BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

4 novembre, il sindaco di Mozzo dice no al corteo

Il primo cittadino Silvio Peroni nega alle associazioni un corteo dal municipio al camposanto. "Pochi partecipanti". Ci sarà solo la Messa commemorativa delle 10,30.

Più informazioni su

Quattro novembre, festa dei caduti. Messe, cortei, corone di fiori deposte ai monumenti dei caduti di tutta Italia. Ma a Mozzo no. Nessun corteo, solo la messa commemorativa alle 10.30 al cimitero. Motivo? “Pochi partecipanti” sostiene il sindaco Silvio Peroni. E le associazioni, che avevano chiesto l’autorizzazione al primo cittadino per svolgere il corteo dal palazzo del Municipio al camposanto ricevendo un secco no, sono rimaste deluse. La delusione è diventata ancora più grande dopo la scoperta che alla lapide dedicata ai caduti non verrà deposta nemmeno una corona di fiori, tradizionale omaggio floreale per la storica ricorrenza. E se il sindaco precisa che comunque l’amministrazione comunale sarà presente alla commemorazione, un gruppo di consiglieri farà da sé: una colletta per garantire un omaggio floreale ai caduti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pike

    Spero che i mozzesi e i pidiellini stancHi di essre usati come zerbini dai leghisti, saranno presenti domattina.

    http://www.cafenero.ilcannocchiale.it

  2. Scritto da acido

    1) Alle commemorazioni del 4 novembre (come in quelle del 25 aprile, nei paesi, non quelle nazionali superorganizzate) sono presenti solo i rappresentanti delle istituz

  3. Scritto da karajan

    Giacomo, perchè ti da fastidio festeggiare la ricorrenza del 25 aprile? Forse perchè tanti combattenti caduti per la libertà, non portavano la camicia nera? Ma lo sai almeno, che se abbiamo conquistato la libertà di scrivere su Bg news è grazie a quei patrioti che si sono immolati volontariamente senza costrizioni ideologiche. C’erano tutti: comunisti e cattolici, liberali e socialisti, atei e credenti, preti e puttane!

  4. Scritto da ex elettore

    Se partecipa Calderoli magari cambia idea……

  5. Scritto da wwd

    Che i partecipanti siano pochi è probabile, visto che i reduci della prima guerra mondiale dovrebbero avere 110 anni….ma forse ci sono i loro discendenti…….brutta nazione quella che perde la memoria…

  6. Scritto da Mozzo libero

    Per chi aveva ancora dei dubbi eccovi la vera anima fascistoide del sindaco di Mozzo. Però lo vota il 52% della popolazione mozzese….

  7. Scritto da Giacomo

    Caro Mozzo libero il termine fascistoide non c’entra niente.
    Il IV novembre si deve ricordare la vittoria della prima guerra mondiale e commemorare/onorare tutti i Caduti. Dev’essere una festa di tutti oltre che delle Forze Armate. Era meglio sopprimere il 25 aprile, una ricorrenza che ormai ha perduto un po’ di significato.

  8. Scritto da lvca

    Questa e’ la riconoscenza del comune di Mozzo per i suoi Caduti, senza parole, una vergogna.
    E l’assessore di An Sara Carrara che fa non dice niente?!
    Per Mozzo Libero perche anima fascistoide scusa? Semmai paradossalmente fosse fascistoide ci dovrebbe tenere ancora di piu’.

  9. Scritto da Riccardo

    Caro Giacomo, ogni tanto e ultimamente mi succede sempre più spesso, mi piace ricordare cosa è, e cosa è stato il 25 Aprile.
    La possibilità che io e Lei possiamo esprimere le nostre opinioni su questo blog è una conseguenza di quella storia che molti vorrebbero sopprimere o revisionare. Qualcuno ha sacrificato la propria vita per delle libertà di cui oggi noi due ne godiamo. Ogni 25 Aprile io rimpiango la carezza che non ho mai potuto avere da mio nonno, barbaramente ucciso per le ns. libertà.

  10. Scritto da karajan

    Volevo commentare, ma preferisco di no. Del resto la maggioranza dei cittadini di Mozzo credo la pensino come il loro sindaco, solo che volevo sapere cosa hanno votato la maggioranza dei cosidetti “combattenti e reduci” che solitamente partecipano a queste “sacre” manifestazioni. GRADIREI UNA RISPOSTA ALMENO DAGLI ORGANIZZATORI.

  11. Scritto da Mozzo libero

    Forse non sono stato chiaro o forse non conoscete i comportamenti del nostro sindaco ma fascistoide si riferisce ai modi di fare non allo specifico momento su cui stiamo discutendo. Ora spero che, al di la dei riferimenti storici, sia più chiaro a cosa mi riferivo. Ribadisco comunque che è una vergogna e sfido i leghisti o chiunque altro a sostenere il contrario.