BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reproscan, le soddisfazioni arrivano dal vivaio

Ferma la prima squadra della Reproscan per un turno di riposo, ?? scesa in campo la Pro Rugby Bergamo U.Point, la formazione orobica che milita nel campionato di Serie C1.

Più informazioni su

Ferma la prima squadra della Reproscan per un turno di riposo, è scesa in campo la Pro Rugby Bergamo U.Point, la formazione orobica che milita nel campionato di Serie C1. La terza partita di campionato ha visto i giallorossi misurarsi contro la Senior Gossolengo in una partita che ha messo in campo i valori dei due team. Infatti dopo un avvio scoppiettante del Bergamo, i padroni di casa hanno preso in mano le redini della partita chiudendo i primi 40 minuti sul parziale a proprio favore di 27 a 3, con tre mete messe a segno. Nella ripresa non c’è stata la sperata riscossa bergamasca e il divario è aumentato con ben 5 mete segnate dai piacentini nella prima mezz’ora del secondo tempo. Moto di orgoglio della Pro Rugby U.Point sullo scadere della partita quando in attacco il pilone Giorgio Lorenzi con una pregevole azione al piede, si invola lungo la fascia per afferrare al volo l’ovale da lui stesso calciato e scacchiarlo nell’area di meta avversaria. Al fischio finale dell’arbitro il punteggio parla chiaro: 61 a 8 per il Gossolengo, che ha ampiamente meritato il successo. “Nonostante i limiti tecnici che si sono palesemente evidenziati, abbiamo dimostrato carattere anche nei momenti di sofferenza” ha commentato Daniele Di Maiuta, capitano del XV bergamasco “inoltre, abbiamo consentito ad alcuni giovani di esordire e il punteggio finale parla chiaro sull’andamento della partita”. Va detto che oggi sul Campo Losi di Gossolengo mancavano alcuni titolari, tra cui Guido Nava, pilone che per energia ed esperienza può condizionare il pacchetto di mischia.
Incetta di podi per la Propaganda in trasferta a Rho. Gandi soddisfazioni dal vivaio della Rugby Bergamo in trasferta a Rho dove le categorie del settore Propaganda hanno ben figurato occupando ognuna un gradino del podio. Infatti se i piccoli dell’Under8 sono arrivati secondi, i ragazzi Under10 si sono classificati al terzo posto mentre i più grandi, gli Under12 hanno occupato il gradino più alto del podio. Mentre i più piccoli stavano terminando di giocare a Rho, i ragazzi dell’Under 14 hanno incontrato sul campo casalingo di Via Presolana i pari età del Valtellina infliggendo loro un rotondo 74 a 0, un risultato molto eloquente e che lascia ben sperare per il proseguo del campionato. Ben 12 mete realizzate dai ragazzi capitanati da Matteo Ferrari, con Carlo Manti realizzatore di 3 mete.
Under 16 dilagante! Il weekend orobico è iniziato ieri con la partita Under 16 tra il Bergamo e il Rho, del Girone 2 del proprio campionato. Nulla hanno potuto i milanesi di fronte allo strapotere dei rugbisti allenati da Alessandro Bascetta: il risultato finale ha visto 102 punti per gli orobici e il cartellino intonso per il Rho. Ottima anche la perfomance dell’Under18 che ha inflitto una cocente sconfitta al Codogno Rugby per 70 a zero.
Prossimi appuntamenti. La prima a scendere in campo sarà la Reproscan che domenica primo novembre alle 14.30 vedrà lo storico scontro contro il Gussago sull’erba nuova dello Sghirlanzoni. Per i giovani del vivaio della Reproscan invece una domenica di pausa, e torneranno in campo l’Under 14 in trasferta sabato 7 novembre sul difficile campo di Sondrio, mentre il giorno dopo l’Under 10 e l’Under 12 parteciperanno al 2° Memorial Berta Beretta organizzato dalla Rugby Pergamo per ricordare due personaggi molto importanti per la storia del club orobico e prematuramente scomparsi alcuni anni fa. Lo stesso giorno, i ragazzi della Pro Rugby U.Point diretti da Parodi & Ferrandi incontreranno l’Asola sul campo Sghirlanzoni.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.