BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sempre pi?? bergamaschi ai dormitori Caritas

Cresce il numero di utenti italiani che chiedono ospitalit??. Nei primi sei mesi del 2009 raggiunto lo stesso numero di tutto il 2008. L'assessore Callioni: dormitori da sostenere.

Più informazioni su

La crisi morde e sempre più bergamaschi chiedono aiuto agli enti locali e alle associazioni di solidarietà. Se ne accorge in particolare il Comune di Bergamo, guardando i dati del dormitorio Galgario e anche le richieste di sostegno delle famiglie che non riescono a pagare la tassa rifiuti. “Sono sempre di più gli italiani, e quindi i bergamaschi, che chiedono ospitalità al dormitorio Galgario, al quale abbiamo rinnovato il contributo del Comune – ha fatto sapere l’assessore alle Politiche sociali Leonio Callioni -. Il dato di 280 utenti circa registrati in tutto il 2008 sono stati quasi raggiunti nei soli primi sei mesi del 2009”.
Il 2008 è stato il primo anno di funzionamento, per dodici mesi, per i due dormitori Galgario, gestiti dall’associazione Diakonia della Caritas: il primo dedicato a persone in gravi situazioni di emarginazione, il secondo per extracomunitari che hanno ritenuto il diritto di asilo, per motivi politici relativi ai loro Paesi. Si tratta di due dormitori con utenti a rotazione, dove ogni persona non può restare per più di 180 giorni consecutivi. E nei primi sei mesi del 2008 gli utenti complessivi sono stati 238: 99 italiani, 57 marocchini, 13 ivoriani, 12 romeni e poi cittadini di tante altre nazionalità.
“I numeri sono in continua crescita e si capisce benissimo che la crisi economica sta mordendo in modo piuttosto forte – commenta l’assessore Callioni -. Ci sembra doveroso sostenere i dormitori Galgario che prestano un servizio importante per il territorio”. Il contributo stanziato dalla Giunta comunale è di 40 mila euro, ai quali vanno ad aggiungersi l’affitto delle strutture, stimato in 24 mila euro dagli uffici comunali, che non viene però pagato, e 5 mila euro in servizi coperti dall’ente pubblico. I dormitori hanno anche ricevuto nel 2009 un contributo di 100 mila euro da parte della Conferenza provinciale dei sindaci.
Un altro aspetto, questa volta tutto interno agli uffici comunali, rende l’idea delle difficoltà economiche di molte famiglie: si tratta delle richieste di rimborso della Tariffa di Igiene Ambientale (Tia, sui rifiuti), che possono essere avanzate da persone con Isee (Indicatore situazione economica equivalente, ndr) fino a 5 mila euro e in seconda fascia tra i 5 e gli 8 mila euro. Per i primi il Comune prevede il rimborso del 100% della Tia, per i secondi fino al 50%. Nel 2009 il Comune ha ricevuto 1800 richieste, per 170 mila euro: più che un raddoppio rispetto agli 83 mila euro del 2003, quando fu introdotta la possibilità di rimborso. Per il 2010 il Comune di Bergamo ha fissato un tetto massimo di 150 mila euro per concedere rimborsi.   

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da karajan

    Ma no De Profundis! Ora si devono mettere bene d’accordo e poi vedrai che il berlusca con gli intelligentoni della lega, daranno a tutti una vita migliore. L’HANNO PROMESSO!!! Sperando sempre che qualche giudice comunista non ci metta mano!

  2. Scritto da GI61

    LAVORATE CO… BERGAMASCHI COME HO LAVORATO IO VERSATE I CONRIBUTI PER LA PENSIONE TANTO DOPO IN GRADUATORIA PER L’AIUTO CI VANNO EXCEE E ZINGARI LAVORATE GENTE LAVORATE .

    MA QUANTO CI COSTANO I CARCERATI EXCEE NON SI POSSONO MANDARE AL LORO PAESE A SCONTARE LA PENA?

  3. Scritto da un operatore

    La foto però non riguarda il dormitorio Galgario…

  4. Scritto da pluto

    sempre più bergamaschi ai dormitori Caritas. Ma mica ci vanno per necessità, l’ha detto anche Berlusconi che “la crisi è finita”… ci vanno per fare le ferie!

  5. Scritto da Realista

    Purtroppo il divario tra classi sociali e’ destinato ad aumentare!

  6. Scritto da De Profundis

    Sarà colpa di Prodi , no ?
    Cosa ne dite amici della Lega e del Pdl ?