BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gasparri: “Su di me uno squallido vociare”

Maurizio Gasparri non ci sta. E dalle pagine de Il Giornale mette a tacere le voci e le "malignità", come scrive il quotidiano diretto da Vittorio Feltri, su un suo possibile coinvolgimento nell scandalo che ha travolto Marrazzo.

Più informazioni su

Tratto dal Corriere della Sera

"Questo vociare è uno squallore vergognoso. Ma vi giuro che il primo che scrive una riga fuori posto, o che solo lascia intendere qualcos’altro, lo trascino in tribunale". Maurizio Gasparri non ci sta. E dalle pagine de Il Giornale mette a tacere le voci e le "malignità", come scrive il quotidiano diretto da Vittorio Feltri, su un suo possibile coinvolgimento nell scandalo che ha travolto Marrazzo. Se il capogruppo del Pdl al Senato è al centro del gossip e dei pettegolezzi, spiega Il Giornale, è anche per le voci su un suo presunto coinvolgimento in una retata antitrans a Roma, nel ’96. I "cicalecci" però, sottolinea Chiocci nel suo articolo, nascono dalla coincidenza che 15 anni fa Gasparri abbia vissuto con la famiglia in via Gradoli e da un episodio accaduto nel ’96 e raccontato a tutti dallo stesso senatore.

L’EPISODIO DEL ’96 E IL RACCONTO DEL SENATORE – Secondo la ricostruzione del quotidiano di Feltri, confermata al giornale dal diretto interessato nella primavera del 1996 l’ormai ex sottosegretario agli Interni "venne invitato al Circolo del Polo, nella zona sportiva dell’Acqua Acetosa, che a quei tempi e anche in questi) la sera pullulava di donne o uomini in vendita con perizoma e calze a rete". La moglie di Gasparri arrivò all’appuntamento in auto, in compagnia di Italo Bocchino poiché il marito, attardatosi per questioni di partito, le disse che l’avrebbe raggiunta di lì a poco. Gasparri arrivò però con molto ritardo perché, qualche minuto prima, una pattuglia di carabinieri s’era incuriosita dall’indugiare a singhiozzo di una Fiat Punto fra i viali dell’Acqua Acetosa. Gasparri si qualificò e spiegò che stava facendo su e giù lungo quei viali pieni di circoli sportivi perchè non conosceva l’esatta ubicazione del Circolo del Polo e a causa della scarsa illuminazione, non riusciva a trovare l’ingresso. Chiarito l’equivoco, Gasparri trovò la strada giusta e arrivò a destinazione. "Una volta al tavolo Gasparri ha sbandierato ai quattro venti l’episodio – prosegue il quotidiano – fors’anche per giustificarsi dell’inqualificabile ritardo: "Ahò, ma lo sapete? M’hanno fermato i carabinieri qua vicino. Pensa se passava qualcuno e me vedeva, poteva pensá che annavo coi trans!".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lele

    excusatio non petita, accusatio manifesta

  2. Scritto da lele

    stanotte,pensando a marrazzo e gasparri, farò gli incubi..

  3. Scritto da Paul

    Guarda cuin io rispetto le tue posizioni ma ogni volta leggere i tuoi commenti è di una noia assurda!!!abbiamo capito che sei di estrema sinistra però vedi di capire che dovete ricostruire una sinistra che non c’è più è non cercare inutilmente di attaccare una destra molto stabile. Il governo è stabile…l’avete capito?!Sembrerà assurdo ma anche a me che ho vissuto la politica sin da ragazzo mi manca la possibilità di avere un confronto civile con una sinistra seria e ben organizzata.AUGURI!!!

  4. Scritto da andy baumwolle

    Situazione chiaramente Trans-partitica con attitudini bi-partisan e political correct
    cosa volete di più dalla democrazia?

  5. Scritto da cuìn

    13, sigh. estrema sinistra ad un montanelliano come me! si annoia con i miei commenti? ma se sono sempre allegri! :(

  6. Scritto da dario

    partiamo dall’unica certezza: sono i “nostri” politici ad essere squallidi !!

  7. Scritto da deluso

    Non ti curar di loro ma guarda e passa. Adesso si vuole trovare a tutti i costi uno di destra che va a trans…

  8. Scritto da cuìn

    2, perché crede che non ce ne siano? ma in che mondo vive?

  9. Scritto da Sergio-Svizzera

    Come ha detto quel volpone di Andreotti, a pensare male si fa peccato ma spesso si indovina, Ecco, io sono un incorreggibile peccatore e penso male di tutti, anche di Gasparri. Detto questo, quali siano i gusti sessuali del’ex colonnello di An e come li soddisfi da privato cittadino sono solo affari suoi.

  10. Scritto da Giorgio

    Accompagnato da Bocchino Gasparri non trova l’ingresso (..) perchè la zona è buia(..) A farlo apposta una gag del genere non si poteva creare! Vai Maurizio, la voce dell’intelligenza PdLina !!

  11. Scritto da Orobico

    E’ più squallido uno che va con trans che si prostituiscono o uno che va con ragazze di ogni età che si prostituiscono(e talvolta vengono candidate o nominate a ruoli istituzionali)? Secondo me entrambi

  12. Scritto da non se ne può più

    Poveretti sempre le solite c……… che squallore.

  13. Scritto da Paul

    Basta Comunistelli del menga!!!!Avete rotto le scatole!!!adattatevi a dover lottare per poter ritrovare un pizzico di credibilità!!!!!Siete una sinistra che fa acqua da ogni parte!!!!Vi attaccate a tutto!!!Un vostro esponente si diverte ad andare a Trans?Capita!Non per forza dovete cercarne uno tra i nostri!!!Povera Italia!!!!Non capite che serve un’opposizione seria?!!!

  14. Scritto da cuìn

    8, chissà. bisognerebbe avere un governo serio…

  15. Scritto da Freud

    @8 – Paul, dopo 27 punti esclamativi io se fossi in te mi prenderei una camomilla . Rilassa.

  16. Scritto da aladin

    Ecco, quando sento parlare gasparri mi vien da pensare:”ma che squallido vociare”. E che non vada a trans è irrilevante