BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Serpenti della Resproscan mordono Cremona fotogallery

La seconda formazione della societ?? bergamasca ha sconfitto la Rugby Cremona per 58 ??? 8 in un incontro che ha messo in luce, per lunghi tratti, un gioco divertente e ben organizzato.

Più informazioni su

Resta senza bottino la trasferta nel milanese della Reproscan, la prima squadra della Rugby Bergamo 1950, che ha affrontato i 15 dell’ASR Milano. Sul campo del CS Crespi gli orobici hanno subito una netta sconfitta per 65 a 0, ma il risultato non spiega totalmente l’andamento della partita che ha visto i giallorossi combattere ad armi pari nel primo tempo, chiudendo i 40 minuti iniziali sul 20 a zero. Punteggio che avrebbe potuto essere meno pesante se fossero andati a segno i quattro calci piazzati che l’arbitro ha assegnato in favore della Reproscan. Tuttavia, i valori reali sono emersi nella seconda frazione di gioco quando i meneghini hanno dilagato segnando un totale di 7 mete.
I Serpenti mordono ancora. È decisamente andata meglio per la Pro Rugby che porta a casa una vittoria, sulla splendida erba del campo Sghirlanzoni, che ha subito un make-up estivo lasciando un manto erboso degno di un campionato di serie A. La seconda formazione della società bergamasca ha sconfitto la Rugby Cremona per 58 – 8 in un incontro che ha messo in luce, per lunghi tratti, un gioco divertente e ben organizzato. Iniziano le marcature gli ospiti che al primo minuto realizzano un piazzato, ma nel successivo quarto d’ora i bergamaschi rispondono con due mete (di cui una trasformata) di Boris Cestari e Nicolas Giunta. Al 28’ il Cremona sfrutta un’incertezza della difesa per firmare la loro prima e unica meta della giornata e la Pro Rugby rilancia al 35’ con un’altra meta (non trasformata), chiudendo il primo tempo sul 17 – 8. La ripresa si apre con il sempreverde Guido Nava che schiaccia l’ovale nella area di meta avversaria al secondo minuto, e da qui gli orobici diventano gli assoluti padroni del campo con altre 5 mete. Ma è al 76’ che la squadra diretta da Fabrizio Parodi e Massimo Ferrandi costruisce un’azione corale con meta grazie a Nava, Daniele Dimaiuta e Stefano Sangalli, che strappa l’applauso anche agli avversari. Alla fine è 58 a 8 per i “Serpenti” della Rugby Bergamo che cancella la sconfitta di due domeniche fa, nella prima di campionato contro il Mantova. Chiari (molti) e scuri (pochi) dal settore giovanile. Sul fronte del vivaio ottima performance dell’Under 14 che ieri pomeriggio ha esordito nel neonato campionato di categoria, vincendo con assoluta superiorità il triangolare con Brianza Rugby e Rugby Brembate disputato sul nuovo campo dello Sghirlanzoni. Momento significativo per i ragazzi guidati da Paolo Ferrari e Gianluca Mirabelli perché, complice anche i cambiamenti del regolamento introdotti quest’anno dalla FIR, quello di ieri pomeriggio è stato il battesimo in un campionato. E migliore esordio non poteva esserci, infatti i ragazzi capitanati da Matteo Ferrari non hanno avuto nessuna difficoltà nell’affrontare i pari età del Brembate e di Velate. La compagine orobica ha superato agevolmente entrambi gli ostacoli (il campionato Under 14 si svolge con la formula del triangolare) lasciando in entrambe le occasioni gli avversari a zero punti. In effetti gli avversari non erano tra le squadre favorite del girone e già domenica prossima (ore 13,00 sempre allo Sghirlanzoni) il test contro il Rugby Valtellina potrà dire qualcosa in più sul loro effettivo valore, ma, si sa, chi ben comincia è a metà dell’opera. Una citazione la meritano anche i ragazzi del Rugby Brembate, la società è al secondo anno di attività e per molti di loro quello di ieri è stato il primo approccio al rugby agonistico e se è vero che contro i cugini bergamaschi non c’è stata storia, contro il Brianza Rugby sono riusciti a ottenere un più che onorevole pareggio. Luci e ombre anche nelle due formazioni dell’Under 16: nel girone 2, ieri a Rozzano, la Rugby Bergamo hanno battuto l’Amatori Milano 66 a zero, mentre oggi a Calvisano (girone 4) gli “altri” giovani bergamaschi hanno subito una cocente sconfitta contro il Calvisano per 63 a zero.
La Propaganda non delude mai. Chiude la cronaca del fine settimana rugbistico bergamasco il “concentramento propaganda disputato questa mattina a Cernusco sul Naviglio con due quarti posti dell’Under 10 e Under 12 e un terzo posto dell’Under8

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.