BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli esuberi Tenaris finiscono in Consiglio comunale

Assemblea cittadina aperta al pubblico venerd?? 23 ottobre a Dalmine, alle 19,30. Il Pd: "Finalmente, il sindaco non ha ritenuto necessaria l'urgenza della convocazione".

Il piano industriale di Tenaris Dalmine, con i suoi 836 esuberi negli stabilimenti bergamaschi, finisce in Parlamento (se n’è parlato il 21 ottobre, leggi) e in Consiglio comunale a Dalmine, la città sorta attorno all’azienda fin dal 1907. L’assemblea cittadina, in “versione aperta”, con possibilità di intervento anche per il pubblico, è fissata per le 19,30 di venerdì 23 ottobre, nella palestra dell’Itis Marconi in via Verdi 60. L’unico punto all’ordine del giorno sarà la “crisi occupazionale”. “Considerata la gravità dell’argomento – scrivono il presidente del Consiglio comunale Raffaele Carrara e il sindaco Claudia Terzi – riteniamo importante l’intervento e la mobilitazione di tutte le istituzioni territoriali”.
Non mancano, comunque, le polemiche anticipate: “Tutte le minoranze avevano richiesto la convocazione urgente del Consiglio comunale fin dal 5 ottobre, immediatamente dopo essere venuti a conoscenza del piano industriale Tenaris – dice Diego Frazzini, capogruppo del Pd -. Siamo contenti finalmente che il sindaco abbia trovato il tempo di occuparsene, ma siamo anche sconcertati: non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione ufficiale ai nostri solleciti sull’urgenza del Consiglio, che è stato convocato con procedura ordinaria. La tempestività, in queste circostanze, è vitale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ex elettore

    Quoto il Sig Fugazzi al 100% , se l’Italia è a pezzi la colpa di certo non è di chi lavora! I sindacati vanno a braccetto con gli industriali e i politici, vedasi ultimo contratto metalmeccanici firmato ancor prima della scadenza scritto da confindustria e sottoscritto dai dirigenti sindacali.
    E’ una vergogna

  2. Scritto da VedettaLombarda

    Frazzini che ” bel volpino”, il Consiglio Comunale di Dalmine cosa potrà fare d così importante tecnicamente per i lavoratori Dalmine per qualche giorno d differenza sulla convocazione del Consiglio Comunale? Certo che se fosse stata recipita l’osservazione della Lega Nord alla Centrale Tenaris, che legava l’autorizzazione stessa ad una soglia occupazionale in Tenaris, ora sarebbe diverso. Allora Frazzini era Assessore di maggioranza, la stessa ke non accetto la proposta da sottoporre a Tenaris!

  3. Scritto da Fiom

    Sacconi a casa!!!!!!!!!!!!!!

  4. Scritto da roberto fugazzi

    solo la lotta paga,è inutile stare appesi alle parole dei politici….OPERAI SU LA TESTA
    avanti verso LO SCIOPERO PROVINCIALE GENERALE a difesa dei posti di lavoro,colleghiamo tutte le fabbriche in lotta,piccole,medie e grandi,BLOCCHIAMO BERGAMO E PROVINCIA PER UN GIORNO!
    il lavoro al centro di tutti e di tutto!