BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Quando si gioca per vincere… si vince

Sulla carta puoi essere più debole, ma, sulla distanza dei novanta minuti, qualsiasi logica è a rischio. Per questo è stato bello vedere Conte esultare come un bambino: l'entusiasmo paga.

Più informazioni su

Pur in notevole emergenza (fuori un sacco di titolari, col varo in difesa della coppia centrale più inedita del mondo, Pellegrino-Peluso), l’Atalanta di Conte prosegue imperterrita sulla strada che deve portarla a media scadenza ai risultati attraverso il gioco.
Intanto, dopo i tre pareggi d’inizio gestione tanto per gradire, un risultato è già arrivato. E che risultato! Grande vittoria per 3-1 in quel di Udine, dove avevano perduto, per esempio, Milan e Genoa. Prestazione brillante, ancora una volta all’insegna del coraggio, con i soliti esterni alti (Padoin e Valdes) a supporto del duo Doni-Tiribocchi. Gli altri bloccati, i quattro in linea dietro e Guarente e il reintegrato De Ascentis a turno uno come filtro l’altro più libero di prendere campo.
Primo tempo in parità, sia come punteggio (1-1, botta e risposta entro l’8′ fra Tiribocchi e Lodi) sia come gioco, avendo risposto i nerazzurri alla logica prevalenza territoriale dei padroni di casa con la maggiore incisività di un paio di nette opportunità, sempre con Padoin.
Ripresa che l’Atalanta ha controllato a lungo, avendo concesso all’Udinese per lo più infruttuosi calci d’angolo, fino al 25′ con l’accelerazione decisiva, a suggello di un’interpretazione della gara costantemente propositiva: destro da fuori, precisissimo nell’angolino, di Valdes, bissato tre minuti da un altro eurogol stavolta, udite udite, di De Ascentis, che incredibilmente ha ritrovato in un colpo solo maglia e rete, soddisfazioni che gli mancavano da un po di tempo (la rete poi …).
Partita morta e sepolta, ed è stato bello vedere Conte esultare come un bambino al punto da farsi male ad una gamba. Proprio l’entusiasmo è stata una delle novità che il tecnico pugliese ha portato con sè. E ce n’era molto bisogno in un ambiente fin troppo realista tanto da manifestarsi prematuramente depresso. Chi ha avuto torto? I soloni, quelli, cioè, pieni di sè che avevano dato per persa in partenza la gara, pretendendo di leggere il calcio come se fosse un libro già scritto. Tutto il contrario. L’esperienza dovrebbe insegnare che, al di da là di tutte le tattiche del mondo, si deve giocare sempre per vincere perchè sulla carta puoi essere più debole, ma, sulla distanza dei novanta minuti, qualsiasi logica è a rischio.
Quanto abbia contribuito al successo dell’Atalanta l’atteggiamento vagamente distratto dei friulani (col capocannoniere Di Natale mandato in campo a metà del secondo tempo) è difficile da stabilire, ma forse è stata proprio la risolutezza degli ospiti a mandare al’aria i loro piani. Fatto sta che Consigli ha svolto (bene) un lavoro d’ordinaria amministrazione e l’unico pericolo vero è stato il palo di Pepe (ma già sul 3-1). Ora, alla faccia dei gufi, sì che si può risalire in classifica

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da digeo

    Tiribocchi ha migliorato il rendimento offensivo della squadra, è un dato di fatto; anche a livello di combattività è una presenza che si sente, acquafresca nelle prime partite era perennemente fuori dal gioco. Detto questo, e non potendo ipotizzare di fare tutta la stagione solo con tiribocchi, se non crediamo in acquafresca anche perchè non è nostro (e questo è legittimo), forse è opportuno liberarcene già a gennaio e prendere una punta di categoria, meglio se di prospettiva

  2. Scritto da atalantino

    tutto il gruppo merita un riconoscimento che è indirettamente un riconoscimento al lavoro di Conte, un uome vincente che può anche perdere le partite ma che sicuramente se le gioca tutte. Ma il calcio è e deve restare questo. I campioni chi li ha se li tiene ma quando undici calciatori scendono in campo contro calciatori più noti, devono solamente avere uno stimolo maggiore per porsi in evidenza e questo stimolo una persona come Conte lo da’ a tutti. Complimenti Atalanta, complimenti gruppo.

  3. Scritto da un trevigliese

    Malnati, poco corretto attaccare i colleghi, per di più nascondendosi dietro la parola ‘i soloni’.
    Vogliamo andare a rileggere tutto quello che ha scritto lei nei mesi passato??
    Perchè cerca sempre la polemica a buon mercato?
    Per il resto grande prestazione della Dea. Dal mio modesto punto di vista credo che molto sia cambiato da quando si è scelto di togliere l’inutile Acquafresca per far giocare Tiribocchi

  4. Scritto da un trevigliese

    Se poi andiamo a vedere la formazione di ieri, l’unico nuovo era proprio il Tir.
    A questo punto farei qualche riflessione sulla campagna acquisti. Se Barreto è ancora ingiudicabile, non si può dire molto di buono sui vari Acquafresca, Ceravolo, Bianco e Caserta…
    Per fortuna che l’ossatura dello scorso anno è solida!
    Grande Conte, avanti così!

  5. Scritto da digeo

    Per n. 6
    Ceravolo Bianco e Caserta sono 3 riserve, prese per essere tali. Su acquafresca è giusto dire che i giudizi negativi sul suo conto si sono accompagnati al momento in cui tutta la squadra era giudicata negatiamente; dalla partita di verona, con la prima svolta di conte, lui non ha più giocato un minuto. Diamo anche a lui la possibilità di dimostrare che cosa vale con la squadra trasformata, mi sembra doveroso.

  6. Scritto da un trevigliese

    per il n. 7
    forse però il gioco della squadra è migliorato con una punta capace di coprire la palla, far salire la squadra e, soprattutto, dialogare con Doni.
    Acquafresca, per quel che si è visto, cerca sempre la profondita e la giocata solitaria.
    E’ giusto snaturare il gioco della squadra per adattarsi a lui? Scrivo queste cose pensando anche al fatto che è qui in prestito SENZA diritto di riscatto…

  7. Scritto da digeo

    Per il n. 8
    Senz’altro acquafresca è uno che gioca solo per il gol e dialoga poco con la squadra; questa è una sua caratteristica, c’è poco da fare. Dico solo che mi piacerebbe vedere ora acquafresca inserito in una squadra produce un enorme volume di gioco offensivo..secondo me segnerebbe anche lui. Ritengo ingiusto considerarlo un brocco solo perchè lo si è visto in partite in cui tutta la squadra (compresi i vari manfredini, padoin, garics ecc…) è stata inguardabile.

  8. Scritto da un trevigliese

    Ma nessuno sostiene che Acquafresca sia un brocco. Dico solo che in questa squadra uno con le sue caratteristiche non mi sembra c’entri molto. Se poi consideriamo che è qui solo di passaggio (prestito senza diritto di riscatto) allora inizio a pensare che l’abbiano preso più per il nome che per reale necessità. Magari c’era qualcun’alto con nome meno altisonante ma che faceva più al caso nostro…
    E poi è un fatto che da quando gioca Tiribocchi il rendimento offensivo è cambiato

  9. Scritto da Katy Leporatti

    Conte ha portato quella mentalità vincente che mancava all’inizio, e i risultati si vedono! Conte era l’uomo giusto fin dall’inizio …… questa è la verità. Conte non sarà uno Special One come altri allenatori però porta con sè la mentalità vincente che a caratterizzato anche la sua carriera di giocatore; nella Juve forse non era il grande campione dal nome altosonante ma la sua grinta, la sua mentalità vincente hanno fatto sì che per anni sia stato un dei perni più importanti dell Juve.

  10. Scritto da vai talanta

    …beh siamo già risaliti in classifica. E visto prima, non è poco.

  11. Scritto da Gibo 31

    Serina l’ha proprio imbroccata ….. che dirà domani sera a Tutto Atalanta ? Comunque molto meglio che sia andata così . Presto saremo nella parte sinistra della classifica .