BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Conte: ” Sono a Bergamo per aprire un ciclo” video

E' bastata una vittoria ad Antonio Conte per sciogliersi un po' davanti ai microfoni dei giornalisti. Il tecnico nerazzurro applaude la prestazione di Udine: "Avevo chiesto ai ragazzi una domenica magica"

Più informazioni su

"Sono a Bergamo per aprire un ciclo e far sognare i tifosi". E’ bastata una vittoria ad Antonio Conte per sciogliersi un po’ davanti ai microfoni dei giornalisti e dichiarare amore eterno, o quasi, alla sua nuova Dea. "Mi rispecchio molto nell’Atalanta e nell’ambiente bergamasco perchè ha le mie stesse caratteristiche -ha affermato il tecnico poco prima della ripresa degli allenamenti- e credo che qui si possano fare cose importanti. La società ha voluto che firmassi per un solo anno, giustamente, in modo da poter valutare nel modo migliore il mio lavoro. Io dico che quest’anno possiamo fare una buona annata e mettere le basi per aprire un ciclo che farà sognare i nostri tifosi".
Tornano alla vittoria di Udine, la prima di questo capionato, il tecnico leccese non nasconde tutta la sua soddisfazione: "Avevo chiesto ai ragazzi una domenica magica e così è stato. Sono soddisfatto perchè un successo ottenuto grazie ad una buona prestazione, e questa è la cosa più importante. E’ una vittoria che ci lascia ben sperare, significa che questo è un gruppo importante, oltre che per l’aspetto tecnico, con dei valori morali solidi. Dobbiamo ripartire da qui, ma senza dimenticre i nostri problemi che sono ancora tanti. Ci devono dar morale questi tre punti ma l’eccessiva euforia non va bene, meglio rimanere con i piedi per terra".
Tra le note più liete di domenica, la prestazione di alcuni singoli come Peluso e De Ascentis: "Diventa difficile giudicare i singoli, però Doni l’ho visto molto bene. Prima della partita gli avevo chiesto una prestazione da vero capitano e cosi ha fatto. Mi è piaciuto come si è calato De Ascentis nella nostra realtà perchè ci ha dato una grossa mano. Cosi come Peluso che secondo me in futuro può diventare un difensore centrale di alto livello, anche per una grande squadra".
Grandi festeggiamenti al triplice fischio finale del Friuli, ma anche durante la partita con Conte nell’esultare si è anche infortunato: "Cento di questi stiramenti se poi facciamo gol e vinciamo, non è un problema per me, anzi. Il mio primo pensiero dopo la vittoria è stato quello di poter ripagare la fiducia che la società mi ha dato.Non smetterò mai di ripetere che questa società è formata da persone per bene, per questo mi sento in dovere di ripagare al massimo la loro fiducia. I festeggiamenti li ho fatti subito in panchina, insieme al direttore Osti che mi ha voluto fortemente a Bergamo". 
 
Per la prossima partita a Bergamo arriverà il Parma, una delle rivelazioni di questo inizio di campionato: "Sarà un’altra battaglia. Mi aspetto una partita durissima, loro stanno andando a mille e hanno un grande allenatore che sa preparare molto bene le partite. Vi dico già che non sarà una bella partita perchè loro in trasferta si chiudono molto e ci saranno pochi spazi per proporsi, ma noi come sempre daremo il massimo".

 

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Dea UNO DI NOI

    CARO ATALANTINO, sei sicuro di far parte del cuore generoso di chi sostiene la propria squadra e ancor più quando sottolinei la serietà dei Ruggeri sei così convinto che gli atalantini non sappiano amare tutti coloro che sostengono con amore e tenacia da veri bergamaschi in ciò che credono? Non hai colto, accecato dala permalosità che contraddistingue la tua mail,il significato letterale che Conte voleva esprimere riguardo “ciclo” quindi grati tutti per aver capito che l’Atalanta merita vittorie

  2. Scritto da atalantino

    Non vorrei mai che Conte dimenticasse le nostre origini ed il nostro passato, che è glorioso per quello che l’Atalanta ha fatto in tutti questi anni pur essendo una … provinciale. Ma dato che siamo da sempre la … provinciale per eccellenza credo fermamente che un giocatore con il passato di Conte saprà valutare appieno le nostre possibilità e pur pretendendo sempre il meglio dal gruppo appoggiato da una società SERIA, gestirà il tutto sempre con i piedi per terra.