BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Area Riuniti, servirebbe una facolt?? di Medicina”

L???osservazione alla trasformazione dell???area di Largo Barozzi presentata dagli ex consiglieri comunali Mario Girola e Giuseppe Anghileri. ???Non perdiamo l???opportunit?? di un polo medico universitario o di un ospedale geriatrico???.

Più informazioni su

Fedeli alla loro linea. Gli ex consiglieri comunali Mario Girola (eletto nel 2004 con la Lista Bruni) e Giuseppe Anghileri (ex Aratro) tornano sull’argomento dell’area di largo Barozzi, che sarà lasciata libera dall’Azienda ospedaliera con il passaggio della struttura sanitaria alla Trucca, a fine 2010. Argomento all’ordine del giorno, dato che la prima asta per l’acquisizione e la trasformazione dell’area è andata deserta, e si è passati ad una seconda gara con un ribasso di 10 milioni di euro (da 95 a 85 milioni). “Bergamo perde un’occasione irripetibile – scrive Girola -. Abbandona alla più deprecabile speculazione una possibilità unica per realizzare strutture e opere altamente utili e importanti, di rilevanza urbanistica, sociale e culturale. Se non si ritiene possibile la realizzazione di un campus universitario, ancora richiesto dagli studenti, perché non pensare all’istituzione di una facoltà di Medicina oppure di un ospedale geriatrico connesso ad una scuola di geriatria universitaria?”. Alleghiamo in file pdf (click) l’intera osservazione al Piano di Governo del Territorio presentata da Anghileri e Girola. “Serve un dibattito approfondito – sostiene Girola -. Forse si può ancora fermare la macchina già in movimento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Arnaldo

    Bravo Mario, non ti hanno rieletto ma continui a combattere!

  2. Scritto da luciano

    E’ vero che la lettera sull’Eco di Bergamo è apparsa un mese dopo che l’avevi scritta? Non sono lente solo le poste: forse qualcuno ha voluto aspettare che si placasse l’effetto dell’asta deserta….

  3. Scritto da giovanna

    L’amministrazione comunale non solo non fa scelte, ma rinuncia anche ai soldi: incredibile!

  4. Scritto da l'ingenuo

    nessun segnale da parte dell’attuale Amministrazione. Ma Tentorio non aveva votato per il campus ai Riuniti o almeno per l’utilizzo pubblico dell’area che era stata destinata al campus? e l’Assessore cosa pensa dell’area ancora di interesse pubblico? lasciano correre per non intralciare gli interessi di Forza Italia o della Compagnia delle opere che stanno dietro a Lombardia infrastrutture? Che godimento per la Giunta Bruni.

  5. Scritto da il pinguino

    Perchè non si organizza un tavolo (rotondo o quadrato) dove tutti possano esprimere la loro opinione su un tema davvero interessante per lo sviluppo della città?

  6. Scritto da Topo de' Topi

    Qualche volta non si dovrebbe aver paura a…copiare da chi ha già fatto bene! Perchè non rifarsi a Brescia che sta, anche in questo campo, diventando un punto di riferimento? Aspettiamo solo che ci portino via…anche l’aeroporto?

  7. Scritto da Max

    Concordo con la proposta che meriterebbe più attenzione “concreta” da parte dell’attuale amministrazione.

  8. Scritto da gatto silvestro

    Ho finalmente rintracciato l’articolo di Girola sparito in …soffitta. Poichè lo ritengo un tema di interesse non andrebbe confinato fra le ragnatele!

  9. Scritto da giulia

    Perchè Medicina… perchè invece non la facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali.?
    Ce n’è fin troppi di medici!!!

  10. Scritto da massimiliano

    x Giulia. medicina perchè si realizzerebbe un’unità di lavoro, di studio di attività tra la parte dei Riuniti adibita alle materie teoriche e l’ospedale nuovo emientemente clinico.Sarebbe un optimun. Perchè non leggi quanto descritto nella relazione Girola?La vendita della metà dell’area consentirebbe di realizzare denaro per finire il nuovo, il trasloco e l’acquisto delle nuove attrezzature. La vendita di tutta l’area consente una speculazione immensa.Chiedamoci qaule è l’interesse della città?

  11. Scritto da Mirella

    noto che l’articola Girola è scomparso dalla prima pagina, bisogna cercarlo appositamente, è il modo per non far conoscere la questione. perchè? Ha urtato qualche sensibilità dei soliti gruppi di potere? Proviamo a rimettererlo in evidenza.

  12. Scritto da aliante

    Indipendentemente dalla/e facoltà universitarie che vi si potrebbero isediare, Bergamo potrebbe avere finalmente una struttura organica e unitaria di riferimento per lo sviluppo culturale, potrebbe diventare più attrttiva per gli studenti di altre città e si potrebbero ridurre le varie sedi sparse per la città mantenendo, ovviamente, quelle più prestigiose.

  13. Scritto da martino

    Come mai con la nuova asta di Lombardia infrastrutture sui riuniti offerta a 85 mil. di Euro l’area viene offerta al 30% meno di quanto veniva offerta all’università? la vendita a speculatori privati è inferiore a quella offerta al pubblico? non è inaudito? Evviva la speculazione! Chi è dietro Lombardia infrastrutture. nVogliamo proprio favorire i Percassi di turno!

  14. Scritto da orsetto

    Buona pure l’idea dell’ospedale geriatrico connesso con una specialità universitaria. Vero polo di riferimento per eccellenza per il Gleno e le altre Residenze sanitarie assistite di tutta la provincia. Molte attrezzature in uso e ancora efficienti potrebbero essere recuperte evitando sprechi enormi. Bergamo è davvero così poco sensibile?

  15. Scritto da orazio

    Al di là di speculazioni che si intravedono ,è l’unica soluzione intelligente per dare a Bergamu un qualcosa di veramente adatto allo sviluppo scientifico e culturale.
    asta con gli speculatori .Che il Comune si faccia sentire e indirizzi la socleta’ verso il Campus.

  16. Scritto da curiazio

    Si e l’ospedale nuovo come lo finiamo con i soldi della pensione di Girola e Anghileri?

  17. Scritto da carlo

    La soluzione prospettata è interessante. Urta però contro l’accordo Bruni-Formigoni per cancellare il campus al fine di monetizzare il territorio. Alla fine si incasserà poco ( vedi i recenti articoli di BGnews sulle aste) e l’affare lo farà il privato che comprerà quell’area magnifica.

  18. Scritto da Alfredo

    Ma chi il gatto e la volpe i due furboni che hanno dato una mano a Veneziani a vincere le elezioni, ma dai! Ma non hanno avuto la dignità di cambiare città?

  19. Scritto da un bergamasco

    x alfredo – straparli, cerca almeno di conoscere argomenti, tempi, persone. si è sempre in tempo a dire sciocchezze