZIONE DELLA SINISTRA che da settimane abbiamo reso pubblica la lista che sostiene AGNOLETTO in regione,invece di litigare fino all’ultimo con le firme raccolte su moduli in bianco,Oggi saremmo qui a parlare di programmi,di LAVORO,sanita scuola e trasporto PUBBLICO ecc. invece dobbiamo parlare di imbrogli e di rimedi peggiori del male!
    Un partito grosso come il PDL non poteva fare le cose per tempo?
    Noi in pochi ci riusciamo e ALLORA?

  7. Scritto da Sedia

    Pezzotta, torna a scaldare la sedia al sindacato!
    Ne abbiamo piene le p…e che in Italia i sindacalisti finiscono a fare i politici, i magistrati finiscono a fare i politici

  8. Scritto da io

    che gli imprenditori finiscono a fare i politici , che gli avvocati finiscono a fare i politici …. che i dentisti finiscono a fare i politici ..

  9. Scritto da marilena

    formigoni era uno di voi e ancora adesso siete dei benpensanti cattolici legati al vaticano…

  10. Scritto da circolo RIFONDAZIONE COMUNISTA -ALZANO LOMBARDO

    Se dopo questa vergognosa vicenda la gente continuerà a votare la POLITICA ARROGANTE E CORROTTA le sorti della nostra democrazia sono veramente a rischio! Tanto valeva candidare direttamente PROSPERINI anzichè FORMIGONI e dire che anche la corruzione è il MALE MINORE!
    Mentre durante MANI PULITE il popolo era con i giudici…oggi se un giudice arresta un politico corrotto,viene accusato di essere comunista! come se fosse un insulto!
    Per chi crede ancora alle regole oggi ore 18 in via tasso!

  11. Scritto da Per chi crede

    E’ un insulto essere fascista, figuriamoci se non lo è per essere comunista. Le porcate comuniste nel mondo, da che storia è storia, superano ampiamente le porcate fasciste. Quindi andatevi a nascondere con la vostra rifondazione.
    Se poi il popolo, in libere elezioni, vota ancora questa destra, ebbene dire che le sorti della democrazia sono in pericolo conferma una volta di più che avete il cervello fuso.
    Oggi, in via Tasso, con il paci-paciana, non rompete vetrine e non imbrattate muri! Grazie.

  12. Scritto da Una beata ....

    L’UDC sarà il vero “Polo Temperato”, però a voti conta una beata fava.

  13. Scritto da cuìn

    5, il pacì-paciana si atterrà alle regole della pacifica convivenza. certo le regole si possono interpretare un po’ come si vuole. da oggi è così.

  14. Scritto da Paci paciana

    @5
    Il Paci-Paciana si atterrà alle regole….HA..HA..HA.
    (Che presa per il c..o)

  15. Scritto da fugazzi roberto

    per chi vota la destra il fatto che le liste siano state presentate all’ultimo perchè hanno litigato tra i vari candidati non è un problema?

  16. Scritto da Problema

    @9
    Si, è un problema, ma in mezzo a tanti deficienti, di destra, di centro e di sinistra, il problema è generale: abbiamo una classe politica mediocre, e non c’è all’orizzonte nessuna alternanza di qualità. Quindi teniamoci questa in attesa di un futuro migliore.

  17. Scritto da OlBetù

    Grande Betù!!
    Mòla mia!!