BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sciopero Tenaris: preoccupati per il futuro video

Pressoch?? totale l'adesione. I rappresentanti di Fiom e Fim: "Vogliamo che Tenaris riveda il piano. Perch?? qui non sono in ballo 'soltanto' i 119 tagli, ma l'intero stabilmento".

Pressoché totale l’adesione allo sciopero di otto ore allo stabilimento Tenaris di Costa Volpino. I lavoratori hanno disertato la fabbrica e si sono radunati davanti allo stabilmento, in un presidio a cui è intervenuta anche il sindaco di Costa Volpino Laura Cavalieri,  per far sentir la loro voce preoccupata, non solo per gli esuberi annunciati, ma anche per il futuro dell’intera produzione del plesso dell’alto Sebino. Spiegano Eusebio Paganelli e Giovanni Minini, rappresentanti sindacali di Fiom e Fim: "Vogliamo che Tenaris riveda il piano di ristrutturazione aziendale. Perché qui non sono in ballo soltanto i 119 tagli (e 119 è già un numero enorme), ma l’intero stabilmento. Perché è evidente, da come è stato presentato a grandi linee il progetto aziendale, che questo non è un dimezzamento che prepara un rilancio, ma un disivenstimento per portare la produzione in altre aree europee". 
Va ricordato peraltro che tra i 119 esuberi annunciati non sono molti a poter usufruire di scivoli o prepensionamenti dal momento che gran parte del personale qui è giovane, intorno ai quarant’anni. "Ma noi vogliamo che si pensi ad ammortizzatori sociali come i contratti di solidarietà per non espellere manodopera qualificata e mostrare la volontà di proseguire con attività competitive sul mercato", proseguono i Minini e Paganelli che giovedì 15 incontreranno l’azienda per entrare nel merito del progetto presentato da Tenaris.

Nozza, Uilm: una risposta forte all’azienda 

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario59

    X il arcicamallisavona
    Vengo da una situazione dove in quattro e quattr’otto l’azienda dove lavoravo ha chiuso ed ora siamo tutti sulla strada..questo purtroppo è il male comune di questi tempi..e i sindacati cosa fanno? aiutano gli imprendiori a fare i tagli nelle fabbriche e spesso anche a chiuderle, scaricando i lavoratori sulle spalle dello stato sociale..bisogna impedirglielo, altrimenti presto i soldi per la CIGS e per la mobilità si esauriranno..non si può perdere altro tempo. SVEGLIAAAAA

  2. Scritto da arcicamallisavona

    Dove ci possiamo vedere, durante lo scipero di TUTTI i sindacati, mario59?

  3. Scritto da CAPITANIO

    FIM e UILM devono avere il coraggio di andare a spiegare a questi lavoratori che nel loro accordo separato, appena siglato per il CCNL, non c’è nulla contro i licenziamenti.Devono spiegare perchè non hanno accettato la proposta FIOM per il blocco dei licenziamenti.
    Devono spiegare perchè continuano a fare accordi con chi, Federmeccanica, dichiara leggittimo e strategicamente giusto licenziare per risanare le aziende. Forse per questo non vogliono il REFERENDUM per tutti i lavoratori????????

  4. Scritto da mario59

    Intanto che inizino a proclamare una serie di scioperi. e manifestazioni..da attuare nelle prossime settimane, ma dubito che CISL e UIL accettino tali proposte.. loro sono impegnati a firmare accordi con la controparte a nome di tutti..e non hanno il coraggio di fare prima un referendum tra i lavoratori.. e peggio ancora hanno il coraggio di firmare senza il primo sindacato nazionale…e comunque se ci saranno le proteste e le manifestazioni, potremo anche incontrarci arcicamallisavona..

  5. Scritto da roberto fugazzi

    LA RETE OPERAIA VALSERIANA è nata proprio per cercare di dare una risposta a questa situazione,non un nuovo sindacato,ma il tentativo di unire le singole lotte operaie tra loro e le lotte ai territori dove vivono e lavorano gli operai “ESUBERATI” per chi è interessato a questo percorso di autorganizzazione,la RETE OPERAIA VALSERIANA si riunisce ogni venerdi ore 21 ad ALZANO LOMBARDO-via s.giovanni bosco 1 tel 366 3489118
    da operaio a operaio direttamente senza chiedere che tessera hai in tasca!

  6. Scritto da arcicamallisavona

    belin mario59 da dove vieni da savona?

  7. Scritto da mario59

    Si è già perso anche fin troppo tempo..ma i sindacati dove vivono.? a parte la FIOM..tutti gli altri stanno muti e se parlano, criticano chi si sbatte in questo caso la FIOM..ma cosa aspettano a far scattare una protesta continua in tutta la provincia poi regione e nazionale?
    La gente deve capire che bisogna reagire, non rimanere inermi a sperare che l’azienda dove si lavora non chiuda..perchè quando decidono di farlo è già troppo tardi..SCIOPERO GENERALE E MANIFESTAZIONI OVUNQUE..ORA O MAI PIU.

  8. Scritto da roberto fugazzi

    SCIOPERO…..GENERALE…..PROVINCIALE……fermiamo tutta la provincia attorno alle fabbriche in lotta……basta timidezze e divisioni da parte dei sindacati !
    IL LAVORO come BENE COMUNE da difendere a ogni costo!

  9. Scritto da Limo

    Ma sì, intanto però andiamo avanti con il mega centro commerciale che il sindaco Cavalieri vuole contro tutto e contro tutti.
    Fra un po’ non avremo di che arrivare a fine mese, altro che centri commerciali faraonici…

  10. Scritto da eugenio

    Piò fugassi meno calderol !!

  11. Scritto da Bella Ciao

    SIAMO TUTTI SULLA STESSA BARCA!! ed oltretutto questa barca e’ in balia delle onde… Tenaris, Maglificio, una moltitudine di operai in esubero, in cassa integrazione, licenziati.. L’ideale sarebbe uno SCIOPERO GENERALE PROVINCIALE con un’imponente MANIFESTAZIONE CHE BLOCCHI LA CITTA’!! visto che questa crisi si sta abbattendo su molti settori, e’ necessario unire le forze operaie di realta’ diverse x una LOTTA COLLETTIVA in tutta la provincia!!

  12. Scritto da Bella Ciao

    L’Innse insegna che solo con la LOTTA e la DETERMINAZIONE si possono raggiungere risultati concreti!!

  13. Scritto da Bella Ciao

    Buona l’altissima adesione allo sciopero! Adesso si continui senza tregua con la mobilitazione!!

  14. Scritto da eugenio

    Lia ura!!! Ndoei i crapù del sindacat padà e del ugl?!
    Piò fugassi meno calderol !!

  15. Scritto da Antonio

    Ma le fabbriche no erano in comunione di interessi tra operi e padroni? Infatti i lavoratori Tenaris a casa senza lavoro e Rocca al vertice dell’associazione internazionale degli imprenditori metallurgici.
    Quante cavolate ci hanno raccontato!