BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fatti di Venezia, Rifondazione insiste: via Invernizzi

Il partito comunista ribadisce la richiesta di dimissioni all'assessore comunale alla Sicurezza, nonch?? segretario provinciale della Lega. "Ha mentito sull'iscritto alla Lega che ha aggredito due immigrati a Venezia".

Più informazioni su

Rifondazione comunista ribadisce la richiesta di dimissioni nei confronti dell’assessore alla Sicurezza di Bergamo Cristian Invernizzi. Lo fa in seguito ai fatti di Venezia, ovvero l’aggressione a due camerieri immigrati avvenuta il 13 settembre, con seguente indagine della Procura della Laguna su quattro bergamaschi.
Tra quegli indagati c’è anche Fabio Vitali, 31 anni, di Cividate al Piano, già coordinatore del Movimento Giovani Padani locale, come scritto da Bergamonews.it nella stessa giornata in cui si è diffusa la notizia delle indagini a carico degli orobici (il 22 ottobre), mentre in quella stessa giornata fonti della polizia fornivano iniziali errate del soggetto: F. B.
Dov’è il problema secondo Rifondazione? “Cristian Invernizzi, fin dal 22 ottobre, ha eluso o evitato la verità sugli indagati per l’aggressione del 13 settembre – sostiene Ezio Locatelli, segretario provinciale di Rifondazione comunista -. Il segretario della Lega ha dichiarato di non sapere chi fossero i quattro indagati bergamaschi. Una dichiarazione inverosimile, che non corrisponde al vero. Uno degli indagati è un dirigente locale della Lega, ovvero del Movimento Giovani Padani, nonché organizzatore di eventi pubblici ai quali hanno partecipato noti esponenti di quel partito. Mentre Invernizzi dichiarava quelle cose, tra l’altro, la stessa Lega ha cercato immediatamente di cancellare da Internet ogni traccia su Fabio Vitali. Ci pare davvero gravissimo”.
Un atteggiamento gravissimo, secondo Rifondazione, non “sotto il profilo penale, sul quale non vogliamo esprimerci, ma sotto l’aspetto politico, dato che c’è un assessore che mente in qualità di segretario politico – prosegue Locatelli -. Non so se le dimissioni arriveranno, lo chiediamo anche al sindaco Franco Tentorio, ma ne dubitiamo: di certo se non arriveranno per noi Invernizzi sarà sempre l’assessore all’Insicurezza”.
Rifondazione ha cercato e ricostruito in Internet la mappa delle pagine web in cui, fino alla serata del 22 ottobre, compariva il nome di Fabio Vitali, che sono stati poi immediatamente cancellati. “Dato che la notizia sull’identità di Fabio Vitali è emersa molto rapidamente – ha aggiunto Francesco Macario, di Rifondazione, ex assessore comunale – pensiamo che Invernizzi avrebbe fatto bene a comunicare alla stampa e ai cittadini la verità, provvedendo eventualmente alla sospensione del suo iscritto, come aveva comunicato. Invece non ha fatto proprio un bel fico secco, a parte far cancellare i riferimenti in Internet a Fabio Vitali”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da max bunker

    pur essendo leghista approvo a pieni voti la richiesta di rifondazione ,
    a oggi il nostro caro cristian non è stato proprio fortunato, ha perso le comunali ,ha promesso di ripulire bergamo in 10 gg, ora cerca di nascondere la verità su cose cosi gravi . vorrei anche ricordargli che
    un vero padano è colui che almeno una volta nella vita si è sporcato le mani lavorando. un appello alla segreteria provinciale se continuamo cosi diventeremo sporchi come i nostri predecessori politici

  2. Scritto da Gianni

    Locatelli dovrebbe prima guardarsi in casa propria e poi giudicare gli altri. Anche perchè Rifondazione non esiste più.

  3. Scritto da Alberto

    Già come mai il Pd e l’IdV tacciono? Ma questi itendono fare opposizione o i mantenuti dal contribuente?????

  4. Scritto da Unoqualunque

    MA C’E’ ANCHE QUALCUNO CHE SI MERAVIGLIA CHE QUELLI DELLA LEGA PICCHIANO ??? (NEI FATTI E NELLE PAROLE).
    INVERNIZZI GIA’ TROMBATO AL TUO PAESELLO E’ ORA DI ANDARTENE. DIMETTITI

  5. Scritto da a.r.

    Rifondazione è come la nebbia….Una cosa davvero fastidiosa che fortunatamente è svanita sotto il calore DEL SOLE DELLE ALPI.

  6. Scritto da Alfredo

    Mamma mia la Lega come al solito insulta i suoi detrattori perchè non ha argomenti nel merito delle accuse che gli sono mosse. Penoso.
    E’ chiarissimo, e molti lo hanno verificato, che prima contemporaneamente alle dichiarazioni di Invernizzi la Lega cancellava ogni riferimento dai suoi siti relativi agli inquisiti, questa è copertura politica a chi è accusato dell’aggressione.

  7. Scritto da nicola

    pex1974: ippocriti nel senso di sottoscrittori del giuramento omonimo e quindi medici? …tutti uguali i leghisti..difendono le tradizioni locali solo perchè l’italiano proprio non lo sanno…quando si dice beata ignoranza

  8. Scritto da Antonio

    Al posto di insultare gli altri che fanno il loro dovere di oppositori (contrariamente ad altri che che blaterano tanto ma poi dormivano). perchè non li avete allontanati e sospesi dal partito?
    éPerchè ivece avete detto che non li conoscevate? E invece per non essere smentiti cancellavate i file dai vostri siti?
    Mi sa che alla fine questi sono i vostri veri eroi e come tali non solo non volete allontanarli, ma amzi li coprite con complicità.

  9. Scritto da Koteto

    Ipocriti si scrive con una p non due; ma sono sicuro che si tratta di un errore di battitura non di ignoranza.Il fatto è grave: alcuni militanti di partito hanno picchiato due immigrati! Il rappresentante locale di quel partito non solo non ha preso le distanze da questo gesto, ma non ha preso provvedimenti nei confronti dei suoi iscritti. Con l’aggravante che occupa l’assessorato alla Sicurezza. Il dato rilevante è questo.Lasciate stare Marrazzo la sinistra la destra etc etc.

  10. Scritto da Pietro

    Già l?invernizzi deve qualche spiegazione agli elettori e ai cittadini che amministra. E se non lo fa lui sarà meglio che lòo faccia la Lega. E se non lo fa la Lega sarà meglio che il dormiente Sindaco di Bergamo esca dal letargo.
    Sono cose su cui una città democratica non può transigere…… ammenochè la democrazia a Bergamo sia ormai una parola vuota!

  11. Scritto da paci paciana-no-grazie

    SCUSATE MA RIFONDAZIONE ESISTE ANCORA !?!??!?!
    ma non si era finalmente estinta ?!?!?!?!

  12. Scritto da aladin

    Come mai solo rifondazione chiede giustamente le dimissioni di invernizzi?

  13. Scritto da w.w.f.

    Ma nel consiglio comunale di Bergamo è rappresenta ta Rifondazione Comunista? No. Nel parlamento Italiano è rappresentata Rifondazione Comunista? No. Forse deve essere iscritta al w.w.f nella sezione protezione delle specie in via di estinzione !!!!!!

  14. Scritto da eggia

    come se per i lcaso Marrazzo chiedessimo lo scioglimento del PD..che cavolo di collegamento ci stà? mah..ma tanto a loro va bene strumentalizzare tutto

  15. Scritto da parva2

    Per w.w.f. non ti vergoni di scelgliere questa sigla?

  16. Scritto da GIO

    Dopo la vittoria di Bersani che con le sue parole sulle alleanze ha ridato vita all’estrema sinistra ecco che subito si fanno sentire

  17. Scritto da Bella Ciao

    E Invernizzi sarebbe l’assessore alla sicurezza??
    “Cari” leghisti riflettete!!
    un assessore alla sicurezza e il proprio partito non possono “COPRIRE” in questo modo GROSSOLANO un iscritto in una vicenda del genere..
    PS. X il 2. io non sono iscritto o simpatizzante PD ..Marrazzo non e’ stato “coperto’ da nessuno e Marrazzo si e’ dimesso… a DIFFERENZA di quanto sta accadendo in questo caso

  18. Scritto da pex1974

    Beh,non vedo perchè ci si debba vergognare di scrivere quella sigla visto che gli stessi organizzano manifestazioni per l’ambiente usando bandiere politiche….e poi comunque oramai la sinistra messa come è….ha solo una possibilità per farsi notare…complottare e sputare veleno, ma le parole come proporre , collaborare o quanto meno fare politica oramai sono disperse nei meandri delle loro numerose scissioni…
    Lasciate stare ippocriti..

  19. Scritto da a

    Beh… eggia… adesso provo a spiegarti: se uno è assessore alla sicurezza e copre uno (se così non fosse perché hanno cancellato subito il nome di Vitali da internet?) che ha violato le regole della sicurezza (aggredendo per motivi razziali un’altra persona), è evidente che non è adeguato nei confronti del suo mandato. Siete voi che ne fate, giustificandolo, un problema politico: lo giustificate perché è della lega. Appunto… un motivo politico….
    Semplice no? O devo parlare più lentamente?

  20. Scritto da pierangelo

    @ w.w.f. e eggia, fatto salvo che rifondazione non c’è più rappresentata, il caso Marrazzo e aggiungendo tutto quanto altro vi viene in mente che non riguarda il caso specifico, tornando sulla questione voi credete abbia fatto bene ad agire così Invernizzi? Cioè voi che ne pensate? Giusto coprire chi sta dalla “nostra” parte? L’appartenenza ad un gruppo vale più di ogni altra cosa?