BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

???Pi?? di dodici ore fuori casa, cos?? eviter?? il blocco Euro 2″

Giovane ricercatore che si reca a Milano studia un metodo per poter usare la sua auto diesel Euro 2: "Partir?? prima del previsto per rientrare un po' pi?? tardi". Altri link.

Più informazioni su

L’articolo che segue è una testimonianza sui disagi che può recare il blocco alla circolazione anche per i veicoli diesel Euro 2. In fondo all’articolo tutti i link sull’argomento.

“Mi toccherà allungare i miei orari quel tanto che basta per poter usare la mia auto Euro 2”: a parlare è Davide Lanzini, bergamasco e ricercatore in un grosso istituto di trading a Milano. Ha scoperto, informandosi un po’ troppo in ritardo, che dal 15 ottobre non solo le auto Euro 2 saranno bandite dalla circolazione, su disposizione della Regione Lombardia, ma che non potrà installare sulla sua auto nessun filtro antiparticolato, che probabilmente avrebbe salvato la sua Peugeot diesel di 9 anni fa. “Sapevo dello stop anche per i diesel Euro 2, ma per mancanza di informazione ero convinto di poter installare un filtro antiparticolarto, che avrebbe salvato la situazione. Poi ho scoperto dalla stampa che non è così, dato che i filtri adatti non esistono sul mercato e hanno iniziato a venirmi i primi dubbi su tutta questa vicenda”.
Ma prima dei dubbi ci sono i dati di fatto: a partire dal 15 ottobre Lanzini non potrà più utilizzare la sua auto, tra le 7,30 e le 19,30, dal lunedì al venerdì. Eppure è l’unico mezzo di trasporto che utilizza per arrivare nella zona di Milano dove ha sede il suo datore di lavoro. “Attualmente non riesco a cambiare l’auto, quindi farò in modo di arrivare a Milano città prima delle 7,30, anticipando di circa un’oretta i miei soliti orari. Al ritorno, invece, dovrò allungare di circa mezz’ora rispetto al solito. Non è il massimo, ma insomma, si tratta di una soluzione che mi evita di acquistare una nuova auto. Fortunatamente non ho bisogno di spostarmi in città durante la giornata lavorativa”. Davide ci mette una pezza, stando lontano da casa più tempo del solito.
Intanto si tiene i suoi dubbi: “Cercando in Internet sono venuto a sapere che già nel 2008 la Regione Lombardia aveva annunciato, anzi prorogato al 2009, il blocco degli Euro 2. Com’è che in un anno nessuno si è attrezzato per portare sul mercato dei filtri antiparticolato per le auto? E com’è possibile che ci siano i filtri per i furgoni e non per le auto? La beffa è piuttosto pesante e so anche che non tutti se la potranno cavare come me”.

L’ASSESSORE BANDERA  "Bisognava pensare prima alle deroghe"

CARNEVALI (PD)  "La Lega usa due pesi e due misure"

LA REGIONE  Altri 10 milioni di euro per sostituire le auto

IL PROVVEDIMENTO  Ecco tutto quello che c’è da sapere

IL PROVVEDIMENTO/2  Primo giorno di divieto il 15 ottobre

LA LETTERA  "Le auto nuove inquinano di più"

Il blocco alla circolazione durerà dal 15 ottobre al 15 aprile, dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 19,30. Non potranno circolare le auto e i veicoli a benzina Euro 0, i diesel Euro 0, Euro 1 e Euro 2, oltre a ciclomotori e moto a due tempi Euro 0. Il divieto varrà a Bergamo e nell’area A1 a criticità ambientale, ovvero nei Comuni di: Albano Sant’Alessandro, Alzano Lombardo, Arcene, Azzano San Paolo, Boltiere, Brembate, Brusaporto, Canonica d’Adda, Ciserano, Curno, Dalmine, Filago, Gorle, Grassobbio, Lallio, Montello, Mozzo, Nembro, Orio al Serio, Osio Sopra, Osio Sotto, Pedrengo, Ponte San Pietro, Ponteranica, Pontirolo Nuovo, Ranica, San Paolo d’Argon, Scanzorosciate, Seriate, Stezzano, Torre Boldone, Torre de’ Roveri, Treviglio, Treviolo, Verdellino, Villa di Serio).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da enrico

    Possiedo un’auto diesel euro 3. Tra qualche anno toccherà a me. I petrolieri non mi fregheranno più. E pensare che volevo lasciare la mia auto a mio figlio quando avrebbe compiuto 18 anni.

  2. Scritto da GIUSEPPE RAVELLI

    COME AL SOLITO SIAMO IN ITALIA,I PULMAN,I CAMION,GLI AEREI,GLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CONDOMINIALI A GASOLIO,LE FABBRICHE DI OGNI GENERE, OGNUNO DI LORO SCARICA NELL’ARIA OGNI SORTA DI INQUINAMENTO………. ALLORA COME SI RISOLVE IL PROBLEMA? SI COLPISCONO I SOGGETTI PIU’ DEBOLI, I CITTADINI CON MACCHINE TENUTE BENE MAGARI DI 9 ANNI, E INTANTO LO STATO E LA REGIONE INCASSANO LE IMPOSTE RELATIVE ALLE NUOVE MACCHINE. MEDITATE GENTE, MEDITATE…..

  3. Scritto da karajan

    Li avete votati? Io propongo, anche se per il momento con l’euro 3 io posso viaggiare e state certi, ancora non per molto, propongo, dicevo, che è arrivata l’ora della rivolta e quindi domenica mattina tutti in Bergamo davanti al comune IN MACCHINA CON I CLACSON AL MAX.

  4. Scritto da angelo

    Questa vicenda conferma che i POLITICI di qualsiasi sponda siano hanno perso il senso della realtà , evidentemente per loro la crisi non esiste , l’obbligo di cambiare auto spendendo minimo 8.000 euro per chiunque , lavoratore disoccupato o quasi , artigiano senza lavoro , pensionato che fa fatica ad arrivare a fine mese non li disturba minimamente. Concordo con Karajan manifestazione Domenica a Bergamo ritrovo piazzale della celadina ore 09.00 .ADERITE TUTTI!!!!!!!!!!!!

  5. Scritto da Votatelidinuovonel2010

    pensa come siamo conciati!

  6. Scritto da Andrea

    certo che questa dell’euro 2 è proprio una presa in giro… obbligano queste persone a star fuori casa 12 ore e non pensano a migliorare la viabilita’.. sarei curioso di sapere quanto inquina un’auto dall’euro 3 in su quando sta in coda 30 minuti… insomma le carenze strutturali e l’incapacita’ di organizzare un servizio viabilistico degno ricadono sempre sul “povero” cittadino che oltre a sorbirsi code e disagi deve pure cambiare auto…che repubblica delle banane…..

  7. Scritto da Giorgio

    Chiedo che Bergamonews metta sul sito una lettera scaricabile indirizzata a Massimo Ponzoni Assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Lombardia in modo che gli utenti possano spedirla al Pirellone.

  8. Scritto da Undertaker

    bisogna pur incentivare l’acquisto di nuove auto… l’industria, si sa, è in crisi…

  9. Scritto da Takunda

    Frosio, Belotti, Formigoni, Saffioti, Macconi, quante ore state fuori casa per evitare il blocco Euro 2???

  10. Scritto da lavoratore

    …e mentre i vigili mi faranno una bella multa (perchè la macchina nuova io non la compro) mi sfreccierà in parte un bel suv euro 4 ma che consuma come tre euro 2 (chiaramente, fuori limiti di velocità)

    NON cambiate auto.

  11. Scritto da bruno

    Ditemi voi se questa non è una forma di moderna schiavitù…

  12. Scritto da mario59

    Certo che ci vuole poco a capire da che parte stanno quelli che emanano certi provvedimenti..in pratica; chi ha i soldi, la macchina la cambia più frequentemente e pertanto l’euro 2 non si ricorda più neppure quando l’ha avuta..chi invece come me, si ritrova senza posto di lavoro, ha pure la grana di dover sostituire la macchina, che per altro va ancora bene..e in città possono circolare i SUV nuovi fiammanti che con la cilindrata che hanno, inquinano il doppio di un utilitaria.
    Complimenti.

  13. Scritto da patetico

    Patetico!
    Se fai il pendolare usa i mezzi invece di inquinare

  14. Scritto da karajan

    E tutto, ancora una volta come sempre, chi dovrà tirare la cinghia perchè dovrà sostituire l’auto, pagando l’iva perchè non potrà scaricarla, saranno le persone POVERE. Quelli dei SUV e delle auto di grossa cilindrata potranno tranquillamente circolare perchè sempre nuove: a loro interessa ogni due o tre anni sostituire l’auto, perchè devono avere IVA da scaricare. A QUANDO IL BLOCCO DEI SUV E DELLE AUTO DI GROSSA CILINDRATA CHE ORAMAI E’ STABILITO CHE SONO MOLTO INQUINANTI ANCHE SE SONO EURO 5?

  15. Scritto da pendolare

    e chissenefrega? pensa di essere l’unico a trascorrere 12 ore fuori casa?

  16. Scritto da Tuditanus

    Misura antipopolare per imporre la peggiore società dei consumi e spremere chi sa mantenere il mezzo meccanico.
    E’ a vantaggio solo di quella compagnia che ha per accoliti concessionari e petrolieri.
    Nel frattempo chi ha promulgato questa norma continua a costruire sempre nuove autostrade e parcheggi, oltre ad asfaltare il territorio, mentre le Ferrovie Regionali Lombarde fanno schifo.
    Coloro che approvano queste misure di classe non sono ecologisti, sono collaborazionisti.

  17. Scritto da nick70

    ti obbligano a cambiare auto no?? ma perchè non potenziano i mezzi pubblici anche in provincia???

  18. Scritto da Annalisa

    Andare a milano in auto è da folli e ormai dovrebbero saperlo anche i sassi. Se il signore non è abituato a usare i mezzi pubblici dovrebbe iniziare a farlo. Tutti bravi a lamentarsi perché si costruiscono le Brebemi, le Pedemontane e poi quando tocca a loro alzare i tacchi e salire su un treno o un autobus apriti cielo! In mezzo a tutta quella gente puzzolente! Oddio che schifo! Ma per piacere.

  19. Scritto da calogero

    mi chiedo come mai i pulman possano avere le deroghe o escamotage, li avranno pure ammortizzati !!! per quello me ne frego perchè sono stanco di pagare solo io