BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Foppa vince contro la matricola terribile

La Foppapedretti conquista il secondo successo stagionale, sempre al quinto set, avendo la meglio sulla matricola terribile MC Carnaghi Villa Cortese.

Più informazioni su

Foppapedretti – Mc Carnaghi Villa Cortese 3-2
(24-26; 25-17; 25-19; 19-25; 15-8)
Durata set: 28’, 21’, 24’, 21’, 13’
FOPPAPEDRETTI – Lo Bianco 1, Bosetti 20, Arrighetti 14, Piccinini 17, Del Core 19, Merlo (L), Gujska. NE Zambelli, Fanzini, Carrara (2L). All. Micelli
CARNAGHI – Berg 2, Aguero 18, Anzanello 11, Hasalikova 4, Secolo 11, Cruz 18, Cardullo (L), Luciani, Pinese, Nicora. NE Ballardini, Lanzini. All. Abbondanza
Arbitri: Zucca di Trieste e Cappello di Siracusa
Note –
Foppa: Aces 3, Err. Serv 15, Muri 8
Carnaghi: Aces 2, Err. Serv. 14, Muri 12

BERGAMO – Il nuovo non avanza al PalaNorda. La Foppapedretti conquista il secondo successo stagionale, sempre al quinto set, avendo la meglio sulla matricola terribile MC Carnaghi Villa Cortese. Alla vigilia l’incontro si presentava ricco di insidie, al cospetto di una formazione vincitrice all’esordio con Perugina e imbottita di campionesse (Aguero, Cardullo, Secolo tanto per citarne alcune) ma apparsa ancora in fase di rodaggio. Un incontro affrontato dalle orobiche con un organico incompleto e non al meglio della condizione a causa dei malanni influenzali patiti in settimana da Arrighetti e Merlo. Una sfida caratterizzata, come logico ad ottobre, da alti e bassi che hanno visto le rossoblù prevalere grazie ad una superiorità evidente in attacco (50% vs 38%) e in ricezione, solo in parte azzerata dal miglior lavoro a muro e in difesa delle ospiti.
Nella Foppa, orfana dell’influenzata Ortolani, Micelli concede spazio a Bosetti (premiata come miglior giovane under20 della passata stagione, per lei premio Eynard) in posto due, a fianco dei martelli navigati Del Core e Piccinini. Conferme scontate per Lo Bianco in regia, Arrighetti e Furst al centro, Merlo libero.
Villa Cortese risponde con Berg in palleggio, Aguero opposta, Anzanello e Hasalikova in banda, Cruz e Secolo in banda con Cardullo libero.
Il primo set vede la Foppa comandare sin dal primo time out tecnico (8-4) con autorità. Sul 20-16 una serie di errori orobici rimettono però in gioco Villa Cortese che impatta sul 21-21 con un mani-out di Cruz. Nel testa a testa finale sono le ospiti a prevalere sfruttando un malinteso Lo Bianco-Arrighetti e un contrattacco deciso di Cruz (24-26).
Nel secondo la ricezione imprecisa delle rossoblù non impedisce a Lo Bianco di innescare con intelligenza i martelli. Bosetti (71%) e soprattutto Del Core (6 su 7, 86%) trascinano la Foppa nella fase centrale dal 6-4 al 20-12, con Villa Cortese aggrappata ai muri di Secolo e Anzanello. Bosetti, Piccinini e Arrighetti chiudono facilmente la pratica sul 25-17 pareggiando i conti.
Ripartenza sprint della Foppa con Arrighetti e Furst sugli scudi (8-5). Le rossoblù resistono al tentativo di rimonta delle ospiti con Cruz (13-11) e rilanciano grazie alla solita splendida Del Core e a Bosetti: 16-11. Secolo scuote Villa Cortese costringendo Micelli al time out (17-14), Berg crea problemi con il suo servizio in salto (17-15) ma Bosetti e Piccinini rimettono le orobiche in carreggiata: 20-16. Nel finale gli errori delle ospiti con Berg, Cruz e Hasalikova agevolano il compito della Foppa che si limita a capitalizzare i regali ricevuti e si impone 25-19.
Avvio di quarto con molti errori da ambo le parti. Quello in attacco di Cruz porta Bergamo avanti 8-7 al primo tempo tecnico. Il punteggio rimane in equilibrio fino al break di Villa Cortese con i muri di Anzanello e Secolo (13-16). Sempre a muro Aguero ferma Bosetti (14-19) dando ulteriore carica alle milanesi, capaci di amministrare le fasi finali e portare il match al quinto set (19-25) con il muro di Anzanello su Del Core.
La Foppa guadagna un tesoretto in avvio di tie-break con un muro di Lo Bianco e gli attacchi velenosi di Piccinini e Arrighetti (6-2). L’ottimo lavoro in difesa permette alla Foppa di allungare ancora con Del Core (10-5). Le ospiti non riescono a reagire, Bosetti (gara in crescendo la sua) non fa rimpiangere Ortolani (13-7) e Arrighetti a muro firma la vittoria (15-7) che fa esplodere il boato del PalaNorda.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.