BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tragedia di Natale, 3 anni all’automobilista

Condannato M.R., il 34enne che il 25 dicembre di due anni fa invest?? con la sua jeep la Punto della famiglia Chizzoli, uccidendo padre, madre e figlia.

Più informazioni su

Tre anni e quattro mesi di reclusione per aver distrutto una famiglia con un sorpasso azzardato. E’ questa la sentenza di condannna in primo grado per omicidio colposo plurimo, giunta al termine del rito abbreviato, emessa dal gup Bianca Maria Bianchi a carico di M.R., il 34enne di Grumello del Monte che il giorno di Natale del 2007, al volante della sua Jeep Grand Cherokee, investì in pieno in via Lega Lombarda a Grumello una Fiat Punto Rossa su cui viaggiava Antonio Chizzoli, 47 anni.
Con moglie e figlie piccole, Chizzoli stava andando a mangiare il panettone dai parenti a Timoline di Cortefranca. La Fiat Punto viaggiava in direzione Sarnico, quando si trovò di fronte la Jeep, impegnata in un sorpasso nonostante la linea continua alla velocità di circa 85 km orari nonostante il limite di 70. L’impatto fu terribile: il capofamiglia, la moglie Maria Teresa Bertoli e la figlioletta Linda di dieci anni morirono sul colpo. Si salvò solo Michela, 12 anni, guarita solo dopo diverse operazioni alle gambe.
M.R., condannato anche a due mesi e dieci giorni per guida in stato d’ebbrezza (il suo tasso alcolico oscillava tra 2,7 e 2,9 grammi per litro a fronte di un limite di 0,5), ha chiesto perdono in aula prima che il giudice si ritirasse in camera di consiglio. La condanna è stata più pesante rispetto alla richiesta di 2 anni e sei mesi presentata dal pm Carmen Santoro.
Nei mesi scorsi il giovane ha risarcito, tramite la sua assicurazione, la piccola Michela e i familiari con un milione e 622 mila euro. L’avvocato Angela Marenzi ha già annunciato che farà ricorso in appello.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.