BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Verdi del Pirellone traslocano nel Pd video

I due consiglieri regionali Marcello Saponaro e Carlo Monguzzi lasciano il movimento ecologista per "partecipare alla costruzione del Pd".

Più informazioni su

Il consigliere regionale dei Verdi Marcello Saponaro (a destra nella foto), negli ultimi anni al centro di un’attività politica piuttosto intensa, passa al Partito Democratico, in aperta polemica con la recente gestione e le prospettive del partito del “Sole che ride”. Insieme a Saponaro annuncerà la stessa scelta, oggi (19 ottobre) a Milano, anche l’altro consigliere regionale e storico rappresentante dei Verdi Carlo Monguzzi. “Voglio comunicare la mia partecipazione alle prossime primarie Democratiche del 25 ottobre e la partecipazione al processo di costruzione del Partito Democratico – ha dichiarato Saponaro in una conferenza stampa nella sede della Regione a Bergamo -. E’ una decisione che è maturata negli ultimi mesi e che non prendo in solitudine. Parto dalla constatazione amara, ma realistica, del fatto che i Verdi in Italia e al Nord hanno perso l’occasione di fare davvero un movimento pragmatico e di governo. L’hanno persa per varie ragioni, sia per i leader, ovvero Pecoraro Scanio e in continuità Grazia Francescato, sia per l’appiattimento sull’estrema sinistra. E non vedo certo prospettive nell’alleanza con Beppe Grillo”.
C’è un’altra versione dell’ecologismo che sta a cuore a Saponaro e che può trovare la propria casa nel Pd: “Credo che gli ecologisti per essere vincenti debbano parlare linguaggio di governo, liberale, riformista e democratico. Con il Pd si può davvero pensare alla green economy come misura anticrisi, insieme allo sviluppo sostenibile. E l’occasione delle primarie del 25 ottobre non deve essere persa”.
Ai Verdi che seguono Saponaro non piace, inoltre, la gestione del partito in Lombardia, affidata a Camillo Piazza, già in passato consigliere regionale. “L’obiettivo non deve essere la ricerca di spazi per le poltrone – ha aggiunto Saponaro – ma la costruzione di un movimento che sappia governare e costruire, per creare alternative. Non saremo una corrente che va nel Pd: tra i Verdi c’è spazio per un ragionamento profondo e io resto a disposizione di tutti coloro che mi hanno sostenuto e mi sostengono”.
Marcello Saponaro voterà per “Bersani e per Martina alle prossime primarie: non sono degli ambientalisti per definizione, ma si tratta di due persone che possono parlare al Nord. L’ambientalismo non si costruisce parlando di sé stessi ma dialogando con tutti, in particolare con le piccole e medie imprese, senza le chiacchiere di Formigoni. La mia speranza è che dal 26 ottobre il Pd ritrovi la maggior coesione possibile”.
Non è proprio un passaggio indifferente quello di Saponaro, dato che nella primavera prossima ci saranno le elezioni regionali e gli unici due consiglieri regionali uscenti dei Verdi (Saponaro e Monguzzi appunto) si apprestano ad affrontare quella tornata elettorale in una fase di transizione politica. “Per ora in Consiglio regionale manterremo la denominazione “Verdi e Democratici”. Poi si vedrà”.
Quanto al movimento bergamasco del “Sole che ride” le scelte sono diverse. In Consiglio comunale Pietro Vertova resterà con ogni probabilità il rappresentante dei “Verdi”. L’ex consigliere Roberto Bertoli manterrà fede al partito di Grazia Francescato, mentre l’ex assessore Fausto Amorino sembra più vicino a Sinistra e Libertà. “Accolgo la scelta di Saponaro con soddisfazione e contentezza – ha commentato il deputato del Pd Antonio Misiani, sostenitore di Bersani -. Apprezzo il lavoro di Marcello Saponaro, il suo modo di fare politica e i temi sollevati. L’arrivo di Marcello dimostra che il Pd può davvero diventare la casa comune di sensibilità e culture diverse”.

Vertova (consigliere comunale): resto indipendente dei Verdi

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Il traditore pacificus

    Solo un cretino può confondere l’amicizia e la stima per un’affinità politica: le prime sono cose importanti, mentre la seconda è una stupidaggine legata all’interesse. Solo uno scemo integrale può credere che uno come me faccia il portavoce di qualcuno: vivo del mio, direbbe Carlin Porta. Solo un vile insinua anzichè provare: e qui di vili ce ne sono molti, o forse uno solo sotto molti nomi. Ma io continuo a divertirmi: il diabete è regredito. Gli idioti, invece, più di così non regrediscono.

  2. Scritto da il cimmino svelato

    Lo storico delle cause perse, l’ammiraglio delle amicizie impossibili, il prezzemolo sulla nutella.

  3. Scritto da Carlo Forse

    ‘te stimo, s’era capito. Da bravo che già hai “portato” un sacco di voti a saponazzo, non vorrai rovinare anche questa .

  4. Scritto da Il traditore ridens

    Il diabete può essere dolcissimo, se lo leniscono adeguati emolumenti: nulla di meno precario di un solido patrimonio, ancorchè velatamente minacciato dall’emoglobina glicata. Che non vieta, peraltro, di divertirsi e di ridere dell’altrui travaso di bile: altra malattia metabolica piuttosto diffusa. Ah, dimenticavo: si scrive “honorem” con l’acca. Se c’è una cosa che nei secoli si è dimostrata poco precaria è l’ortografia latina. E poi non mi dovrei divertire? E’ come resistere al solletico..:-)

  5. Scritto da bastian diabete

    mamma mia, che botta di divertimento. Cimmino prosegua con un paio di Ferrero al tamarindo.

  6. Scritto da Il traditore schiattans

    E pensi se avessi avuto un figlio disabile o, magari, la moglie con un tumore al cervello: che gustosa occasione per i fini umoristi! E che pazze risate. Eh, sì, la correttezza politica è proprio una gran cosa. Come si fa a non ridere, in compagnia di simili gentlemen, che fanno battute deliziose sulle tue malattie, magari sottintendendo che un aggravamento risulterebbe gradito. E vuole che non mi diverta? Con l’arte di mezzo e col cervello dato all’arte, le ubbie si buttan là, scriveva Giusti.

  7. Scritto da bastian dolcetto

    Ah ecco, ora ragioniamo. Facciamo così, lei la finisce di fingere amicizie politico-improbabili e il diabete potrà riprendere il suo naturale decorso senza ricadute croniche.
    Il divertimento è assicurato, spero anche moglie e figlio.

  8. Scritto da Carlo Forse

    Usti, il portavoce di Saponaro è Cimmino, era da tempo che si respirava aria viziata.

  9. Scritto da Il traditore Kautsky

    Scusa, 61, e il fatto che sia accaduto a Berlusconi e che accadrà ancora ti è di qualche sollievo? Dev’essere davvero consolatorio per uno di sinistra pensare: eh già, siamo in un mare di cacca, però è accaduto anche a Belusconi con Bossi! I quali, quanto a smania di superiorità intellettuale, non mi sembrano tra i più smaniosi. E Saponaro, meno ancora. A me pare che le smanie le abbiano quegli intellettualini che litigano mentre il Titanic affonda. Ma io sono un traditore, dice Vladimir Ilic…

  10. Scritto da al 62

    Perdoni traditore, non è che a certificarsi tale si possa fruire di particolare apprezzamento se non in senso smanioso.

  11. Scritto da Il traditore Kautsky

    Vallo a dire a Vladimir Ilic, che mi ha appioppato lo scomodo appellativo al congresso di Erfurt! Io avevo solo detto che si poteva arrivare al socialismo anche senza ammazzare qualche milione di persone, facendo semplici riforme: ma lui s’è arrabbiato e ha detto che ero un traditore. Così, il nomignolo mi è rimasto: che ci posso fare? In fondo sono solo un Saponaro ante litteram…mi sarei aspettato da lei un po’ più di comprensione, dopo più di cent’anni di insulti. Non sarà mica il Vladimir?

  12. Scritto da al 64

    Saponaro è un precario della passione politica per sua stessa ammissione, se ne faccia una ragione prima di delocalizzare altre “passioni”.

  13. Scritto da Carlo Forse

    Forse Carlo Monguzzi, ma non è detto.

  14. Scritto da A. Roncalli

    Ora il Pecoraro espiatorio non c’è più.

  15. Scritto da per la redazione

    Quanto paga Saponaro per sponsorizzare il suo sito?
    Quanto dei denari pubblici che gli tornano mensilmente?

  16. Scritto da Il traditore Kautsky

    Ah, no, qui le strade, fra me e Saponaro, divergono decisamente: dopo la morte di Engels (bei tempi!) io mi sono dato alla politica attiva: ricorderà che ho fondato l’SPD. Fino al 1938 ho mantenuto poltrona e prebende. Poi, inevitabilmente, ho passato la mano, per cause, diciamo così, naturali. Ma questo non mi ha impedito di tornare, a volte ( a volte ritonano), per difendere quelli come me da quelli come lei. Se ne faccia anche lei una ragione e viva tranquillo. La vita è troppo precaria…

  17. Scritto da A. Roncalli

    Non serve alcun esorcismo, caro Cimmino, lei è il classico amico con il popo’ degli altri. Si apprezza l’intenzione ma le conclusioni sono diverse. Non si diverta troppo se vuole continuare a ridere dell’ironia.

  18. Scritto da arcenese

    Saponazzo guardati dagli amici che ai..

  19. Scritto da marcello veneziano

    Ora, con gli stessi presupposti, un comunista dovrebbe entrare in regione al posto di saponaro -l’interesse del comune davanti alle passioni e agli interessi della politica- .
    Marcello Veneziano
    ps: dolce diabete precarizzatore ad onorem

  20. Scritto da sempre con comodo

    redazione quanta fretta, con calma

  21. Scritto da al 56

    Accadde anche a Berlusconi quando si fece amico Bossi.
    Accadrà di nuovo quando si dissimula smania di superiorità intellettuale.

  22. Scritto da cipollotto

    ma fatemi il piacere….Verdi?
    guardate cosa hanno fatto a Dalmine, hanno cementato tutto il cementabile, tutto con il ns eroe in consiglio e una sua compagna di partito in giunta.
    complimenti!

  23. Scritto da m.m.

    Da pecoraroscan a öna nöa scagna, ma i è mia töcc bambe, ‘n vederà a i eleziù

  24. Scritto da Alfredo

    Che pena cosa non si farebbe per una pagnotta,
    Approposito non era quello che lasciava le piazze se cerano le bandiere di qualche (un) partito e che rognava per la presenza dei partiti a Ponteranica.
    Dopo 30 giorni, il gallo cantò, e prese la tessera di un partito.
    Polemiche fatte per ingraziarsi i futuri “compagni” o illuminazione sulla via delle regionali? Da brivido….

  25. Scritto da Il traditore Kautsky

    Con tutto quest’odio tra compagni, con le insinuazioni e i sibili da dezinformacija sovietica e, soprattutto, con la superficialità di giudizio che traspare dagli interventi di questo 3D, non c’è da stupirsi se la sinistra è sparita dalle aule parlamentari italiane. Per la destra non c’è nemmeno la fatica di esprimere delle idee: basta mettersi alla finestra ed assistere al “tutti contro tutti”. La sinistra è sempre stata litigiosa, ma, adesso, siamo veramente alle sceneggiature di Mel Brooks!

  26. Scritto da Pietro

    A Saponaro dice no alla sinistra estrema: ma allora a Ponteranica non sarebbe stato meglio che avesse polemizzato con loro al posto di polemizzare per le bandiere di partito e poi iscriversi a un partito 10 giorni dopo?
    Una caduta di stile veramente indignitosa, che dimostra di che pasta è l’uomo.

  27. Scritto da @ tranquillo

    non sapevo che mentre votavo c’era qualcuno alle mie spalle a controllare………..

  28. Scritto da genioge

    il signor Saponaro si metta in fila e faccia la sua gavetta nel PD dimostrando di non avere in testa solo le “farfalle colorate” ma porti valore aggiunto considerando per esempio i disagi delle persone che vivono nella “zona parco” e sono costretti a rispettare norme e un livello di burocrazia assurde.
    Buon lavoro!!!!!

  29. Scritto da luceanlestelle

    Verdi verdi, quanto son verdi ? Ricordo qualche tempo fa, a Berlino, mi
    dissero che die Gruenen ( i verdi) sono come i Wassermelonen ( le
    angurie) : verdi fuori e rossi dentro. Apprezzamento per Vertova che almeno rimane con la sua casacca, anche se ormai di casacche in Italia ne abbiamo visto cambiare tante… oltre che di calzini turchesi
    La coerenza ormai non si trova più nemmeno nel vocabolario…peccato

  30. Scritto da amis

    Turne a dì che, segond me, al seguiterà a fa parte de ona forsa che la cunta praticamente zero in lombardia. Ol pD l’è fo da tot che da noter e , se me se sbaglie mia, dopo i primarie ona feta del partit ( gli ex democristià) i ciaperà so baraca e buratì per andà nell’UDC. Però, megare, me se sbaglie. Boh

  31. Scritto da uno

    zero più zero uguale zero.

  32. Scritto da alessandro

    Ma che poltrona e poltrona …Saponaro non ha certo bisogno di un lavoro in politica visto che la ditta di famiglia non fa niente schifo…la verità è che i Verdi hanno fatto pena e con loro rischiano di sparire anche le istanze ambiebtaliste. L’unico modo per portarle avanti è quelle di traghettarle nel PD. Realisticamente, non c’erano altre soluzioni.

  33. Scritto da VerdeLui

    Ma vi meravigliate? Saponaro è sempre stato poco di sinistra, era anomalo vederlo vicino a PecoraScan…..in realtà Berlusconi ha perso un’ottima occasione per arruolare un vero Politico.

  34. Scritto da @ alessandro

    di cosa si occupa la ditta di famiglia di Saponaro?

  35. Scritto da angelo

    X 25: stavi sommando i neuroni delle veline passate alla politica? O i tuoi?

  36. Scritto da Bella Ciao

    Scelta legittima.. Resto comunque dell’idea che il PD non sia NE’ CARNE NE’ PESCE.. ex democristiani.. ex comunisti.. ex socialisti.. ex verdi.. un misto di tutto.. sinceramente non so quanto potra’ durare e quanto potra’ convincere un intero partito di “ex”

  37. Scritto da cipollotto

    si occupa di trasporti , e nel cortile fanno bella mostra una pila di pneumatici di camion.

    speriamo nel listone, almeno torna a lavorare!

  38. Scritto da Annalisa

    Saponaro e Monguzzi dopo anni di militanza tra le file dei consiglieri regionali si barcameneranno nel PD a caccia di nuove poltrone. Il nuovo che avanza. Lasciare il posto a qualche faccia nuova proprio mai eh?!

  39. Scritto da capitano

    ahah cipollotto.. saponaro con un’azienda di autotrasporti.. è come il sito che voleva la beatificazione di Silvio..e ti aspetti che ci crediamo?

  40. Scritto da angi

    Secondo me dovrebbero traslocare in qualche campo profughi e farli lavorare per renderli adatti ad ospitare degli umani. Ma a questo punto dovrebbero andarci tutti i nostri politici e chiaramente come volontari.

  41. Scritto da AZIENDA DI SAPONARO

    ma nessuno vuole rispondere?c’è qualcosa da nascondere?

  42. Scritto da Carlo Forse

    La tessera l’hai presa o no? Saponaro rispondi!

  43. Scritto da berry

    tutti si lamentano per la proliferazione dei piccoli partiti! poi quando un politico di un piccolo partito sceglie di continuare le sue battaglie in un partito più grande, siete tutti pronti a chiamarlo poltroniere!
    E invece è l’esatto contrario. Saponaro si mette in gioco in un partito più grande rispetto ai Verdi. Secondo me per lui sarà più difficile portare avanti le sue lotte! Ma tutto ciò non può che far bene al partito democratico, che di gente come lui ne ha bisogno! Bravo marcello!

  44. Scritto da Maverik

    Ce ne fossero di marcelli saponari in politica!
    L’unico sbaglio è non aver deciso prima
    Io lo incitavo in tal senso già due anni fa, ma evidentemente lui ancora si illudeva che i verdi in Italia potessero un giorno assomigliare ai cugini tedeschi o francesi
    In realtà finalmente marcello l’ha capita
    Prima di lui l’aveva capita il popolo italiano che ha fatto sparire verdi, comunisti e socialisti da ogni assemblea rappresenattiva
    E’ l’ora del minestrone, seppur un po’ rancido, del glorioso PD

  45. Scritto da saponaro e azienda di trasporti

    confermo saponaro o meglio la sua famiglia ha una azienda di trasporti…non proprio il massimo per un ecologista duro e puro…

  46. Scritto da Il PD ha perso un voto

    da oggi non voterò piu PD

  47. Scritto da pm

    Saponaro mi pare uno dei pochi politici che si è guadagnato lo stipendio, in questi anni (come alcuni intrallazzoni hanno sicuramente, purtroppo per loro, avuto modo di notare).
    Spero che la sua attività non vengo annacquata dall’ingresso in quel calderone che è il pd.

  48. Scritto da Tranquillo

    @ 41 – dubito che tu abbia mai dato il voto al Pd. Saponaro in questi anni si è certamente dato da fare su temi importanti . In un sistema bipolare bene la scelta.

  49. Scritto da marcello saponaro

    Innanzitutto grazie a chi guarda positivamente questa mia scelta.
    hi mi conosce sa che non è stata una decisione estemporanea e neppure per interesse personale. Penso, invece, sia l’unico modo per “europizzare” gli ecologisti e farli uscire dalle secche dell’estrema sinistra.
    Purtroppo i Verdi non sono stati “uccisi” da alcun avversario. Si sono suicidati con scelte politiche e dirigenti nazionali spesso impresentabili.

    Buon lavoro a tutti.

    Marcello Saponaro

  50. Scritto da Klavdij

    i passaggi di casacca in prossimità delle elezioni sono come le conversioni dei mangiapreti in punto di morte: là una seggiola in consiglio regionale, qua una nuvoletta in Paradiso.
    Beati i poveri di spirito… che ci credono…

  51. Scritto da marcello saponaro

    Sull’azienda di cui sono socio insieme ai miei fratelli e ad un altra persona: non è un’azienda di autotrasporti. se lo fosse non ci sarebbe nulla di male ma non lo è. E’ un’azienda di spedizioni internazionali, soprattutto marittime ed aeree. E’ un lavoro molto bello, interessante e sempre vario. Essendo la politica il lavoro più precario che esista, presto o tardi, tornerò alla mia professione di sempre.

    ciao

    Marcello Saponaro

  52. Scritto da Bella Ciao

    Scelta legittima.. Ma resto convinto che il PD continuera’ ad essere NE’ CARNE NE’ PESCE.. ex democristiani.. ex comunisti.. ex socialisti.. ex verdi.. Un partito misto di “EX” ..x esempio.. il PD sta con gli operai della FIOM CGIL in lotta o con CISL e UIL che hanno firmato un accordo separato con gli industriali senza il benche’ minimo consenso dei lavoratori??? DA CHE PARTE SI E’ SCHIERATO IL PD?? CHI LO SA??! PD NE’ CARNE NE’ PESCE!! Avanti FIOM CGIL

  53. Scritto da pierangelo

    Ho una grandissima stima di Marcello maturata nel corso di questi anni, per la disponibilità, la vicinanza e la condivisione di battaglie legate all’ambiente e in particolare al piano cave. Io, iscritto e militante PD ho avuto modo di apprezzare il costante impegno e l’utilizzo di tutti i mezzi possibili (sito, blog, spazio TV, newsletter, manifesti) nello svolgere la sua funzione. Tanti avrebbero da imparare. Non credo avrà l’opportunità all’interno di questo PD di trovare una sedia.

  54. Scritto da Carlo Forse

    -Essendo la politica il lavoro più precario che esista- che faccia tosta !
    -Si sono suicidati con scelte politiche e dirigenti nazionali spesso impresentabili- il suicidato per ora è Marcello
    Se avesse dedicato il tempo che ha dedicato a suicidare i verdi (ma anche i rossi come Veltroni) per le cave i risultati sarebbero stati consoldati. Per non parlare dei frequenti attacchi massimalisti radicali.

  55. Scritto da swan

    Ma ci faccia il piacere

  56. Scritto da Uno Qualunque

    44 – Marcello (do del tu anche se non mi conosci) , in questi anni ho apprezzato la tua presenza sui problemi, non ultima quella di pochi giorni fa a Caravaggio. L’analisi che hai fatto credo non faccia una piega . Per me sei il benvenuto.

  57. Scritto da Bakunin

    L’anguria si è rotta e guarda guarda il colore dentro è rosso……..forse solo per questo che hai scelto il PD??? Anch’io penso come @28 che sia sempre stato anomalo vederti vicino a “PecoraScan”. In realtà con un pò più di coraggio potevi e dovevi travare spazio in realtà più importanti dove avresti sicuramente trovato casa in una delle tante anime. In bocca ai…….lupi!!!!!!!!!

  58. Scritto da walter

    Haahahahahaha

    Saponetta saponaro traslocca nel PD…
    x una se poltrona questo e altro!

  59. Scritto da GIACOMO

    Bene congratulazioni apprezzo la Scelta minguzzi – saponaro per un PD
    piu verde

  60. Scritto da an

    Povero Saponaro. Mendicante di una poltrona nel PD viste le poche possibilità di conquistare un seggio tra i verdi nelle prossime regionali.

  61. Scritto da Marco Cimmino

    Che Saponaro, prima o poi, dovesse entrare nel PD lo pensavano in molti. E non per conservarsi la poltrona, ma perchè era molto più in linea con scelte moderate che con certi manicheismi d’antan. Io, che la penso in modo del tutto diverso da lui, lo stimo e lo considero un politico capace ed onesto, con cui si può ragionare liberamente, senza quelle pregiudiziali tanto care a chi vede nella politica solo scontro e ribellismo. Gli faccio, perciò, i miei migliori auguri. Di Monguzzi so poco…

  62. Scritto da cadregon

    ahhhh la vecchia cedrega,allora non solo i leghisti la vogliono…ebhe sempre di verdi si parla.

  63. Scritto da Takunda

    Mendicante proprio di nulla Saponaro. Sa benissimo che passare al Pd adesso porta con sè il rischio di restare senza poltrona. Queste sono le scelte che ci vorrebbero in Italia: partiti che restano al 2 % non hanno motivo di esistere, e certe istanze si possono portare avanti in “case” più grandi e ampie. Un gesto di dignità direi.

  64. Scritto da amis

    Vabe, dighela mia dre al poer Saponaro: al fà beh ad andà vià dai verch che ormai i cunta come ol du de cope. Ol problema l’è che ol PD al cunta mia tat de piò…forse u tri de bastù…

  65. Scritto da vincenzo

    Saponaro peggio di Mastella !!!

  66. Scritto da Fabio Facchinetti

    … e pensare che mi diceva non sarebbe mai morto DEMOCRISTIANO … Comunque sia, auguri per la prossima avventura.

  67. Scritto da ureidacan

    Alle Regionali i seggi si conquistano con i voti e Saponaro è uno che in questi cinque anni ha fatto politica e ha dialogato con la gente. Se gli elettori lo voteranno sarà rieletto (lapalissiano), come credo. Nel Pd lo voterò sicuramente.

  68. Scritto da angelo

    Ottima scelta. E’ ora di finirla di fare gli indiani nella riserva con idee irrealizzabili mentre il Paese va sempre più alla malora. I salotti televisivi lasciateli pure a Bertinotti e Diliberto, che si sentono tanto superiori.

  69. Scritto da ipse dixit

    “Il PD sparirà mentre i verdi saranno il futuro”
    barracux

  70. Scritto da cuìn

    ridicoli certi commenti, se uno vuol fare carriera va nel pd? mossa non proprio furba adesso come adesso. poi quelli “della cadrega”: non è che la vorreste pure voi?

  71. Scritto da Geppo

    Caro Saponaro Scanio la pacchia sta per finire ! Anche se passi nel PD, dal prossimo Marzo dovrai tornare e lavorare. 6 al superenalotto, se si è fortunati, si fa una sola volta nella vita !

  72. Scritto da marcello veneziano

    Ora, con gli stessi presupposti, un comunista dovrebbe entrare in regione al posto di saponaro -l’interesse del Comune davanti alle passioni e agli interessi della politica- .
    Marcello Veneziano

  73. Scritto da wwd

    Di verde è rimasto solo il prato (e non sempre) !

  74. Scritto da Bo e Luke

    Ucci ucci preferisco Vertovucci.

  75. Scritto da Anniballe

    Bè i Verdi non supererebbero la soglia di sbarramento in qualsiasi competizione elettorale quindi la scelta era facile… Tengo famiglia…

  76. Scritto da BobRock

    Bravo Marcello, sono contento della tua scelta !!!!

  77. Scritto da E.

    Bravo Monguzzi.

  78. Scritto da enzo

    ora che il manicheismo dei verdi è finito , sia lode al pd che li accoglie; ma stia anche attento, perchè sotto il pelo verde c’è l’aria malsana che hanno respirato in questi anni;diversamente da qualcuno io non li ho mai ammirati nè condivisi.

  79. Scritto da Carlo Forse

    Ma la tessera ce l’hai?

  80. Scritto da Benny

    Cosa non si fa per una poltrona!! Saponaro giocatele tutte!
    ma la conosci la morale? e la coerenza???