BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’astronauta Guidoni a Bergamo Scienza “Marte? Prima torniamo sulla Luna” fotogallery video

L???astronauta Umberto Guidoni ?? stato protagonista di un interessante dibattito sul futuro dell???esplorazione spaziale. All???incontro hanno partecipato studenti delle scuole superiori Natta, Mascheroni e Lussana.

Torneremo sulla Luna? Sbarcheremo su Marte? Domande che possono sembrare fantascientifiche, ma a cui Bergamo Scienza riesce a dare una risposta. Per soddisfare la curiosità degli studenti è stato chiamato l’uomo che più di ogni altro può parlare di esplorazione spaziale, anche solo per il fatto che nello spazio ci ha messo piede. Si tratta di Umberto Guidoni, secondo italiano nello spazio e primo astronauta europeo a bordo della stazione spaziale internazionale, relatore della conferenza "Come e perché torneremo sulla Luna: il futuro dell’esplorazione spaziale". Già il titolo dà una certezza: torneremo sulla Luna dopo lo storico sbarco del 1969. "E’ necessario ricominciare ad esplorare, tornare sulla Luna potrebbe insegnarci molte cose, anche in vista di un possibile viaggio su Marte – spiega Guidoni ai ragazzi del Natta, del Mascheroni e del Lussana – anche perchè negli ultimi quarant’anni le tecnologie sono cambiare molto, dobbiamo metterle alla prova con una missione lunare. A mio avviso si potrà seriamente parlare di nuovo sbarco tra un decennio".
E il tanto sospirato Marte? "Se la Luna è stata e sarà una sfida, Marte lo è ancor di più. Si parla di anni di viaggio, milioni di chilometri. Non possiamo pensare che domani si preparano i bagagli  si parte. E’ fondamentale l’affidabilità dei mezzi, se si rompe qualcosa durante il viaggio diventa un problema enorme tornare a casa". Guidoni però nonostante la cautela nel parlare del futuro dell’esplorazione, alza l’asticella e punta allo spazio ancor più lontano dal pianeta rosso. "Per esempio sarebbe interessantissimo esplorare Europa, un satellite di Giove. Oppure gli asteroidi che passano vicino alla terra. Esistono molte altre possibilità oltre all’esplorazione di Marte". Gli studenti si sono concentrati più sull’affascionante figura dell’astronauta. Un lavoro in cima alla lista dei desideri di molti giovani. "Non bisogna pensare di fare l’astronauta – spiega Guidoni – secondo me bisogna concentrarsi in un campo specifico: la chimica, la biologia, l’ingegneria. Poi magari arriva l’opportunità di partecipare a un progetto spaziale, ma non si deve pensare di fare l’astronauta. Quello che è certo è che serve una pazienza immesa, determinazione e anche un po’ di fortuna".

Guarda la galleria fotografica

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Comi

    Ancor prima direi di tornare sulla nostra tanto bistrattata ed inquinata Terra! Magari destinando un pò dei fondi per lo Spazio alla ricerca per la tutela ambientale, per le energie rinnovabili, per la bomba demografica, per l’effetto serra, per l’acqua (che su Marte e Luna non c’è..) e non mi venite a dire che bisogna guardare al futuro, il futuro prossimo è ancora quà!

  2. Scritto da "lunaio"

    E quando mai siete stati qua???!!!