BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cambiali protestate: a Bergamo il 45,5%

Le cambiali protestate in Lombardia nei primi sei mesi del 2009 superano il valore di 170 milioni di euro: la provincia orobica in testa.

Più informazioni su

Nelle principali province italiane per numero di imprese, considerate insieme a quelle lombarde, il valore delle cambiali è aumentato in media del 39,9% rispetto allo scorso anno, con picchi di aumento a Modena, Monza e Brianza, Mantova e Verona.
Le cambiali protestate in Lombardia nei primi sei mesi del 2009 superano il valore di 170 milioni di Euro. Rispetto allo stesso periodo del 2008, quando le cambiali non andate a buon fine tra le diverse province lombarde ammontavano a più di 115 milioni di Euro, si è registrato un aumento del 50,8%. E’ quanto emerge da un’elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Repr. E con la crisi il 35% degli imprenditori lombardi lamenta insolvenze nei pagamenti, imputando a queste ultime la carenza di liquidità della propria impresa: percentuale più alta a Bergamo (45,5%), Milano (35,9%) e Varese (37,5%).
 

Protesti: numero delle cambiali, valore delle cambiali gennaio/giugno 2009, e var. %, nelle province lombarde
 
Provincia
numero di cambiali gennaio/giugno 2009
valore delle cambiali gennaio/giugno 2009
variazione % valore delle cambiali gennaio/giugno 2008 gennaio/giugno 2009
Monza e Brianza
6288
20.006.935,60
186,4
Mantova
2294
6.231.466,81
110,8
Milano
25659
67.228.314,11
59,4
Pavia
5099
7.244.579,48
53,2
Brescia
8741
24.300.606,65
42,7
Bergamo
8148
19.624.300,32
26,7
Lodi
1016
1.825.810,79
25,2
Varese
5792
13.421.655,72
23,1
Como
3350
5.619.972,01
14,3
Cremona
2069
4.331.217,19
10,2
Lecco
1508
3.774.294,26
-6,4
Sondrio
666
680.636,33
-26,7
Lombardia
70630
174.289.789,27
50,8
Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Repr

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.