BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Uccidiamo Berlusconi”, il creatore ?? bergamasco

Dal cognome non si direbbe, eppure Mariolino Guevara, coamministratore del gruppo Facebook "Uccidiamo Berlusconi", ?? bergamasco. Lo abbiamo contattato grazie al social network per chiedere qualche particolare sulle sue origini.

Più informazioni su

Dal cognome non si direbbe, eppure Mariolino Guevara, co-amministratore del gruppo Facebook "Uccidiamo Berlusconi", è bergamasco. Lo abbiamo contattato grazie al social network per chiedere qualche particolare sulle sue origini. Mariolino vive infatti in Guatemala, ma torna spesso nella sua città natale. "Non posso espormi più di tanto – spiega -. Posso dire che torno spesso a Bergamo per far visita alla mia famiglia. Ricordo con piacere tutti gli amici della Curva Pisani, in particolare il mio vecchio gruppo le Bna, l´unico vero svago che avevo Eravamo un gruppo forte una grande famiglia, adesso qualcuno come me é andato via, altri sono usciti dal giro altri sono diffidati e pochi resistono ancora".

Tratto da Blogosfere

Come é nata l’idea del gruppo?

"Io non sono tra i fondatori. Mi sono iscritto e ho ricoperto il ruolo di amministratore una decina di giorni fa. Mi trovavo in sintonia con lo spirito del gruppo".

Sei stato contattato dalle autorità giudiziarie?

"No, e non credo che potrebbero arrivare a me. Scrivo da un internet café in forma anonima e in nessun paese sudamericano si devono fornire documenti per navigare".

Cosa ne pensi delle reazioni del Ministro Alfano al gruppo di Facebook?

"Penso che innanzitutto ci abbia fatto un’ottima pubblicitá. In una settimana i membri sono triplicati, ma non capisco perché si sia accanito solo su questo quando molti altri riportano nel titolo la parola "uccidiamo" a cui si affiancano ad esempio i romeni, Travaglio, Santoro, i cani, i comunisti. Mi pare ingiusto colpire solo da una parte".

Non credi sia volgare e fuori luogo creare gruppi che si prefiggono di "uccidere qualcuno"?

"No. Credo sia volgare andare con minorenni, prostitute, frequentare gente condannata per mafia come Mangano o Dell’Utri e fare leggi per sé che anziché salvare il paese risolvano particolari problemi giudiziari".

Come hai reagito alla risonanza internazionale del gruppo che hai creato?

"In Sudamerica questa notizia non ha avuto alcuna risonanza. Vorrei aggiungere anche che, frequentando spesso contesti internazionali, molte persone che incontro, colte, mi domandano come sia possibile che il nostro premier conviva con conflitto di interessi e problemi giudiziari e nonostante questo abbia governato per più legislature".

Cosa volevi suscitare con la creazione di questo gruppo?

"Vorrei far notare che, al contrario di quello che continuano a dire lui e i suoi servi nelle loro televisioni, la maggioranza della gente non sta dalla sua parte. A volte provo vergogna al solo pensiero di essere italiano. La mia famiglia mi ha insegnato regole e valori che non prevedono l’ammirazione per che un uomo con quasi due divorzi alle spalle, diversi figli e che frequenta prostitute. Il premier prima delle europee aveva promesso che avrebbe dimezzato i parlamentari e non ne ha tolto neanche uno. Aderire al gruppo di facebook é fare sentire la propria voce".

Mariolino Guevara aveva rilasciato anche alcune dichiarazioni molto forti conto Silvio Berlusconi che abbiamo preferito non riportare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da imboscato

    Mariolino, dovresti restare di più, inboscato in Guatemala.

  2. Scritto da corti-novis

    mica è scemo

  3. Scritto da Marco Cimmino

    Caro A, certo che lo ammetto: non solo, ne sono addolorato. La differenza è che la gente analfabeta di destra non tiene sermoncini agli altri: si tiene la sua rozzezza e, talvolta, se ne vanta pure (brrr!). Quella di sinistra crede spesso che la propria posizione ideologica la renda esente, ad honorem, dal dover dimostrare quanto vale davvero. Quanto a Kappero, mi piacerebbe essere contestato nel merito: se dico cose stupide, me lo dimostri. Non mi piacciono le battute ad effetto appese al nulla

  4. Scritto da kappero

    Che la sinistra le stesse antipatica l’avevamo capito tutti. Quanto al prendersi sul serio, si rilegga i suoi post e capirà che chi la mette giù dura è proprio lei.

  5. Scritto da a

    Beh, Cimmino, ammetterai che gli analfabeti sono un po’ dappertutto. D’accordo, che palle… ma è così. Io, nella mia forse inattendibile esperienza poi, sono arrivato alla convinzione che i termini “laureato” e “ignorante” non siano affatto ossimori. In quanto a Guevara (che poi è il suo vero nome), qual è la notizia? Che è bergamasco? Possiamo dire quindi che è pirla anche se è bergamasco? Io credo di sì.

  6. Scritto da Hermann

    PdL lasem pert sono monate di chi non ha nient de fer

  7. Scritto da Enzo

    E’ forse un vanto per Bergamo avere dato i natali a gente simile? E’ proprio vero che la madre dei cretini è sempre incinta.

  8. Scritto da DIEGO

    grande dove posso fare una donazione ?

  9. Scritto da A

    ah be solo il fatto che si chiama o si fa chiamare guevara …….
    pover uomo guevara e bna!

  10. Scritto da capitano

    invece il vantarsi di scrivere in forma anonima da un internet cafè sudamericano non è rniente di cui vergognarsi..è un grande atto di coraggio e fierezza! bravo! ti chiameremo il CHE dei due mondi!

  11. Scritto da giuseppe rapisarda

    nel secolo scorso alcuni scienziati avevano previsto che la malattia dilagante del XX secolo sarebbe stata la follia. Penso che tutti i fatti ai quali assistiamo quotidianamente diano ragione a quegli scienziati.

  12. Scritto da peppiniello esposito

    penso che costui sia un vigliacco, unfascista e che non abbia gli attributi. Menomale che se ne sta in sudamerica, magari in compagnia di qualche nazista rifugiato…….

  13. Scritto da marco

    Ecco il solito vigliacco sinistroide. Blatera nascondendosi dietro l’anonimato garantito da un’altro paese, come i per i server dei pedofili. Cosa ci si può aspettare da uno “scarto” di questo tipo. Ma quale bergamasco, è solo un miserabile in cerca di pubblicità, è uno di quelli che quando lo “beccano” chiede pietà. Resta dove sei che è il posto giusto, non tornare e sopratutto cambia cittadinanza. O fatti beccare se hai il coraggio.

  14. Scritto da corti-novis

    Con la legge che è stata presentata in parlamento un proprietario di un blog verrà assimilato come tutti gli effetti come un giornalista iscritto all’albo dei giornalisti.Qualsiasi possessore di un blog anche se come me ha solo la licenza media verrà considerato come reato come un laureato direttore di un giornale. Denunciato perchè ho fatto parlare i precari di una scuola privata, denunciato dai fascisti perchè non vogliono essere chiamati come si dichiarano… mi resta che chiudere.Wlalibertà

  15. Scritto da www.ilprincipe.eu

    Uno sfigato.
    Dategli 8 ettari in sudamerica per fare la sua repubblica ideale (senza divorzi e senza puttane) e non parliamone più.

  16. Scritto da brema

    Meno male che vive in Sudamerica, speriamo che resti per sempre ancorato all’Internet cafè sudamericano! Davvero non se ne sente la mancanza!! Va’ a laurà!!

  17. Scritto da Katy Leporatti

    Trovo ci sia ben poco da dire ………… penso che chi non si presenta con nome e cognome e la propria faccia ……. beh, non dovrebbe nemmeno essere citato: d’altronde è usanza di questa parte estrema avere taluni comportamenti! …….. stai, stai in Guatemala. L’Italia non avrà bisogno di Berlusconi e Company ma nemmeno di gente cosi!!! Cribbio

  18. Scritto da Marco Cimmino

    Non abbatterti così, Corti: mica è obbligatorio essere laureati per fare i direttori dei giornali…Veltroni, per esempio, lo faceva con il suo diplomino di terza professionale! Perciò, se hai qualche parente illustre, puoi ancora sperare. Quanto all’ipotesi che il signor Guevara possa essere un fascista, mi pare un pochino outrée: magari vigliacco e senza palle sì, ma fascista, con quel nomignolo…O è il solito depistaggio…la faida interna tra fasci, come per i fratelli Mattei o Ramelli?

  19. Scritto da mario59

    Non condivido il titolo del gruppo..poichè è un invito a commettere un omicidio…Berlusconi se ne andrà per conto suo come tutti quanti.. mentre sarei più felice se gli Italiani tutti sia di destra che di sinistra, capissero una volta per tutte che è sbagliato continuare a rieleggere le stesse persone..negli stati uniti il presidente può essere rieletto una sola volta..ma non solo negli stati uniti..qua una volta presa la poltrona non la mollano più..e la gente non capisce e continua a votarli.

  20. Scritto da kappero

    Signor Cimmino, e Feltri che laurea ha? Lei è moooolto obiettivo nelle citazioni

  21. Scritto da corti-novis

    Io credo che come capita “quasi”tutti per sfogarsi si dica parolacce e magari scappa quella parola come “ti amazzo” ma poi si sa poi non si fa niente, internet è diventato lo sfogo in libertà come una volta facevano i barbari che si allenavano fra di loro provocandosi e urladosi dietro tutto l’odio che aveva in corpo senza ferire nessuno materiamente. Molti hanno paura di un rotorno degli anni di piombo… ma sanno che non è così, la loro paura è perchè non sanno come risolvere questa crisi

  22. Scritto da Marco Cimmino

    Caro il mio Kappero, non è che non sia obbiettivo: è che non ho la minima idea degli studi fatti da Feltri, mentre so perfettamente quale scuola ha frequentato Veltroni, non so nemmeno di Belpietro o di De Bortoli, se proprio ci tiene a saperlo. Solo che, oggi come oggi, se uno non fa un elenco accuratamente bipartisan, lo si accusa di doppiopesismo a gogo. Me lo lasci dire, Kappero caro: che due palle! Pensi che bella vita: ogni cosa che si dice deve per forza essere abbinata al suo contrario.

  23. Scritto da Feltrino

    Caro Cimmini, e allora che bisogno c’era di citare Veltroni? Bastava rimarcare il concetto o c’è dell’altro?

  24. Scritto da virgilio

    meno male che vive in sudamerica non rimpiango ne lui ne le brigate di cui facevo parte anche io,uno dei miei errori della mia vita

  25. Scritto da kappero

    Sa com’è, a pensar male si fa peccato ma… Non so perché, però ho la quasi certezza che il suo “unipartisan” sia sempre contro qualcuno di sinistra o giù di lì

  26. Scritto da Marco Cimmino

    Volete la verità vera? La politica non c’entra: è che da decenni la sinistra si atteggia a colta, intellettuale, moralmente superiore per berlingueriano dogma. Invece, è affollata di semianalfabeti dalle alte aspettative e dal corto curriculum. E’ questo che me la rende antipatica: quel pensare di aver ragione anche quando si ha torto, per diritto divino. Un po’ come voi due, che vi atteggiate a corte suprema, e dovreste prendervi meno sul serio, come faccio io. Eppure, io la laurea ce l’ho…