BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calano morti e infortuni sul lavoro

Dati incoraggianti per la provincia orobica: i decessi sono scesi da 32 a 18, diminuiscono anche gli incidenti (-4,6%). Ma preoccupa l'agricoltura.

Più informazioni su

Diminuiscono morti e infortuni sul lavoro in Lombardia e in provincia di Bergamo. Lo dice il rapporto regionale Inail relativo al 2008, secondo cui il numero di tragedie ha toccato nell’ultimo anno il minimo storico. In particolare, sono 18 le morti bianche registrate nella nostra provincia, in calo rispetto al picco di 32 decessi toccato nel 2007. Calano anche gli infortuni in generale: 18.602 contro i 19.498 dell’anno precedente, per una diminuzione percentuale pari al 4,6%. Un dato incoraggiante, migliore persino rispetto alla media italiana, che si ferma a -4,1%. Segno che le campagne e le norme introdotte negli ultimi tempi funzionano, anche se c’è ancora molto da fare.
Il 63% delle morti bianche si è concentrato infatti nel triangolo Bergamo-Milano-Brescia, che non a caso sono le province lombarde a più alta densità produttiva.
A livello regionale i decessi calano del 25,75%: il miglioramento più sensibile si registra nel settore delle costruzioni (-51,9%) e del commercio (-34,6%), ma preoccupa la situazione in agricoltura, in cui gli eventi luttuosi sono addirittura triplicati: ben 19 contro i 7 dell’anno prima.
Riguardo agli stranieri, il maggior numero di vittime di incidenti si segnala tra i marocchini (4.751 infortuni) e i romeni (3.245).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario59

    Ha ragione sudamericano… queste statistiche vanno sempre fatte in percentuale al numero di ore lavorate.

  2. Scritto da sudamericano

    Le statistiche fatte in questa maniera lasciano il tempo che trovano.
    Le statistiche vanno fatte in rapporto al numero di lavoratori rispetto agli infortuni.
    Se quest’anno c’è stata la crisi e quindi molte meno ore lavorate è auspicabile che gli infortuni calino., altrimenti sarebbe la fine..