BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Short Film festival, vince “…fate girare la voce…”

"???fate girare la voce???", cortometraggio di Nazareno Cortinovis, di Villa di Serio, realizzato con i ragazzi della 5?? G del Mascheroni, si ?? classificato primo sui 5 cortometraggi in finale.

Trionfo e applausi per le scuole alla serata finale della rassegna Immagini di notte Short film festival. "…fate girare la voce…", cortometraggio di Nazareno Cortinovis, di Villa di Serio, realizzato insieme ai ragazzi della 5° G del Liceo scientifico Mascheroni, di Bergamo, si è classificato primo sui cinque cortometraggi in finale presentati nell’Auditorium comunale di Albino
La rassegna, giunta alla sua dodicesima edizione quest’annno ha proposto il tema  “BELL’AMBIENTE – cortometraggi per educare alla tutela dell’ambiente”. L’obiettivo era quello di immaginare l’uomo in totale sintonia con l’ambiente. L’essere umano dunque considerato non come un   elemento di disturbo o una minaccia per l’ambiente ma come il responsabile della sua cura e gestione, che perfeziona e nobilita la natura attraverso la propria attività creativa. “… fate girare la voce…” è un tentativo ironico, scherzoso e per alcuni aspetti anche demenziale per dire quanto le proposte innovative ambientali siano di fatto alla portata di tutti.
Le energie alternative nell’immaginario collettivo rischiano di venir considerate inavvicinabili e scomode, i ragazzi del Mascheroni con la loro produzione hanno dimostrato il contrario. Il corto racconta la storia di Lorenzo, figlio di un imprenditore agricolo che svela i segreti del biogas ad una sua compagna di scuola Martina, e finisce col salvare una festa da un black out elettrico.
L’iniziativa è stata proposta dall’Associazione Culturale “Lo Scoiattolo” e dalla Cooperativa sociale “La Ringhiera” con il patrocinio di Fondazione Cariplo, Provincia di Bergamo, Comune di Albino e Centro Studi Cinematografici, nell’ambito del progetto 6erre (Dalla Riduzione del Rifiuto al suo Riuso o Riciclo di può ottenere una nuova risorsa che genera risparmio). Il concorso era aperto alla libera partecipazione di filmaker e registi professionisti così come a dilettanti e amatori, scuole, enti e associazioni. Sono oltre 50 i lavori pervenuti da tutta Italia, un’apposita commissione ha visionato e ammesso al festival 23 film, 18 in concorso e 5 fuori concorso.
I 18 film in concorso sono stati presentati da lunedì a venerdì in diverse sale cinematografiche della provincia: Bergamo, Gandino, Urgnano, Casazza e Zogno. Il pubblico presente ha voltato e scelto i film finalisti che nella serasa di sabato 10 ottobre stati valutati da una giuria specializzata composta da Lara Zanga Assessore all’ecologia, ambiente e protezione civile del Comune di Albino, Giuseppe Perico, esperto del Centro Studi Cinematografici di Bergamo, Daniela Previtali, responsabile della Mediateca provinciale di Bergamo, Giambattista Gherardi, promotore culturale e corrispondente del quotidiano L’Eco di Bergamo, Rossella Contini, coordinatrice del progetto 6ERRE per la cooperativa sociale La Ringhiera, Davide Manzoni, laureato in ideazione e produzione per il cinema all’Università Cattolica di Brescia, e curatore della rubrica di cinema del sito web Bergamoparty.it e Renato Romano, già direttore didattico dell’ufficio diocesano. “Abbiamo premiato il messaggio, e soprattutto la collaborazione scuola famiglia” ha spiegato Lara Zanga, assessore all’ambiente del Comune di Albino “anche se tecnicamente …fate girare la voce… non rappresenta l’eccellenza abbiamo premiato il messaggio propositivo, brillante e spiritoso, ma anche la naturalezza e la spontaneità dei messaggi”
Nel corso della serata è stato consegnato anche il premio speciale “Riciclone”, ovvero il premio del pubblico, che ha scelto il film C’è un dono per te,realizzato dai ragazzi e dalle insegnanti della classe 1AC della scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo “Andrea Fantoni” di Rovetta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.