BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Altri 10 milioni di euro per sostituire le auto

La Regione Lombardia ha annunciato lo stanziamento di altri 10 milioni di euro per permettere ai cittadini di ottenere contributi di 3 mila euro ciascuno, da utilizzare per la sostituzione delle auto inquinanti.

Più informazioni su

La Regione Lombardia ha annunciato lo stanziamento di altri 10 milioni di euro per permettere ai cittadini di ottenere contributi di 3 mila euro ciascuno, da utilizzare per la sostituzione delle auto inquinanti: in particolare benzina Euro 0, diesel Euro 0, Euro 1 e Euro 2 (questi ultimi al centro di accese polemiche da tempo). L’annuncio dello stanziamento è stato dato al tavolo istituzionale previsto sul tema dalla legge regionale 24 del 2006, al quale ha partecipato anche l’assessore all’Ambiente di Bergamo Massimo Bandera. La Regione ha inoltre comunicato che amplierà, dal 50 al 75% del costo complessivo, il contributo per acquistare i filtri antiparticolato, che costano dai 4 ai 10 mila euro l’uno, a seconda del mezzo di trasporto, leggero o pesante. Altri impegni assunti dal Pirellone: la sostituzione delle auto inquinanti potrà avvenire non solo tramite nuovi veicoli, ma anche con vetture di seconda mano, purchè siano almeno Euro 3 benzina, e quindi Euro 4 diesel; chi, alla data del 15 ottobre, avrà sottoscritto un contratto d’acquisto per una nuova auto non ritenuta inquinante, potrà circolare con la vecchia auto in deroga, per un massimo di 90 giorni, in attesa di ricevere il nuovo mezzo di trasporto. Ulteriori informazioni saranno disponibili dalla serata del 15 ottobre sul sito http://www.ambiente.regione.lombardia.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mirko Isnenghi

    Si al contributo, ma se si fa fatica ad arrivare alla fine del mese e l’auto serve per poter raggiungere il posto di lavoro, ringraziando il cielo di averlo ancora, dove si trova l’altro denaro? Almeno era meglio salvaguardare i lavoratori con limiti dalle 9 all 18.

  2. Scritto da Alberto

    C’era una volta la repubblica delle banane, oggi c’è la regione delle banane.
    Ci stanno proprio prendendo per i fondelli.
    L’ultima è la seguente: per circolare provvisoriamento per i prossimi 90 giorni bisogna compilare un documento con il quale si dichiara che abbiamo acquistato un filtro antiparticolato (che non c’è) fare una dichiarazione al commerciante che te lo vende e “udite – udite” la chicca farli vidimare presso gli uffici della regione negli orari nei quali non si può circolare.

  3. Scritto da Davide

    Si, ma il contributo lo può avere ancora solo chi vive in una zona A1… Come se nelle altre l’inquinamento non esistesse…