BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tre sassi “contro” il polo commerciale

Singolare e pacifica protesta di residenti e commercianti: depositare davanti al Comune tre sassolini per dire no al nuovo piano di intervento integrato.

Più informazioni su

Residenti e negozianti di Gorlago sul piede di guerra contro il progetto di intervento integrato Alessandro Volta, che prevede la costruzione di 80 nuovi appartamenti e di un polo commerciale. Venerdì sera ci sarà un’iniziativa singolare di protesta: la gente del paese è invitata dal comitato ad andare in consiglio comunale con tre sassolini in tasca.
"Numerosi cittadini hanno espresso contrarietà e preoccupazione e hanno cercato di dialogare con il sindaco e l’amministrazione comunale – si legge in un volantino – Purtroppo le proposte e le richieste espresse dai cittadini non sono state accolte e questo significa che venerdì, a meno di un ripensamento dell’ultima ora (il sindaco ha dichiarato di lasciare “finestre aperte”), il progetto di intervento integrato verrà deliberato e diventerà esecutivo".
Il comitato non vuole alzare bandiera bianca: "Partecipiamo in tanti al Consiglio Comunale di venerdì – è l’invito – e prima di uscire da casa o dal nostro posto di lavoro mettiamoci in tasca tre sassolini.
Tre sassi, tri plok, esattamente come il nome di coloro che potranno avvantaggiarsi dall’approvazione di questo progetto. Tre sassi, tri plok, che diventano il simbolo del nostro dissenso. Arrivati davanti al Municipio depositiamo all’ingresso i nostri tre sassi. Sarà una forma di protesta civile e pacifica, ma anche un impegno a non desistere. Ribadiremo in ogni modo la nostra contrarietà a questa decisione che riteniamo sbagliata".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da u de gorlach

    ero tra il pubblico in consiglio…alla fine si e’ svolto tutto da copione, la minoranza ha cercato in tutti i modi di far presente la criticita’ del piano, mentre la maggioranza e’ andata per la sua strada, addirittura accusando la minoranza di aver aizzato la protesta. (scadendo poi in accuse infantili ai consiglieri di minoranza per aver scritto qualche critica su internet).
    Senza parole.

  2. Scritto da u de gorlach

    @Formica: questo piano si basa sull’accordo case-polo commerciale al privato in cambio della piattaforma ecologica per Gorlago realizzate a spese del privato.
    Chi ci abbia guadagnato poi e’ tutto da vedere.
    Si tenga presente che il comitato non dice no al piano, ma chiede di rivedere la dislocazione della piattaforma ecologica e rivalutare l’opportunita’ di costruire un polo commerciale che potrebbe creare problemi in paese.

  3. Scritto da uno di gorlago

    tre sassi tri plok ? Complimenti per l ‘idea. In fondo chi avra’ beneficio in tutta questa storia saranno l’ impresa immobiliare e il comune non certo i cittadini .Bravi continuate.

  4. Scritto da luigi

    Scusate ma questo intervento faceva parte del programma elettorale dell’Attuale maggioranza?
    Se si visto che ci sono appena state le elezioni, credo che di fatto la maggioranza del paese la approvi.
    Se no potete sicuramente rinfacciargli anche come cittadini di non averlo detto “prima” facendo presento che vi ricorderete anche di questo la prossima volta

  5. Scritto da u de gorlach

    Luigi quello che dici e pienamente legittimo, ne hanno parlato tra le righe in campagna elettorale anche se il procedimento era gia iniziato.
    Ricordo pero’ che avere la maggioranza non e’ un alibi, un’amminstrazione che si vanta di voler rappresentare tutti i cittadini deve ascoltare le ragioni di tutti i cittadini compresa quella dei residenti e dei commercianti e saper mediare.
    Questi invece illudono i cittadini e premiamo concentazioni economiche.

  6. Scritto da vero..

    pure io che non sono di gorlago sapevo che in caso di elezione questo insediamento era nel programma.. mediare è un conto ma ora loro dovrebbero rimangiarsi punti del programma che li hanno fatti eleggere?! Premiano concentrazioni economiche? il popolo va dove gli conviene e doce c’è qualità..dovrebbero invece fare un mia colpa (in caso di drastico calo dei clienti) le attuali attività del paese.

  7. Scritto da u de gorlach

    @vero: non si tratta di rimangiare il programma ma di cercare di ascoltare le esigenze di tutti, perche chi abita li penso non fosse d’accordo gia da prima, forse che questi non cittadini come gli altri?
    Dopotutto un altro punto del programma era la ricerca della condivisione. Se non ora quando?
    Caro vero mi dici di fronte ad un discount che abbatte i prezzi che possibilita’ hanno i comercianti al dettaglio? I negozi tengono vivo il paese, non sono solo centri di acquisto e vendita.

  8. Scritto da formica

    Scusate, ma il problema non era la “discarica”? Adesso il problema é il centro commerciale. Mi fate capire per favore? E’ vero che non sono di Gorlago ma se non date la possibilità di capire, di farsi un’idea, mettere questi articoli é solo demagogia non informazione. Grazie

  9. Scritto da uno di gorlago

    nella relazione di fine mandato il sindaco scrisse :ho avuto un continuo,atteso e attento rispetto dell’ ascolto,del dialogo, del confronto. Vi pare sia cosi? Bugie solo bugie