BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tiribocchi e Peluso, i nuovi idoli nerazzurri

Ancora una grande prova dell'ex difensore dell'AlbinoLeffe che si regala anche la prima rete in A. Cosi come il Tir che continua a guidare la Dea. Consigli ?? una sicurezza tra i pali.

Più informazioni su

CONSIGLI 7: Insicuro nelle uscite inizialmente col passare dei minuti prende fiducia e nella ripresa sventa una serie di minacce dei gialloblu, che siano tiri da lontano o tentativi da distanza ravvicinata. Incolpevole sul gol di Paloschi nel finale.
GARICS 6,5: recupera palle fastidiose che passano dalle sue parti, purtroppo quando sale e prova a mettere quelle stesse palle in area avversaria si ritrova come piede una sciabola al posto di un fioretto. Da apprezzare comunque il lavoro e la buona volontà.
PELLEGRINO 6,5: ha di fronte un giocatore di esperienza come Amoruso e sopperisce agli anni di differenza con rapidità e prontezza negli interventi, facendogli vedere davvero poche palle. (20’ st TALAMONTI 6: al  rientro dopo l’infortunio, mostra una condizione fisica non ancora perfetta, ma senza dubbio la sua classe sarà fondamentale nel proseguo della stagione).
PELUSO 7: Mette il guinzaglio ad un certo Bojinov, che non sarà quello dei tempi del Lecce ma rimane un peperino niente male. Ma non solo, guida la difesa con l’autorità di un leader e nel finale si regala pure la gioia del primo gol in serie A: è lui la più bella scoperta di questa fase della stagione.
BELLINI 6,5: la solita partita di contenimento delle discese sulla sua corsia e di improvvise avanzate, anche se nel finale soffre qualcosina con Lanzafame che gli procura qualche grattacapo.
PADOIN 6,5: parte forte mettendo una grande pressione sul lato sinistro della difesa parmigiana. Nella ripresa serve a Tiribocchi un pallone col contagiri che aspetta solo di essere spinto in rete.
DE ASCENTIS 6,5: Qualcuno si rifà il naso, altri le orecchie. Lui invece, vista la precisione nei passaggi anche lunghi, in questo periodo da disoccupato sembra si sia rifatto due bei piedini da ballerino classico al posto di quelli da fabbro che aveva. (36’pt BARRETO 6,5: Riecco Edgar,che ritorna dopo quasi due mesi per quel brutto infortunio con la sua nazionale. Meglio che non si muova da Bergamo, dove corre meno pericoli e ormai sembra uno di casa).
GUARENTE 6: Continua la sua scalata verso la trasformazione nella figura originale di Tiberio Guarente, quello dello scorso anno per intenderci. Non ancora raggiunta la perfezione, ma la strada è quella giusta.
VALDES 7: la solita partenza in ombra in cui non ti accorgi nemmeno che sia in campo. Poi, d’improvviso, va a trasformare con precisione chirurgica il primo rigore concesso all’Atalanta da quasi un anno e inizia a crescere. Nella ripresa prova anche qualche travolgente affondo dei suoi.
DONI 6: Gioca una gara più di quantità che di qualità. Il suo continuo movimento però è utile per scassinare la fortezza che Guidolin ha costruito per proteggere la porta di Mirante. Peccato per quella clamorosa occasione sciupata a venti minuti dal termine. (31’st CERAVOLO 6: gli capitano alcune palle con cui avrebbe la possibilità di mettersi in mostra e regalarsi qualche soddisfazione, ma non riesce a sfruttarle nel modo migliore.)
TIRIBOCCHI 7,5: Ingabbiato inizialmente nella fitta difesa gialloblu, fatica a farsi vedere dai compagni. Almeno fino alla mezz’ora, quando agganciando un lungo traversone beffa Mirante ma conclude debolmente. Poi si procura il rigore del vantaggio, e a inizio ripresa segna anche il suo primo atteso gol sotto la curva Nord. Che lo incorona nuovo beniamino dei tifosi.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Katy Leporatti

    NON VORREI INIZIARE CON UNA POLEMICA INUTILE PERO’ ……… ADESSO, SPERO BENE, CHE NESSUNO VENGA FUORI DICEDO CHE TUTTO CIO’ E’ FRUTTO DEL LAVORO ESTIVO DEL SIG. GREGUCCI! DICO QUESTO NELLA SPERANZA NON VI SIA QUALCUNO CHE RIMPIANGE QUEL PERIODO DI “ANGELO TRISTE” …… GRANDISSIMA ATALANTA, SIAMO VIVI !!! GRAZIE RAGAZZI E GRAZIE CONTE.
    LA DEA NEL CUORE.