BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Paga il taxi con banconote false, medico arrestato

Un 41enne ha scorrazzato per la citt?? pagando le corse con banconote fasulle. Ma l'ultimo passaggio gliel'hanno dato i carabinieri.

Più informazioni su

Per tutta la sera ha scorrazzato sui taxi cittadini pagando con banconote false, ma alla fine l’ultimo passaggio gliel’hanno dato i carabinieri. Protagonista un 41enne residente a Lanciano ma domiciliato a Zanica: l’uomo, di professione medico di base con alcuni precedenti penali alle spalle, ha chiamato un taxi verso le 20 di mercoledì per recarsi da via Tiraboschi a via Carnovali. Prima di scendere ha pagato la corsa di dieci euro con un biglietto da 50. Il tassista gli ha dato il resto e se ne è andato senza sospettare nulla. Ma quando poco dopo ha sentito per radio che un collega aveva ricevuto una banconota falsa dello stesso taglio, ha verificato la sua e si è accorto di esser stato raggirato. Pochi minuti e al tassista arriva una nuova chiamata: si dirige in via S.Bernardino e trova lo stesso cliente, che si fa accompagnare fino al supermercato Pellicano e poi, come se nulla fosse, estrae un’altra banconota fasulla. A quel punto il tassista lo invita a smetterla e a pagare con soldi veri: il personaggio allora scende ed entra nel supermercato per farsi cambiare il denaro alla cassa. Anche qui nasce una discussione, mentre il tassista, nel frattempo raggiunto dall’altro collega ingannato, chiama i carabinieri. Quando i militari arrivano, il 41enne va su tutte le furie e insulta tutti i presenti. "Io vi rovino" è la sua minaccia più gentile. I carabinieri lo arrestano per spendita di banconote false e truffa e lo caricano in macchina a fatica. La corsa verso la caserma è gratuita.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.