BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli amici salutano Piantoni Tutti i messaggi in Facebook fotogallery

Roby Piantoni, l'alpinista bergamasco morto nella scalata verso lo Shanga Panga, aveva tantissimi amici. Lo dimostrano le tantissime frasi apparse su Facebook dal giorno della sua scomparsa.

Più informazioni su

Il suo regno era là dove solo pochi uomini riescono a mettere piede, le vette più alte del pianeta, il luogo più solitario in assoluto. Eppure Roby Piantoni, l’alpinista bergamasco morto nella scalata verso lo Shanga Panga, aveva tantissimi amici. Lo dimostrano le tantissime frasi apparse suFacebook dal giorno della sua scomparsa, giovedì 15 ottobre. Amici, conoscenti, anche semplici bergamaschi che hanno seguito la tragica vicenda sui giornali, hanno voluto alutare per l’ultima volta un campione che ha fatto della montagna la sua vita. E che proprio su una di quelle montagne che tanto amava ha trovato la morte. "Ora con tuo padre Livio al tuo fianco formerete una cordata – scrive Erny Tagliaferri – condividendo la vostra grande passione continuando ad esplorare le cime piu alte del mondo". Matteo Pizzamiglio: "Pur non conoscendoti in prima persona ti ammiravo per la tenacia e la forza con cui hai realizzato le tue grandissime scalate agli 8000. Addio". Giacomo Poloni: "Un saluto Roby grazie per le lezioni che ci hai dato insieme a Marco alla scuola Fantoni! tuoi ex ”allievi”. Fabrizio Paravisi: Quanto più ci innalziamo, tanto più sembriamo piccoli a chi non sa volare. Ciao Roby!" Barbara Garolfi: "Insieme a tuo padre farete delle bellissime spedizioni…una stella in piu che guiderà nei percorsi in montagna..addio". Enrica Fortunati: "Sono senza parole…nel 2003 ci samo conociuti, volevi andare sull’Everest con un notebook robusto ed adeguato alle alte quote. Sono stata felice di accontenarti. Cosi’ siamo riusciti a seguirti ed a comunicare… Ora come faremo a comunicare con te? Ci vedremo lassu’ ancora piu’ in alta quota. Ciao Roby". Roberto Agazzi: "Anche se non ho mai avuto la fortuna di conoscerti, sono comunque onorato di essere un bergamasco come te. Riposa in pace che da lassù piu’ nessuna vetta ti potra fermare. Ciao Roby". Daniele Cortinovis: "Un pensiero e una preghiera vanno a te, alla tua famiglia e ai tuoi compagni di scalata. Grazie per tutto quello che hai fatto nelle nostre Orobie". Michele Marzan: "Cosa siamo senza sogni, senza arrampicate, senza salite… chi nasce con questo dentro è giusto che ci creda come hai fatto tu. Guarderemo al tua valle, la nostra valle, con i tuoi occhi curiosi e vispi; come un folletto, che di notte ricompairà, sotto la luna, per salire alle quattro matte". Marco Campana: "Ciao Roby. Grazie per le emozioni che ci hai regalato,adesso hai raggiunto la cima più alta, guidaci da lassù. Riposa in pace. Escursionisti Ghisalba". Erika Bettineschi: "So che vale poco, ma ieri ho voluto dedicarti la mia vittoria…davvero poca cosa in confronto alle tue magnifiche imprese". Domenico Andreoletti: "Ciao Roby, ho avuto la fortuna di conoscerti e ho capito che quello che ti spingeva ad andare avanti era la passione e non …. i soldi. Sei e sarai sempre nel mio cuore".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cesare

    tutta la valle ha perso una grande persona che la rappresentava nel mondo e teneva alto l’intero nome della val di scalve e delle valli bergamasche ti ricorderemo sempre come una grande persona amante della natura e delle bellezze alpine CIAO