BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cos’è il concordato preventivo

E' un piano per pagare i debiti della società ed evitare la dichiarazione di fallimento in una situazione patrimoniale delicata e difficile ma ancora recuperabile

Più informazioni su

A volte le società possono trovarsi in profonda crisi e quindi, per evitare la dichiarazione di fallimento, hanno la possibilità di proporre ai loro creditori un progetto di concordato preventivo che altro non è che un piano per pagare i debiti della società. Se i creditori approvano il progetto, che prevede quasi sempre una riduzione o una dilazione delle somme da pagare, il tribunale se vi sono i requisiti lo omologherà e quindi lo stesso potrà essere eseguito. Una società iscritta o meno nel registro delle imprese può essere ammessa al concordato preventivo sia quando si trova in uno stato di crisi sia quando si trova in stato di insolvenza.
La situazione di crisi riguarda una situazione patrimoniale delicata e difficile ma ancora recuperabile; l’insolvenza è invece più grave, perché la società non è in grado di onorare regolarmente i debiti contratti.
La normativa sul concordato preventivo è stata radicalmente modificata dalla prima riforma della legge fallimentare introdotta dal D.L. 35/2005 convertito nella legge n. 80/2005. Questa nuova disciplina si applica alle domande di concordato presentate dopo il 17 marzo 2005, ma anche a quelle precedenti non ancora omologate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.