BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Troppi debiti, il Comune vende tre immobili

Soffrono le casse comunali per un buco di 1 milione e 773mila euro. Per far quadrare i conti il Comune ha deciso di vendere alcune proprietà.

Più informazioni su

Soffrono le casse comunali di san Giovanni Bianco. Per un buco di 1 milione e 773mila euro. E per tornare a far quadrare i conti il Comune, nell’ultima seduta del consiglio comunale, ha deciso di vendere alcune proprietà. Il disavanzo del bilancio 2008 dovrà essere ripianato entro il 2011 e così l’amministrazione comunale ha deliberato la vendita di alcuni immobili: le ex scuole di san Gallo, l’ex caserma e l’edificio di via XXIV Maggio, acquistato nel 2007 per ospitare la fucina del museo Ceresa.
Una scelta necessaria per ripianare i debiti, sistemare i conti di bilancio e ripartire da capo. Anche se il conto consuntivo e il piano delle vendite degli immobili sono stati approvati soltanto con il via libera della Lega, contrarie le minoranze che hanno votato no anche alla verifica di bilancio 2009: alla fine di settembre il passivo era di 415mila euro che dovranno, a loro volta, essere recuperati con la vendita di ulteriori proprietà comunali o altre entrate. Tempi duri, dunque, per il Comune di san Giovanni Bianco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da aldo

    …mi viene da ridere… prima il revisore dei conti accusa il suo pedecessore ( lo sapete no che è stato cambiato.. ed è della lega??!!), poi accusa segretario e amministrazione.. evidentemente al segretario comunale non è andata giù.. viene rinviato il consiglio.. ci si accorda per colpevolizzare il ragioniere e si esce come quelli che salvano il comune.. il ragioniere è riuscito a nascondere tutto per circa 35 anni.???…

  2. Scritto da presidente

    caro comunista, e se il ragioniere invece di dire ” tutto va bene” avesse sempre detto: attenzione.. stiamo navigando con poco carburante??? e se il sindaco, segretario e altri avessero detto: dai Ragioniere, trovaci i fondi perche siamo in campagna elettorale??Attenzione… a dire le cose… non ci credo che il ragioniere non avesse mai detto nulla.. e poi, e’ vero che il danno è precedente e non successivo?? Residui di bilancio non tolti da chi?? Che bella favola

  3. Scritto da cresiboi

    complimenti ai geni che amministrano e hanno amministrato il comune… e alla maggioranza dei cittadini sangiovannesi, che pur sapendo, li hanno rivotati!

  4. Scritto da SenzaSperanza

    Ma per NON rivotarli cosa avrebbero dovuto fare ?
    Non oso pensarci.

  5. Scritto da amis

    Vebe ma ades diga mia la cupla alla zet de sangioan….se u l’è mia in cumu al pol mia sai tot….

  6. Scritto da il comunista

    la verià è che chiunque ci fosse stato come sindaco o come assessore non si sarebbe accorto di nulla, perchè se un ragioniere certifica e dice che tutto va bene, i dubbi mica ti vengono!!!!
    teniamo conto anche che abita in paese, è ritenuto ed è una brava persona…….. quindi nessuno averebbe mai potuto dubitare di lui.