BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Carlo Saffioti torna alla Maratona di New York

Con altri tre consiglieri regionali il bergamasco del Pdl prova per la terza volta l'emozione di correre la gara americana. Obiettivo? Arrivare al traguardo.

La ‘febbre’ della maratona ha contagiato anche quest’anno il Consiglio Regionale della Lombardia. Per la terza volta consecutiva, il capogruppo del Pdl Paolo Valentini e il Presidente della Commissione "Attività produttive" Carlo Saffioti hanno deciso di correre i 42 chilometri della maratona di New York. La ‘febbre’ della maratona ha contagiato anche quest’anno il Consiglio Regionale della Lombardia. Per la terza volta consecutiva, il capogruppo del Pdl Paolo Valentini e il Presidente della Commissione "Attività produttive" Carlo Saffioti hanno deciso di correre i 42 chilometri della maratona di New York.
"L’emozione che si vive alla partenza, in mezzo alla fiumana che attende il via -spiegano Valentini e Saffioti- è qualcosa di indescrivibile, davvero unica. E nel corso della gara, ad ogni angolo, la partecipazione della gente a bordo strada è straordinaria, ti regala quella spinta e quelle motivazioni senza le quali arrivare al traguardo sarebbe davvero difficile per chi come noi si presenta con un allenamento approssimativo. Più che le gambe, a spingerti all’arrivo alla fine sono il cuore e l’entusiasmo della folla".
Il bergamasco Carlo Saffioti nel 2008 ha leggermente peggiorato la sua performance rispetto alla prova dell’anno precedente, con un tempo finale di 4 ore 46 minuti e 5 secondi. E’ arrivato 26.524 mentre nel 2007 aveva invece concluso la corsa in quattro ore, 37 minuti e quindici secondi, classificandosi 23.402.Il capogruppo di Forza Italia Paolo Valentini aveva ottenuto invece un tempo di 4 ore 59 minuti, classificandosi al posto numero 29748, anche lui con una performance un po’ sottotono rispetto alle 4 ore 36 minuti e 50 secondi in cui corse la maratona nel 2007 arrivando al posto numero 17.354. 
Obiettivo per quest’anno? "Quello di sempre – rispondono i due – arrivare al traguardo". Il tempo finale? "Se riusciremo a migliorarci bene, in ogni caso la gioia di aver concluso la prova sarà comunque grande".
Alla maratona lo scorso anno aveva partecipato per la prima volta anche il Vice Presidente della Giunta regionale nonchè Assessore all’Istruzione e Formazione professionale Gianni Rossoni, che aveva sbaragliato tutti gli altri consiglieri azzurri correndo in tre ore 49 minuti e 59 secondi, classificandosi tra i primi diecimila (9.557). Quest’anno sarà anche lui nuovamente al via, contando di confermarsi, da numero due nella Giunta lombarda, numero uno della pattuglia regionale alla maratona della Grande Mela. La gara che prenderà il via domenica 1 novembre sarà invece la prima volta assoluta per Sveva Dalmasso, presidente del gruppo "Per la Lombardia – Il Popolo della Libertà": una esperienza nuova, alla quale si presenta con grande grinta e determinazione.
Tutti e quattro i portacolori del Pirellone sono comunque d’accordo su un punto: New York sarà solo l’antipasto della ben più lunga e impegnativa maratona che porterà poi al voto regionale del 28 marzo. "Una competizione, quest’ultima -dicono- dove non sarà più importante solo partecipare, ma anche e soprattutto vincere".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bifolcho Paddano

    Ba speriamo che visto che ci va con i soldi che guadagna come politico, ci rimanga a NY,. Questo non perchè non la penso come lui, ma perchè e veramente scarso come politico.

  2. Scritto da Roberto

    Si criticano i politici di centro destra anche quando partecipano ad una maratona…. certa sinistra dovrebbe solo imparare a tacere, almeno ogni tanto. Bravo Saffioti!

  3. Scritto da zh

    Ma chi se frega se un politico va o meno alla maratona di Forlimpopoli o di New York?
    Scusate vi sembra una notizia?

    X Roberto
    Ma bravo di cosa?
    Digli bravo se fa qualcosa di utile visto che di mestiere fa il politico, non perché gioca a calcetto o corre a piedi.
    Mi sono stufato vedere gente che prende posizione per la dx o la sx anche su queste cavolate

  4. Scritto da rob

    beati loro. ne hanno del tempo libero per allenarsi

  5. Scritto da ureidacan

    Saffioti ha corso per un assessorato in regione, ha corso per fare il Sindaco a Bergamo, ha corso alle precedenti maratone. Peccato che non sia mai arrivato. C’è sempre una prima volta. Auguri.

  6. Scritto da io, forse arrivo uno

    bene, bravo, bis. Con quali soldi il nostro caro saffiotti va a correre a N.Y.? Anche il vice presidente della camera lupi va a N.Y. per correre. Una bella compagnia delle opere.

  7. Scritto da marco

    Non mi direte che si ricandida. Dove è finita questa grande volontà di cambiamento sbandierata a Bergamo? Proviamo a cambiare le facce anche al Pirellone, a partire dal Governatore.