BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Luned?? mozione e sit-in anti omofobia a Palafrizzoni

Il documento contro l'omofobia presentato da Pietro Vertova (Verdi) sar?? discusso in Consiglio comunale. C'?? anche la mozione del centrodestra sul tema.

Più informazioni su

La mozione contro l’omofobia presentata da Pietro Vertova (Verdi) sarà discussa domani (lunedì 12 ottobre) in Consiglio comunale. Il movimento gay, lesbiche e transessuali di Bergamo prepara il suo sit-in a Palafrizzoni: la seduta di Consiglio comunale sarà seguita con molta attenzione.
Nel recente passato le polemiche non sono mancate. Lo stesso Vertova, due settimane fa, aveva lamentato il mancato inserimento all’ordine del giorno della stessa mozione, e ne era nato un battibecco con il capogruppo della Lega Nord Daniele Belotti sull’organizzazione dei lavori del Consiglio. Nella stessa occasione il presidente dell’assemblea, il leghista Guglielmo Redondi, aveva garantito che la mozione sarebbe stata discussa il 12 ottobre. Nel frattempo anche il centrodestra ha presentato una sua mozione sul tema, nella quale il tema dell’omofobia è da inquadrare, secondo i proponenti, nel tema più generale della "sicurezza", senza creare "specie protette". E anche su questo punto i motivi di scontro e divergenza non mancano.

Il testo dell’appello a seguire il Consiglio comunale, inviato dal coordinamento "Bergamo contro l’omofobia":
Il 12 settembre il consigliere comunale Pietro Vertova ha presentato una mozione contro l’omofobia mirata a sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alle tematiche omosessuali, attraverso interventi educativi nelle scuole. Cancellata su due piedi l’urgenza con la giustificazione del "tanto a Bergamo non è stato aggredito nessuno", la discussione è stata rimandata al consiglio successivo, quello del 28.
Il 28, nonostante un gruppo di persone gay, lesbiche e transessuali fosse in aula, il Consiglio comunale nuovamente non ha discusso la mozione di Vertova, stravolgendo l’ordine del giorno pochi minuti prima, senza averne dato il minimo preavviso.
In aula ci è stato poi promesso che la mozione non solo verrà discussa al prossimo Consiglio, ovvero quello di domani (12 ottobre), ma che essa sarà anche approvata. Queste sono le parole del presidente Redondi e del capogruppo del Pdl Giuseppe Petralia, e ci sono tanto di registrazioni e verbali a dimostrarlo.
Il 12 ottobre è necessario far sentire la nostra presenza in aula. Non potranno rinviare di nuovo la discussione e noi saremo lì a ricordarglielo. Questa mozione è qualcosa di molto concreto che potrebbe davvero cambiare le cose, non solo qui a Bergamo.
E’ necessaria la presenza di tutti noi! Il 12 ottobre ritrovo in piazza Matteotti, di fronte al Comune, alle 17,30. Presenziamo al Consiglio delle 18 e otteniamo quello che ci spetta di diritto. Il 28 non c’era quasi nessuno delle 250 persone che avevano confermato la loro presenza. Ci auguriamo che il 12 il Comune vanti una fila di uditori che arrivi fino fuori l’aula.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ridicoli

    Guarda caso non avete mai un tubo da fare e commentate sempre…Siete sempre gli stessi: è evidente che la cosa vi interessa molto, solo che siete rigonfi di una tale ipocrisia da non avere il coraggio di ammetterlo. VI diamo un gran fastidio e non avete nemmeno la decenza di ammetterlo. Poveretti :)

  2. Scritto da ONU: Italia paese omofobo

    Giuseppe, dato il numero di tuoi interventi realtivi a questo tema, ti posto un link e ti do un’informazione: l’ONU ci ha denunciato come Paese omofobo e arretrato. http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/gay-aggrediti-2/gay-aggrediti-2/gay-aggrediti-2.html Sono imbecilli anche loro? Gli unici che hanno capito tutto della vita siete voi? Dai, ma abbassate la cresta, fate ridere =)

  3. Scritto da acido

    Nessuno dice che ci si deve occupare della crisi, delle aziende che chiudono, di chi non arriva alla terza settimena, ecc.?

  4. Scritto da capitano

    scusate ma se non c’era nessuno dei 250 firmatari interessatissimi e indignatissimi, perchè cavolo dovete sollevare questo polverone? forse che a Bergamo non esiste un problema omofobia?
    e poi alle 17:30 si lavora, cari miei!

  5. Scritto da Maverik

    Io ci sarò. Sperando che passi la mozione della maggioranza, Non voglio che alle scuole materne ed elementari si parli di transgender

  6. Scritto da Giuseppe

    Ma deve andare avanti ancora per molto ‘sta storia?????