Vito Siragusa: "La stella? Ma che bella sorpresa" - BergamoNews
Al vigneto

Vito Siragusa: “La stella? Ma che bella sorpresa” fotogallery

"I nostri punti di forza sono materie prime di buona qualit?? e soprattutto ottimo e fresco pesce che arriva dritto dalla mia Sicilia"

"Ma lo sa che non ce l’aspettavamo proprio la stella Michelin? Fino a ieri non eravamo neanche segnalati nella guida". Vito Siragusa, il proprietario del ristorante "Al Vigneto", tra le colline di Grumello del Monte, è stato colto di sorpresa dal riconoscimento della "Rossa": "Pensi che martedì è il nostro giorno di chiusura, perciò non abbiamo neanche visto l’annuncio via email che ci è arrivato verso le dieci della mattina. Sono stati gli amici e un giornalista a chiamarmi nel pomeriggio per darmi la bellissima notizia".
Una bellissima notizia che premia l’impegno quotidiano di questo ristoratore, originario di Mazara del Vallo, che si è fatto le ossa diventanto "chef de rang" da Vittorio, che da tre anni scommette tutto sulla qualità, su ottime materie prime e sulla cura dei dettagli: "Soprattutto il pesce, ovvio: arriva dirtto dritto dalla Sicilia, fresco e buono. Ma non disdegniamo il tartufo bianco, per dirne una".
Pesce, tartufo… eppure i prezzi del Vigneto non sono improponibili anche in tempi di crisi: "Il nostro menu degustazione costa 46 euro", spiega il titolare che è affiancato nella gestione del suo "stellato" locale dallo chef Simone Scrivo, dal collaboratore in sala Rubens Pereira da Silva e dalla moglie Silvana.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it