BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’assessore Anelli presidente di Abm Ict

La provincia ha nominato il nuovo vertice della società che si occupa di telecomunicazioni a banda larga. Daminelli vicepresidente, Bergomi consigliere.

Più informazioni su

Abm Ict S.p.A., l’Azienda Bergamasca Multiservizi Information Communication Technology(ABM ICT) è la società della Provincia di Bergamo che ha la missione di realizzare, mantenere e sviluppare una rete di telecomunicazioni a larga banda, in tecnologia mista fibra ottica e wireless.
Decaduto il consiglio di amministrazione precedente che vedeva presidente Lucio Susmel (compenso 70 mila euro) e consiglieri Giancarlo Maccarini e Gianfranco Bonacina (entrambi 5 mila euro di retribuzione) è stato nominato il nuovo Cda.
Il nuovo presidente è Roberto Anelli, assessore provinciale all’edilizia scolastica e innovazione tecnologica (compenso abbassato a 30 mila euro ma ai sensi della normativa vigente, essendo assessore, non percepirà alcun reddito).
Vicepresidente è Patrizio Daminelli e consigliere Elenio Bergomi (15 mila euro entrambi).
Si passa così da una spesa di 80 mila euro a 30 mila euro effettivi.
“La meta” – ha sostenuto il Presidente della Provincia Ettore Pirovano –  “E’ rendere produttiva questa società affinché faccia quello per cui è nata: portare la adsl dove il privato stenta a farlo, quindi in particolare nelle valli dove l’urgenza internet è più immediata. Si è investito troppo nella bassa e purtroppo poco nelle valli”. 
Per quanto concerne la società BiG TLC S.r.l. (la società operativa controllata da Abm Ict che fornisce il servizio di base e a valore aggiunto al territorio bergamasco attraverso l’utilizzo della rete a banda larga di Ibm ict) è allo studio il rinnovo e la rivisitazione dei compensi del Cda.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da irtderabia

    sotto scrivo quanto dice graffaele…
    che tristezza siamo alla peggior specie di lottizzazione mai vista
    an và prope be (anche senza accenti)

  2. Scritto da Umberto Dolci

    Buona l’iniziativa di risparmiare sulle spese del CDA. Va però rimarcato che, comunque, il problema della mancanza di rete dedicata alla “banda larga” è presente a macchia di leopardo anche in diverse parti dei Comuni della bassa. Il motivo di questa situazione è semplice: nessun privato investe risorse in zone poco redditizie. Pertanto sarebbe opportuno che la società della Provincia, nel rivedere i piani di sviluppo, non sottovalutasse questa situazione, per una questione di equità.

  3. Scritto da s.g.

    Bisognerebbe venir giù dalla pianta, ogni tanto. Il risparmio è fumo negli occhi se si affida la guida della società a chi è già sindaco di Alzano e assessore provinciale. Quanto tempo potrà dedicare al nuovo incarico? E quanto bisogna pagarlo uno che si dedicherà per poche ore? E Daminelli, non è forse un candidato alle provinciali del Pdl uscito trombato? Ma questi non erano i metodi della sinistra?

  4. Scritto da osservatore bergamasco

    Decaduto il vecchio CdA? Non mi risulta, anzi.
    Anelli chi? Per caso quello che, da Sindaco di Alzano, si è sempre opposto al progetto bettoniano?
    E da dove arriva il neo consigliere Bergomi? Speriamo che abbia già maturato qualificanti esperienze nel settore, meglio se nella Bassa.
    Qualcuno ci aiuta a capire?

  5. Scritto da milosevic

    Che stile il nostro Piro! Sbatte il “mostro” Susmel sul comunicato e lo fa passare per un “ladro”. C’è bisogno di tanta cattiveria per fare poltica?

  6. Scritto da Pora italia

    Sottoscrivo 1- Il punto è : ma questi di mercato delle telecomunicazioni ne capiscono ????

  7. Scritto da van Piro

    Caro milosevic (5) , noblesse oblige.