BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Bisognava pensare prima a deroghe opportune”

Il titolare dell'Ambiente del Comune di Bergamo va al vertice in regione sulla vicenda del blocco agli Euro 2. "E' dovuto ad una legge del 2006, ma allora non c'era la crisi. Bisognava muoversi per tempo".

E’ reduce dal vertice in Regione Lombardia l’assessore all’Ambiente del Comune di Bergamo Massimo Bandera (Lega Nord). Un vertice convocato sull’onda emotiva delle proteste e delle polemiche per il divieto di circolazione che interesserà i veicoli Euro 2 a partire dal 15 ottobre. L’assessore si è fatto una sua idea: “Il blocco anche per gli Euro 2 dipende essenzialmente dalla legge 24 del 2006, la prima legge ad ampio respiro in materia ambientale e di qualità dell’aria promulgata dalla Regione Lombardia (legge promulgata dall’allora assessore regionale Marco Pagnoncelli, il coordinatore provinciale a Bergamo di Forza Italia, ndr). Il problema è che quella legge non aveva certo previsto la crisi economica e la situazione attuale: molte famiglie sono in difficoltà e rischiano di veder aumentare ulteriormente il loro disagio di fronte all’ipotesi di cambiare l’auto. Anche per questo credo che, avvicinandosi l’estate 2009 e poi il 15 di ottobre la Regione Lombardia avrebbe dovuto pensare a deroghe più adeguate, per gli anziani ad esempio, o i cassintegrati, quindi per i soggetti in difficoltà che la maggioranza del Consiglio comunale ha anche indicato chiaramente in un suo ordine del giorno. Con questo non tolgo nulla alle politiche ambientali regionali, ma si potevano sicuramente prevenire certi problemi e anche una certa situazione di tensione che si sta creando”. Un appunto, quindi c’è. “Il Comune non può porre deroghe, come accadeva un tempo – ricorda l’assessore -. Si potrebbe però pensare, nei limiti delle nostre risorse a forme di aiuto, anche a livello comunale, per le persone più penalizzate. Senza dimenticare che dovrà esserci la massima sensibilizzazione su tutti i bandi, piuttosto importanti, promossi dalla Regione Lombardia per garantire un ricambio e una sostituzione dei mezzi circolanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Parsifal

    Quoto Giorgio 6.
    Oltre a tutto le auto con il filtro particolato pare proprio siano MOLTO PIU’ PERICOLOSE per la salute dei nostri polmoni. Alla faccia!!!
    Formigoni smettila con la caccia alle streghe.
    O dateci le vs auto blu. anche se usate le prendiamo.

  2. Scritto da Alberto

    Mi pare che dobbiamo quindi ringraziare Pagnoncelli prima e Belotti poi. Incredibile

  3. Scritto da Giorgio

    Le deroghe si possono sempre fare. Ricordatevi che tra poco ci saranno le elezioni regionali e noi ce ne ricorderemo!

  4. Scritto da LEGHISTA VERO NON SULLA POLTRONA

    CHE ASPETTATE A FARE QUALCOSA?Dedis fo’.

  5. Scritto da karajan

    Bandera, ma fammi il piacere!! Se sei davvero dalla parte di chi soffre, perchè non fai qualcosa di concreto? invece di chiacchierare?

  6. Scritto da simone paganoni

    Ma pensa un pò…l’Assessore del centrodestra dice le stesse cose che, ieri, abbiamo proposto noi del centrosinistra e che il centrodestra ci ha bocciato…se non è schizzofrenia politica questa…cmq un bravo all’Assessore Bandera e un invito ad essere meno “di parte” ai consiglieri di centrodestra che avvrebbero potuto benissimo ascolatare il loro Assessore, accettare la nostra proposta ed evitare brutte figure !

  7. Scritto da carlo cologni

    Sono appena tornato da Palermo. Le auto Euro 2, che potrebbero avere solo 9 anni, noi dobbiamo rottamarle, poi vanno a finire in Sicilia od altrove, come auto superlative in quelle regioni. Assurdo che la Lombardia debba salvare il pianeta e gli altri circolino tranquilli con vere carrette di oltre 20 anni, che oltre ad inquinare sono pericolosissime per chi le incrocia.nel traffico. Caro Assessore, tante persone in cassa integrazione, come fàranno a cambiare l’auto che ha solo 9 anni?